Teste anti-Trump arrestato per pedofilia

| George Nader, uno dei testi che più collaborato con la commissione Mueller, è stato fermato dalla polizia con l'accusa di avere scaricato immagini pedopornografiche sul suo cellulare. Indagine del 2018, i precedenti

+ Miei preferiti
George Nader, 60 anni, uno dei testimoni-chiave di Robert Mueller nell'inchiesta sul Rissaigate, è stato arrestato con l'accusa di pedopornografia. Nader è stato fermato dalle autorità all'aeroporto di New York, John Fitzgerald Kennedy. L'uomo d'affari libano-americano che ha lavorato come consigliere economico dell'Arabia Saudita con l'amministrazione Trump e che in seguito ha fornito la testimonianza-chiave al consulente speciale Robert Mueller sui suoi sforzi per collegare un banchiere russo ai membri del team di Trump, è stato arrestato con l'accusa di aver scaricato dal web sui suoi dispositivi una dozzina di immagini di pornografia infantile.I pubblici ministeri federali del Distretto Orientale della Virginia hanno annunciato che George Nader, 60 anni, è stato arrestato lunedì mattina all'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York. Le accuse sono state inizialmente formalizzate nell'aprile 2018 ma non sono state rese pubbliche fino al suo arresto. Il nome di Nader compare più di 100 volte nel rapporto recentemente pubblicato da Mueller in relazione agli i sforzi di Kirill Dmitriev, un banchiere russo vicino al presidente Vladimir Putin, per fare in modo che Nader servisse da tramite tra lui e i membri del team di transizione di Trump. La testimonianza di Nader è arrivata dopo aver partecipato a un incontro del dicembre 2016 alla Trump Tower di New York con il genero Jared Kushner, ex capo stratega Steve Bannon e Mohammed bin Zayed, principe ereditario di Abu Dhabi. Un secondo incontro si era svolto un mese dopo nell'arcipelago delle Seychelles nell'Oceano Indiano e ha coinvolto Nader, bin Zayed, ex capo di Blackwater Erik Prince e Dmitriev. Nader era stato già fermato in un aeroporto vicino a Washington D.C. nel gennaio 2018, aveva infatti un cellulare con immagini raffiguranti minori impegnati in una "condotta sessualmente esplicita", hanno detto i pubblici ministeri in una dichiarazione. Il caso è oggetto di indagine da parte dell'FBI Washington Field Office's Child Exploitation and Human Trafficking Task Force, che è composta da agenti dell'FBI e partner locali, statali e federali, hanno detto i pubblici ministeri.nSe condannato, Nader affronta un minimo di 15 anni di prigione e un massimo di 40 anni di reclusione. Nader si era già dichiarato colpevole delle stesse accuse nel 1991 nel Distretto Orientale della Virginia, la stessa giurisdizione che ha annunciato le nuove accuse.

 
   

Stati Uniti
Si dimette Scott Atlas, il medico negazionista
Si dimette Scott Atlas, il medico negazionista
Consigliere di Trump per la pandemia dallo scorso agosto, si è sempre detto favorevole all’immunità di gregge rifiutando tutto il resto. La comunità scientifica americana soddisfatta per le dimissioni
Il Giorno del Ringraziamento, senza nulla per cui ringraziare
Il Giorno del Ringraziamento, senza nulla per cui ringraziare
Con 50 milioni di americani sulla soglia della povertà, la festa che riunisce le famiglie davanti ad un tacchino assume un significato diverse. Lunghe code davanti alle mense e alle associazioni che distribuiscono pacchi alimentari
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
L’azienda ritenuta responsabile della crisi sanitaria degli oppiacei ammette di aver giocato sporco favorendo la diffusione degli antidolorifici. Niente galera per proprietari e dirigenti ma una sanzione colossale
I giovani americani e il test del giovedì
I giovani americani e il test del giovedì
Sta prendendo piede un po’ ovunque: ci si sottopone al tampone il giovedì per poter trascorrere il weekend in piena libertà. Ma gli esperti ammoniscono: attenzione, non funziona così
La città degli angeli (e dei morti)
La città degli angeli (e dei morti)
Los Angeles ha raggiunto i 300 omicidi dall’inizio dell’anno: quasi tutti sono avvenuti per strada, dove ormai la legge sembra non arrivare più
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
Dopo Orlando Hall, giustiziato giovedì scorso, l’8 dicembre l’iniezione letale toccherà a Lisa Montgomery, seguita l’11 da Alfred Bourgeois. Il 14 gennaio entrerà nella death room Cory Johnson, seguito il giorno successivo a Dustin Higgs
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Secondo uno studio, l’aspettativa di vita dei neri e latino-americani in America si ridurrà a causa della pandemia. Non è solo una questione genetica, ma le conseguenze di una società in cui la disuguaglianza è pura normalità
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Lara, moglie di Eric, sarebbe pronta per candidarsi al Senato in North Carolina, mentre Ivanka sogna di fare il sindaco di New York e suo fratello Don Jr. è tentato dalle presidenziali del 2024
Gli strateghi della battaglia di Trump
Gli strateghi della battaglia di Trump
Secondo il “Washington Post”, Rudy Giuliani e Steve Bannon guiderebbero il “dream team” del presidente con l’obiettivo di ritardare quanto più possibile la certificazione finale dei risultati elettorali per delegittimare Biden
Trump: i giorni della vendetta
Trump: i giorni della vendetta
Poche ore fa, con un Tweet, il presidente ha licenziato il capo della cybersecurity, dopo aver liquidato il Segretario alla Difesa Mark Esper. E altre due teste potrebbero saltare a breve: i direttori della CIA e dell’FBI