"Trump mi impose di mentire al Congresso"

| L'ex avvocato del presidente è stato interrogato per 70 ore dal procuratore speciale Mueller. il progetto della Trump Tower a Mosca era in itinere anche durante la campagna elettorale. Cohen: "L'ho fatto per un obbligo"

+ Miei preferiti

MARIA LOPEZ

Donald Trump impose al suo ex avvocato di fiducia Michael Cohen di mentire al Congresso sulle trattative per costruire una Trump Tower a Mosca. Il procuratore speciale che indaga sul Russiagate, Robert Mueller, ha acquisito i verbali di Cohen, dove il grave episodio compare in modo “chiaro e senza equivoci2. lo scoop è del sito BuzzFeed, subito ripreso da tutti media Usa, citando fonti investigative. Trump avrebbe anche appoggiato il piano messo a punto da Cohen di recarsi in visita in Russia durante la campagna presidenziale con l'obiettivo di incontrare il presidente Vladimir Putin. "Fai che avvenga", avrebbe detto il tycoon al suo legale.

BuzzFeed sostiene che Trump ha indotto Cohen a rivendicare i negoziati per costruire una Trump Tower a Mosca, conclusi mesi prima di quanto avevano entrambi sostenuto. Gli investigatori sono in possesso di e-mail aziendali interne, messaggi di testo e altri documenti che confermano le dichiarazioni di Cohem. Quando gli è stato chiesto un commento, l'avvocato di Trump Rudy Giuliani ha detto alla CNN, “Ma credete davvero che Cohen possa farti fare un grande affare anche sul ponte di Brooklyn?”. Cohen ha rifiutato di commentare i servizi di BuzzFeed, idem un portavoce per l'ufficio del consulente legale speciale.

Trump aveva annunciato un piano per visitare personalmente la Russia durante la campagna presidenziale del 2016, riferisce BuzzFeed, per incontrare personalmente il presidente Vladimir Putin per aprire una serie di negoziati. Le fonti investigative confermano che il presidente, Ivanka Trump e Donald Trump Jr. avevano ricevuto regolari e dettagliati aggiornamenti da Cohen sul progetto di Mosca.

Un portavoce di Ivanka Trump ha precisato a BuzzFeed che lei era "solo minimamente coinvolta" nel progetto. "La signora Trump non ha saputo di questa proposta fino a quando non è stata firmata una lettera d'intenti non vincolante, non ha mai parlato della proposta a nessuno al di fuori dell'organizzazione, non ha mai visitato il sito del progetto e, anche internamente, è stata coinvolta solo in minima parte", ha detto Peter Mirijanian a BuzzFeed. Nel settembre 2017, Trump Jr. ha testimoniato davanti alla Commissione Giudiziaria della Camera e gli è stato chiesto se fosse coinvolto nel potenziale progetto. "Ne ero perifericamente consapevole, ma la maggior parte delle mie conoscenze sono state acquisite per averne sentito parlare nelle ultime settimane", ha detto, secondo una trascrizione dell'intervista.

CNN ha ottenuto in precedenza un documento che dimostra che Donald Trump aveva firmato una lettera di intenti per procedere con i negoziati per la costruzione di una Trump Tower in Russia, nonostante Giuliani inizialmente sostenendo che il documento non è mai stato firmato. Dopo il rapporto, Giuliani ha ammesso di aver sbagliato e ha detto alla CNN: "Probabilmente intendevo dire che non c'è mai stato un accordo, tanto meno uno firmato”. CNN ha precedentemente riferito che il progetto avrebbe comportato all'azienda di Trump una commissione iniziale di 4 milioni di dollari, nessun costo iniziale, una percentuale delle vendite e il controllo sul marketing e sul design. L'affare inoltre ha compreso un'occasione di realizzare  anche una stazione termale nell’hotel. Cohen si è dichiarato colpevole nel mese di novembre a fare dichiarazioni false al Congresso circa l'indagine sulla Russia. Ha detto che lui e Trump avevano parlato più estesamente circa la proposta di Mosca Trump Tower progetto durante le elezioni presidenziali 2016. In precedenza aveva dichiarato il falso, cioè che i colloqui sul progetto di Mosca si erano conclusi nel gennaio 2016. Ha mentito “per un senso di obbligo nei confronti di Trump”.

L'ammissione di colpevolezza ha inoltre messo in luce che Cohen aveva sollecitato l'aiuto di funzionari del governo russo in un momento in cui l’allora candidato Trump stava lodando la politica di Putin, ma in molte occasioni durante la campagna, il futuro presidente aveva dichiarato di non avere "nulla a che fare con la Russia”. Cohen sta ancora collaborando con Mueller e con gli investigatori dell'ufficio del consulente speciale per più di 70 ore su argomenti anche al di là del progetto Mosca.

(collaborazione di Michael O'Brien) 

Stati Uniti
California: fa strage della sua famiglia e si suicida
California: fa strage della sua famiglia e si suicida
Il padre di tre bambini ha ucciso l’ex moglie i loro tre figli prima di togliersi la vita. Uno solo dei tre bimbi lotta ancora fra la vita e la morte
Figlio di vegani muore a 18 mesi di denutrizione
Figlio di vegani muore a 18 mesi di denutrizione
I genitori obbligavano i tre figli a mangiare solo frutta e verdura cruda, ma il più piccolo non ha retto ed è morto di stenti, come accertato dall’autopsia
Texas: sospesa l’esecuzione di Rodney Reed
Texas: sospesa l’esecuzione di Rodney Reed
Per buona parte dell’opinione pubblica americana sarebbe detenuto ingiustamente da 21 anni nel braccio della morte. Nuove prove hanno portato la corte a concedere un rinvio, che potrebbe essere negato dal Governatore
USA: in aumento gli incidenti aerei
USA: in  aumento gli incidenti aerei
La National Transportation Safety Board ha diffuso le cifre, che parlano di un preoccupante incremento del 13% rispetto all’anno precedente. Si tratta soprattutto di piccoli aerei privati
Santa Clarita: 2 morti e 4 feriti
Santa Clarita: 2 morti e 4 feriti
Il bilancio definitivo dell’ennesima sparatoria in una scuola americana è pesante. L’attentatore si chiama Nathaniel Berhow, un 16enne descritto come tranquillo
Impeachment, in arrivo la “bomba” Bolton?
Impeachment, in arrivo la “bomba” Bolton?
L’ex consigliere per la sicurezza nazionale in attesa del via libera dal tribunale per la deposizione al Congresso: ottenesse il via libera, per Trump sarebbe un grosso problema
Joel Francisco, il caso che divide l’America
Joel Francisco, il caso che divide l’America
Scarcerato per un cavillo legale reso possibile dalla riforma della giustizia, è tornato alla vita di prima, uccidendo un uomo di 44 anni
USA 2020, arriva Bloomberg
USA 2020, arriva Bloomberg
L’ex sindaco di New York sarebbe pronto a scendere in campo, mentre il capo dello staff presidenziale dovrà deporre al Congresso e nelle librerie arriva un libro shock
Le ombre scure del massacro di Sonoma
Le ombre scure del massacro di Sonoma
Faide familiari, guerre con i cartelli della droga, vendette trasversali e perfino una setta segreta che riduceva le donne in schiavitù: i misteri intorno alla strage del Messico sono tanti
Juli Briksman e la vittoria del dito medio
Juli Briksman e la vittoria del dito medio
Due anni fa era stata fotografata mentre alzava il dito al passaggio di Trump. Aveva perso il lavoro, e due anni dopo ha deciso di candidarsi nelle file dei Dem, strappando un seggio nei consiglio della sua città