Trump concede la grazia a Roger Stone

| Consigliere politico di lungo corso dallo stile spietato, è stato graziato da presidente per l’inchiesta sul “Russiagate”. Il 14 luglio sarebbe dovuto entrare in cella per scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione

+ Miei preferiti
Sprezzante, brutale, odioso e irritante, una “rockstar” della comunicazione sempre sopra le righe, e un maestro delle “dirty tricks”, gli espedienti disonesti studiati per favorire i politici che lo mettono a libro paga. Le definizioni su Roger Stone, ex fedelissimo di Trump finito in manette su ordine del super procuratore Robert Mueller nell’inchiesta del “Russiagate”, si sprecano. Fu lui a gestire la campagna elettorale di Trump chiedendo l’aiuto di hacker russi e cercando fra i rifiuti di WikiLeaks informazioni che potessero danneggiare Hillary Clinton. Il 25 gennaio 2019 Mueller ne ordina l’arresto con sette capi d’accusa (falsa testimonianza, ostacolo alla giustizia, false dichiarazioni e per il suo ruolo nella campagna presidenziale di Trump), che finiscono tutti e sette nella sentenza del novembre 2019, tramutata 10 mesi dopo in una condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione.

Ma ad un passo dalla cella, che si sarebbe aperta il 14 luglio, Stone ha chiesto pubblicamente la grazia a Trump, che puntualmente è arrivata. “Ha già sofferto molto, è stato trattato ingiustamente, come molti altri in questa vicenda. Ma ora Roger Stone è un uomo libero”.

La carriera di Stone, conosciuto per i completi sgargianti, il fisico palestrato e le idee razziste e misogine, è un fiorire di aneddoti e passi falsi, ma anche di un potere liquido che per anni si è insinuato nella politica americana.

Amico fidato di Nixon (tatuato sulla schiena), fonda una lobby per finanziare Reagan insieme ai suoi amici Charles Black e Paul Manafort che raccoglie in un amen 3,4 milioni di dollari. Quando cura la campagna elettorale di Bob Dole, il suo nome finisce al centro di un’inchiesta che svela le abitudini dei coniugi Stone, frequentatori abituali di club per scambisti: quanto basta perché i palazzi di Washington lo mettano nell’elenco degli indesiderati. Torna a farsi vivo ai tempi della sfida fra George Bush e Al Gore, facendo la propria parte per l’elezione del primo. È un ritorno in grande stile, costellato da perle come l’accusa a Obama di essere musulmano e nato in Kenya, o quella a sua moglie Michelle, che l’avrebbe chiamato “viso pallido”.

Nel 2015, quando Trump scende in campo, Roger Stone è in prima fila come consigliere. E quando viene licenziato, in tanti sospettano che si tratti di una mossa studiata a tavolino.

Galleria fotografica
Trump concede la grazia a Roger Stone - immagine 1
Trump concede la grazia a Roger Stone - immagine 2
Trump concede la grazia a Roger Stone - immagine 3
Trump concede la grazia a Roger Stone - immagine 4
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare