Trump? Merita l’impeachment

| Il presidente della Camera dei Rappresentanti è convinto che il rapporto Mueller presenti prove sufficienti per la messa in stato d’accusa del presidente. Il 24 luglio Robert Mueller racconterà all’America cosa ha scoperto

+ Miei preferiti
Secondo Jerry Nadler, presidente della Camera dei Rappresentanti, il rapporto del superprocuratore Robert Mueller presenta “prove molto evidenti” che il presidente Donald Trump è “colpevole di crimini e infrazioni”, reati passibili di impeachment. “Dobbiamo lasciare che Mueller illustri i fatti al popolo americano, e poi vedere cosa succede, perché l’amministrazione dev’essere ritenuta responsabile”.

Mueller, l’ex consulente legale speciale per il Dipartimento di Giustizia ed ex direttore dell’FBI, testimonierà davanti al Congresso il 24 luglio, dopo che la “House Democrats” ha emesso un mandato di comparizione a suo nome. All’inizio di quest’anno, Mueller ha concluso un’indagine durata quasi due anni sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali del 2016. Da allora, i dem sono profondamente divisi sull’opportunità di proporre un’inchiesta che porti all’impeachment, e la testimonianza pubblica di Mueller potrebbe fornire un’opportunità al partito di unificarsi intorno alla decisione di portare avanti o meno le procedure di un’inchiesta per l’impeachment, finora richiesta da più di 80 deputati Democratici. Una richiesta formale, che rappresenta soltanto il primo passo di un lungo processo, ma la Presidente della Camera Nancy Pelosi e Jerry Nadler hanno finora resistito alle pressioni per aprire un’inchiesta, a pochi mesi di distanza dalla nuova tornata elettorale.

Secondo il presidente della “House Intelligence Committee” Adam Schiff, la maggior parte degli americani non ha avuto modo di leggere le 448 pagine del rapporto Mueller: “Il rapporto contiene un insieme di fatti decisamente pesanti, e vogliamo che la gente li senta raccontare direttamente da Mueller”.

Galleria fotografica
Trump? Merita l’impeachment - immagine 1
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare