Trump, il presidente golfista

| Nell’anno appena concluso, il presidente ha trascorso un giorno ogni cinque in un club di golf. E anche le sue vacanze natalizie non sono state molto diverse

+ Miei preferiti
Donald Trump ha chiuso il 2019 facendo ciò che più ama: una visita al suo golf club di West Palm Beach. È stata la dodicesima volta durante le vacanze di fine anno trascorse in Florida.

Secondo i dati della CNN, che si è messa a conteggiare tutte le vacanzine presidenziali dell’anno appena concluso, Trump ha trascorso almeno 252 giorni in un golf club e 333 giorni in una delle sue proprietà: solo quest’anno, 86 giorni se ne sono andati in partite di golf al “Trump National Golf Club” di Sterling, in Virginia, al “Bedminister”, nel New Jersey, al “Trump National Doral” di Miami e al “Trump International Doonbeg”, in Irlanda.

Donald si accoda alla una lunga lista di presidenti accomunati dall’amore per il golf, anche se è l’unico ad aver spesso criticato pubblicamente il suo predecessore Barack Obama, che nei suoi otto anni di mandato ha giocato 333 partite di golf, almeno secondo i calcoli di Mark Knoller della “CBS News”, giornalista che tiene statistiche dettagliate sulle attività dei presidenti.

In realtà, Trump è noto per mescolare affari, doveri e piaceri nei suoi golf club: mentre l’esercito era impegnato negli attacchi aerei in Iraq e in Siria, Trump era sul green, più precisamente impegnato alla 14° buca.

E mentre il Presidente ha ripetutamente inveito contro l’impeachment durante le sue vacanze, è stato avvistato nella sala da pranzo del club con il conduttore radiofonico Rush Limbaugh, suo figlio Eric e il capo dello staff ad interim Mick Mulvaney.

Stati Uniti
Rimosso il comandante della Roosevelt
Rimosso il comandante della Roosevelt
Brett Crozier, al comando della portaerei il cui equipaggio era minacciato dalla pandemia, punito per aver lanciato l’allarme in modo che i media lo sapessero prima del Pentagono
Minacciato di morte il dottor Fauci
Minacciato di morte il dottor Fauci
Il massimo esperto americano a capo della task force contro la pandemia sarebbe finito sotto protezione perché minacciato da ambienti dell’estrema destra
Trump, lo spettacolo dell’indecisione
Trump, lo spettacolo dell’indecisione
Dall’ottimo lavoro che starebbero facendo la Casa Bianca e la sanità al basso numero di morti, dai governatori esagerati alla fretta di ripartire. Tutte le incertezze del presidente americano
New York, il terzo mondo degli ospedali
New York, il terzo mondo degli ospedali
Letteralmente travolti dalla crescita di casi, gli ospedali della più grande metropoli del mondo sono dei veri campi di battaglia dove manca tutto
USA, record di richieste di disoccupazione
USA, record di richieste di disoccupazione
3,3, milioni in una sola settimana: il record assoluto dal 1967. L’incubo della pandemia ha costretto diverse aziende a chiudere e licenziare, avvicinando lo spettro della recessione
USA, in aumento la vendita delle armi
USA, in aumento la vendita delle armi
File ovunque, richieste di permessi raddoppiate nel giro di poche settimane, corsa ad accaparrarsi munizioni, fucili e pistole. Il ventre dell’America si arma temendo disordini sociali dovuti al coronavirus
Trump chiude l’America
Trump chiude l’America
Viaggi da e verso gli Stati Uniti bloccati per un mese e misure per sostenere la contrazione economica dovuta all’epidemia. Malgrado questo, secondo gli analisti il presidente continua a non essere convinto che l’America rischia un’ecatombe
Amiche per la pelle, scoprono di essere sorelle
Amiche per la pelle, scoprono di essere sorelle
Per 17 anni, Ashley e Latoya hanno condiviso tutta la loro vita, poi una foto ha fatto scattare i dubbi, confermati qualche mese dopo dall’esame del Dna
Nelle scuole della Florida arriva il panic button
Nelle scuole della Florida arriva il panic button
Allarmi a pulsanti, collegati con le forze dell’ordine e il personale scolastico, saranno a breve installati in tutti gli istituti scolastici della Florida. È la vittoria di una mamma che ha perso la figlia nella strage di Parkland
Nuovi dubbi di insabbiamento sul rapporto Mueller
Nuovi dubbi di insabbiamento sul rapporto Mueller
Un giudice federale accusa il procuratore generale William Barr di aver voluto favorire Trump fornendo una versione di parte del rapporto sul "Russiagate"