Trump dalla parte della polizia

| Comparso a Kenosha, definisce i manifestanti “terroristi interni” e difende l’operato della polizia, ma non cita le proteste antirazziste che attraversano l’America. Polemica a distanza con la famiglia di Jason Blake

+ Miei preferiti
Malgrado l’invito del governatore del Wisconsin a stare alla larga, Donald Trump è comparso a Kenosha, soffiando sotto la cenere della protesta. Seguendo un copione preciso, Trump ha preferito concentrarsi sulla violenza che ha accompagnato alcune proteste, piuttosto che sulle lamentele dei manifestanti.

L’obiettivo dichiarato del presidente, sostenere le forze dell’ordine dopo che il ferimento dell’afroamericano Jason Black ha scatenato le proteste da parte di coloro che Trump non ha esitato a definire “terroristi interni”, colpevoli di “distruzione” della città del Midwest.

Una strategia elettorale, improtanta al grido di “law and order”, legge e ordine, che secondo i sondaggi ha permesso a Trump di ridurre il divario che ancora lo separa da Joe Biden. Dal canto suo, lo sfidante Dem non ha perso tempo, accusando Trump di fomentare le divisioni razziali: “Ci sono città americane che ribollono e abbiamo un presidente che, invece di tentare di spegnere il fuoco, lo alimenta”.

Il presidente ha visitato le aree danneggiate dalle proteste, tra cui un negozio di mobili dato alle fiamme. “Non si tratta di atti di protesta pacifica, ma di una vera e propria strategia del terrore domestica”. Trump ha difeso il comportamento della polizia statunitense e ha accusato i media di concentrarsi solo sui peggiori incidenti che coinvolgono gli agenti, tralasciando quanto di buono fanno nel loro lavoro quotidianamente.

“Vivono di continuo sotto pressione: all’improvviso si trovano di fronte a una decisione e hanno un quarto di secondo per reagire. Ma qualsiasi decisione prendano finisce per essere sbagliata: o muoiono o finiscono nei guai. La gente deve capirlo: è un mestiere soffocante”.

In qualche passaggio, sforzandosi un po’, Trump ha mostrato empatia verso le vittime, ma ha aggiunto di essere convinto che non esista un razzismo sistemico fra le forze dell'ordine. Ha poi aggiunto che la sua amministrazione ha stanziato quasi 4 milioni di dollari per aiutare le attività di Kenosha danneggiate durante i disordini e un milione di dollari per le forze dell’ordine della città.

Il presidente ha detto di non aver voluto un incontro con la famiglia Blake perché pretendevano la presenza di un avvocato. Poco prima, in un’intervista rilasciata alla CNN, il padre di Jacob Blake, lo ha liquidato: “Non trasformerò la tragedia di mio figlio in un gioco politico”.

Contro la visita di Trump si erano schierati tutti: Tony Evers, governatore del Wisconsin, John Antaramian, sindaco di Kenosha, e il deputato Mark Pocan.

Stati Uniti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Sparatoria a Rochester: 16 feriti e due morti
Si teme una nuova strage, avvenuta nella città dove la polizia ha ucciso Daniel Prude soffocandolo. Il bilancio resta provvisorio, mentre sono ancora in corso i rilievi
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Addio a Ruth Bader Ginsburg, giudice icona delle donne
Si è spenta a Washington dopo una lunga malattia la seconda donna ad essere ammessa alla Corte Suprema. Paladina delle minoranze silenziose, incorruttibile e schietta, ha chiesto di essere sostituita dal nuovo presidente
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Amy Dorris, l’ex modella che accusa Trump di molestie
Dopo 23 anni di silenzio, ha raccontato l’aggressione dell’allora tycoon nella suite agli US Opend i Tennis del 1997. “Lo dovevo alle mie figlie, che stanno diventando donne”
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
La Boeing colpevole degli incidenti del 737 Max
Un rapporto dettagliato inchioda il colosso aeronautico, accusato di aver creato un “culmine di errori, leggerezze, difetti e cattiva gestione”. Sotto accusa anche l’ente aeronautico americano
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Trump in California: «Con gli incendi non c’entra il climate change»
Il presidente in visita alle zone martoriate della West Coast, non perde occasione per rimbrottare i governatori e negare l’evidenza scientifica. Biden all’attacco
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Samantha Cohen, la ragazzina che piaceva a Trump
Figlia maggiore di Michael Cohen, l’ex avvocato personale del tycoon, ha raccontato un episodio in cui Trump era rimasto colpito dal suo fisico da quindicenne
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Agguato a Los Angeles: una taglia sull’aggressore dei due agenti
Una task force della polizia al lavoro per dare volto e nome all’aggressore di due vice sceriffi ricoverati in fin di vita. L’ira di Trump che chiede “pena di morte”
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
L’ennesimo ritratto di Trump, impietoso
Esce “Rage” (Rabbia), secondo libro che Bob Woodward dedica alla figura del presidente. Questa volta ha raccolto 18 interviste sufficienti per mostrare un modo di fare confuso, improvvisato e immerso nel culto di se stesso
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
Tredicenne autistico ferito dalla polizia
È successo a Salt Lake City, dove Linden Cameron è stato ferito a colpi d’arma da fuoco da due agenti, intervenuti dopo una chiamata della madre, che non riusciva a calmarlo
Trump contro il Pentagono
Trump contro il Pentagono
“Non mi amano, perché pensano solo a fare la guerra”: durissimo affondo del Presidente contro il Dipartimento della Difesa. L’ultimo atto di una guerra di nervi che va avanti da tempo