Trump: “Addio New York”

| Il presidente annuncia il cambio di residenza: dalla Trump Tower sulla 5th Avenue al suo resort in Florida. I saluti ironici del governatore Cuomo e del sindaco de Blasio

+ Miei preferiti
Donald se ne va: nella valanga di tweet quotidiani, qualche giorno fa il presidente più discusso e discutibile della storia americana ha annunciato di aver cambiato ufficialmente la propria residenza, insieme a quella della consorte Melania e del figlio Barron. Dalla celebre penthouse al 725 della Fifth Avenue, nel cuore di Manhattan, al 1100 di South Ocean Boulevard, Palm Beach, Florida, l’indirizzo del suo amatissimo resort, il “Mar-a-Lago”.

“Il 1600 di Pennsylvania Avenue, la Casa Bianca, è il posto che amo e dove spero di restare altri quattro anni. Ma io e la mia famiglia faremo di Palm Beach, Florida, la nostra residenza permanente”. Poi parte un pistolotto sull’ingratitudine della città dov’è nato: “Amo e amerò sempre New York e la sua gente, continueranno ad avere sempre un posto speciale nel mio cuore, ma purtroppo, malgrado i milioni di dollari in tasse cittadine, locali e statali che pago ogni anno, sono stato trattato molto male dai leader politici della città e dello Stato. Pochi hanno ricevuto trattamenti peggiori del mio”.

Un addio amaro, che in realtà nasconde un trabocchetto, svelato da quotidiani in queste ore: la decisione non ha nulla a che vedere con il trattamento subito, ma è una pura questione di convenienza: in Florida non ci sono tasse statali e locali sui redditi, imposte immobiliari e di successione. Non è un caso, se lo stato più amato dai pensionati americani attira da anni milionari, che lo scelgono come residenza per motivi fiscali, trovando in omaggio le palme, il clima e spiagge da sogno.

A salutare il presidente ci ha pensato il governatore Andrew Cuomo, che ha commentato con molto sarcasmo la notizia: “Finalmente, era ora. Eppure non risulta che Trump abbia pagato così tante tasse da queste parti. In ogni caso è tutto vostro: auguri Florida”. Il riferimento è alle dichiarazioni dei redditi nascoste e i sospetti di elusione del fisco che ancora pendono sulla testa di Trump. Nel giro di qualche minuto, al coro di arrivederci si è unito il sindaco Bill De Blasio, altrettanto caustico: “Attento a non inciampare sbattendo la porta”.

Non sono meno scatenati gli editorialisti dei quotidiani newyorkesi: “Ricco, pomposo e per molti americani la peggiore espressione di cittadino newyorkese, la vita di Trump si è sempre intrecciata con la città: è nato nel Queens, qui ha costruito i palazzi del suo impero, qui ha recitato in “The Apprentice”, qui è andato in bancarotta per sei volte e dal giorno della sua elezione ha attirato folle festanti e gente inferocita sulla Quinta Strada, davanti all’ingresso della Trump Tower, creando problemi alla viabilità, la sicurezza e ai servizi segreti”.

Altri gli fanno i conti in tasca: “Da quando è diventato presidente, Trump ha trascorso 99 giorni a Mar-a-Lago rispetto ai 20 giorni alla Trump Tower. Ma sarà da capire se realmente Donald cambierà residenza o si tratta soltanto di un modo per non mutare nulla della sua vita, a parte il trucco di evitare di pagare le tasse”.

Stati Uniti
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
Migliaia di medici, infermieri e assistenti dell’ospedale epicentro della lotta dell’America contro il coronavirus premiati per il duro lavoro