Trump? Merita l’impeachment

| Il presidente della Camera dei Rappresentanti è convinto che il rapporto Mueller presenti prove sufficienti per la messa in stato d’accusa del presidente. Il 24 luglio Robert Mueller racconterà all’America cosa ha scoperto

+ Miei preferiti
Secondo Jerry Nadler, presidente della Camera dei Rappresentanti, il rapporto del superprocuratore Robert Mueller presenta “prove molto evidenti” che il presidente Donald Trump è “colpevole di crimini e infrazioni”, reati passibili di impeachment. “Dobbiamo lasciare che Mueller illustri i fatti al popolo americano, e poi vedere cosa succede, perché l’amministrazione dev’essere ritenuta responsabile”.

Mueller, l’ex consulente legale speciale per il Dipartimento di Giustizia ed ex direttore dell’FBI, testimonierà davanti al Congresso il 24 luglio, dopo che la “House Democrats” ha emesso un mandato di comparizione a suo nome. All’inizio di quest’anno, Mueller ha concluso un’indagine durata quasi due anni sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali del 2016. Da allora, i dem sono profondamente divisi sull’opportunità di proporre un’inchiesta che porti all’impeachment, e la testimonianza pubblica di Mueller potrebbe fornire un’opportunità al partito di unificarsi intorno alla decisione di portare avanti o meno le procedure di un’inchiesta per l’impeachment, finora richiesta da più di 80 deputati Democratici. Una richiesta formale, che rappresenta soltanto il primo passo di un lungo processo, ma la Presidente della Camera Nancy Pelosi e Jerry Nadler hanno finora resistito alle pressioni per aprire un’inchiesta, a pochi mesi di distanza dalla nuova tornata elettorale.

Secondo il presidente della “House Intelligence Committee” Adam Schiff, la maggior parte degli americani non ha avuto modo di leggere le 448 pagine del rapporto Mueller: “Il rapporto contiene un insieme di fatti decisamente pesanti, e vogliamo che la gente li senta raccontare direttamente da Mueller”.

Galleria fotografica
Trump? Merita l’impeachment - immagine 1
Stati Uniti
Le previsioni del professore:
vincerà Biden
Le previsioni del professore:<br>vincerà Biden
Dal 1984, Allan Lichtman non sbaglia un risultato elettorale. Tutto secondo lui si basa sulle 13 chiavi che bisogna conquistare per conquistare la Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne