Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione

| Sono i dati di un ex detective della omicidi, che aumentano il numero indicato dall’algoritmo creato dall’ex giornalista Thomas K. Hargrove, in grado di individuare la serialità degli omicidi

+ Miei preferiti
È un dato di fatto: gli sviluppi tecnologici hanno aperto la strada a nuove tecniche di indagine forense in grado di individuare con certezza colpevoli di crimini avvenuti decine di anni prima. In più, come testimoniato dalle cronache, è ormai molto difficile sfuggire all’occhio delle videocamere di sorveglianza, sempre più piccole e sempre più diffuse. Insomma, per i criminali l’eventualità di riuscire a farla franca sembra restringersi sempre di più.

Non è affatto d’accordo Thomas K. Hargrove, giornalista investigativo ed ex corrispondete dalla Casa Bianca oggi in pensione che nel 2015 ha creato il “Murder Accountability Project”, un portale dedicato agli omicidi rimasti irrisolti negli Stati Uniti. Tutto si basa su un algoritmo in grado di analizzare i dati dell’FBI incrociando informazioni come sesso, posizione geografica e metodo di uccisione per individuare i delitti che hanno una forte probabilità di essere seriali. Calcoli che nel 2010 hanno permesso alla polizia di Youngstown, in Ohio, e di Gary, nell’Indiana, di chiudere diversi fascicoli di omicidi irrisolti. Nel caso di Gary, l’algoritmo ha portato all’arresto di Darren Deon Vann, un serial killer che ha ammesso di aver strangolato oltre 15 donne, guidando gli agenti in una proprietà abbandonata dove sono stati recuperati i corpi di sei vittime di cui non si aveva più notizia da tempo.

Ma la speranza di giustizia regalata dai dati del Murder Accountability Projetc si scontra con altri numeri, non altrettanto edificanti. Secondo il solito algoritmo infallibile, negli Stati Uniti il tasso di omicidi risolti tra il 1965 ed il 2017 ha subito un tracollo, passando dal 90 al 60%. Per dirlo in altre parole: decine e decine di serial killer sono riusciti a farla franca e continuano ad aggirarsi per le strade, liberi di colpire. In compenso, rilevano i dati, a calare è stato il numero di assassini seriali, fenomeno che aveva raggiunto il picco fra gli anni 70 e gli 80, con nomi eccellenti come quello di Ted Bundy. Il sensibile calo del numero di serial killer, secondo l’organizzazione, è merito di diversi fattori: l’introduzione di pene detentive più dure, la riduzione della liberta vigilata concessa ai detenuti, la minaccia rappresentata dalla presenza di 60 milioni di videocamere di sorveglianza e gli enormi passi avanti fatti dalla scienza forense. L’algoritmo di Hargrove ha calcolato circa 2.100 serial killer mai identificati, numero che Michael Arntfield, un detective della omicidi in pensione anche lui esperto in casi irrisolti, considera sbagliato: per lui sono almeno 4.000, e continuano a colpire. Il profilo tracciato dall’ex detective individua addirittura le categorie dove si annidano più spesso i serial killer: camionisti, poliziotti, militari, albergatori, magazzinieri.

A dare manforte alla teoria dell’impossibilità della giustizia di risolvere i casi più complicati è l’esempio emblematico di Samuel Little, secondo la polizia autore di 60 omicidi, mentre per lui sarebbero addirittura 93: dagli anni Sessanta è stato arrestato almeno 100 volte per rapina, stupro e rapimento, ma ogni volta scarcerato e soprattutto per lungo tempo mai collegato all’impressionante numero di morti. Soltanto nel 2012 è stato rinchiuso in galera dove sta scontando tre ergastoli, dopo aver confessato di essere un serial killer fra i più attivi. Sconsolato il commento di Angela Williamson, consulente forense del Dipartimento di Giustizia: “Senza le sue confessioni volontarie, non sarebbe stato possibile accertare i crimini commessi per mancanza di prove”.

Lavorando con David J. Icove, professore all’Università del Tennessee, Thomas K. Hargrove ha sviluppato un altro algoritmo che questa volta permette di individuare la natura degli incendi, evidenziando quelli dolosi.

Galleria fotografica
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione - immagine 1
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione - immagine 2
Stati Uniti
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
La famiglia di un ex agente di polizia svela una lettera secondo cui l’FBI e il Dipartimento di Polizia di New York sarebbero i veri mandanti dell’omicidio del leader dei diritti civili
Disastro aereo sfiorato a Denver
Disastro aereo sfiorato a Denver
Esplode uno dei motori di un Boeing in fase di decollo, seminando detriti metallici in una zona abitata. Nessuna conseguenza per le 241 persone a bordo
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
Il quotatissimo Ted Cruz paparazzato con la famiglia mentre partiva per una vacanza in Messico. Travolto dalle critiche è rientrato di corsa, ma la sua carriera potrebbe finire qui