Trump, un flop il primo comizio elettorale

| Un’arena indoor da 19mila posti con molte zone deserte e fuori le proteste dei gruppi antirazzisti. La campagna del presidente è iniziata da Tulsa, dove un altro bianco è accusato dell’omicidio di un afroamericano

+ Miei preferiti
Assai irritato dalla sentenza di un giudice che ha ritenuto il libro di John Bolton perfettamente pubblicabile, Donald Trump è salito sul palco di Tulsa, in Oklahoma, per il primo evento elettorale della campagna 2020. Ad accoglierlo l’aria cupa delle notizie che in città hanno accertato una nuova vittima afroamericana per mano di un bianco armato: il 6 giugno scorso, Christopher Straigh, guardia privata di un motel, ha ucciso con diversi colpi d’arma da fuoco alla testa Carlos Carson, 36enne padre di tre figli, colpevole di essersi lamentato con la direzione del motel dopo aver ritrovato la sua auto vandalizzata.

Trump ha esordito sul palco del “Bok Center”, arena indoor da 19mila posti per nulla piena, tentando di aizzare la folla dei suoi sostenitori: “Grazie Oklahoma, abbiamo ripreso la nostra campagna dopo le tante fake news di queste settimane: voi siete dei guerrieri, un gruppo fantastico”. In realtà, numeri implacabili parlano di un pericoloso flop, malgrado l’appello dei giorni scorsi a radunare “un milione di persone”:  le tribune superiori erano semivuote e notoriamente Trump non ama trovarsi di fronte a questi spettacoli. Scarsa la presenza di sostenitori anche all’esterno, dove erano state previste oltre 40mila persone.

A fare più rumore è stata la frangia di contestatori, compresi molti attivisti del movimento “Black Lives Matter”, con attimi di tensione quando sostenitori e oppositori di Trump hanno rischiato di venire alle mani, costringendo la polizia a intervenire disperdendo la folla con spray al peperoncino.

Nel suo discorso, Trump ha parlato di coronavirus, affermando di aver “salvato centinaia di vite umane”, attribuendo l’alto numero di casi ai troppi test effettuati, motivo che l’avrebbe spinto a chiedere un rallentamento degli esami. Immediata la reazione ufficiali partita dagli uffici di Washington, costretti a  metterci una pezza: “Il presidente stava ovviamente scherzando, siamo molto orgogliosi dei 25 milioni di test effettuati”.

Parole di disprezzo verso i “media disonesti” che lo hanno accusato di essere in uno stato di salute precario dopo la discesa incerta dal palco di West Point, e soprattutto dirette a Joe Biden, definito un “pupazzo della sinistra radicale, che se mai fosse eletto riempirà la Corte suprema di estremisti”.

Infine, un accenno alla furia iconoclasta che ha portato alla rimozione di diverse statue in tutto il Paese, comprese quelle dedicate a Cristoforo Colombo: “È sbagliato: io amo l’Italia e dico grazie al popolo italiano”.

Galleria fotografica
Trump, un flop il primo comizio elettorale - immagine 1
Trump, un flop il primo comizio elettorale - immagine 2
Trump, un flop il primo comizio elettorale - immagine 3
Trump, un flop il primo comizio elettorale - immagine 4
Trump, un flop il primo comizio elettorale - immagine 5
Stati Uniti
Trump concede la grazia a Roger Stone
Trump concede la grazia a Roger Stone
Consigliere politico di lungo corso dallo stile spietato, è stato graziato da presidente per l’inchiesta sul “Russiagate”. Il 14 luglio sarebbe dovuto entrare in cella per scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
Un ladro da cui la coppia comprava gioielli da donare alle giovani vittime, svela di aver visto materiale video scottante che incastrerebbe celebrità e politici d’alto livello mentre facevano orge con minori
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
La Corte Suprema ha obbligato il presidente a presentare le sue dichiarazioni dei redditi, ma ha anche sancito che resteranno segrete fin dolo le elezioni. È il primo candidato della storia a cui riesce l’impresa
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Nel 1993, a 18 anni, aveva ucciso un uomo mentre tentava di rubargli un camion per fuggire con la fidanzata. L’esecuzione era stata rinviata per la pandemia
Scomparsa una star di «Glee»
Scomparsa una star di «Glee»
Per la conferma ufficiale della morte manca ancora il corpo, ma secondo la polizia non ci sono speranze: Naya Rivera - la cheerleader Santana Lopez della serie televisiva – è scomparsa nelle acque di un lago artificiale in California
Trump fra scuole, libri e polemiche
Trump fra scuole, libri e polemiche
La candidatura di Kanye West, l’ordine di riaprire le scuole, i libri che lo mettono in cattiva luce, la pandemia che avanza inesorabile: la settimana “impossibile” del presidente
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Stephen Cooper, ripreso in una delle più celebri foto della tragedia di New York, è stato sopraffatto dal coronavirus in Florida, dove aveva scelto di vivere
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore