Tutti i figli di Jeffrey Epstein

| Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia

+ Miei preferiti
Un po’ di confusione, i vertici del “Morse Genealogical Services” di Daytona, in Florida, se l’aspettavano, ma non che il sito web creato per rintracciare possibili eredi di Jeffrey Epstein fosse preso letteralmente d’assalto. Dopo le prime scremature, accompagnate da ricostruzioni del tutto improbabili, gli esperti hanno iniziato una seconda fase di analisi per nulla semplice, visto che sarà necessario valutare eventuali parentele di ben 130 persone che affermano di essere figli illegittimi del miliardario pedofilo morto suicida lo scorso anno in una cella a New York.

Ufficialmente, Epstein non si è mai sposato e non ha avuto figli, anche se in decenni di libera “attività” non è da escludere che in giro possa esserci qualcuno con il suo stesso Dna.

Nata nel 1939, la Morse Genealogical Services è una delle più antiche organizzazioni americane ad occuparsi di rintracciare gli eredi di persone scomparse per questioni di successione. “Abbiamo ragione di credere che, sulla base del suo comportamento, ci possano essere alcune persone mai identificate che probabilmente avrebbero diritto a rivendicare il patrimonio del signor Epstein. Considerato il notevole patrimonio, le partecipazioni finanziarie negli Stati Uniti e all’estero, e le controversie relative alle accuse e alla morte, il processo di esecuzione dell’eredità e la garanzia dei diritti di eventuali eredi legali saranno probabilmente oggetto di una lunga e ardua disputa processuale. Affinché tutto si svolga in modo giusto ed equo, tale processo deve tuttavia iniziare con l’aiuto di esperti professionisti della ricerca genealogica”.

Da quel momento, 386 persone hanno contattato il sito web www.epsteinheirs.com, affermando di essere senza ombra di dubbio figli del defunto uomo d’affari, e come tali eredi delle sue immense fortune. La calamita è il patrimonio di Jeffrey Epstein, valutato in 635 milioni di dollari, perfino più dei 577 milioni iniziali dopo la vendita di alcuni dei suoi beni. Gli esecutori testamentari hanno venduto cinque delle sue auto, tra cui una Bentley da 195.000 dollari, una Mercedes da 133.200 dollari e tre Chevrolet Suburban del valore totale di 112.000 dollari. Le identità degli acquirenti non sono state divulgate.

Sono stati anche chiusi quattro conti bancari legati alle sue società, per più di 500mila dollari complessivi. Epstein possedeva quattro proprietà: la sontuosa residenza di Manhattan, il “Ranch Zorro” di Stanley, New Mexico, oltre alla cosiddetta “Paedo Island”, l’isola pedofila, al largo della costa di St. Thomas, nelle Isole Vergini.

Più di due dozzine delle donne hanno intentato causa accusando Epstein di aver abusato sessualmente di loro potrebbero ricevere una parte del fondo di liquidazione creato dagli avvocati che attualmente gestiscono le proprietà. Prima di ciò, buona parte del suo patrimonio era probabilmente destinata a Mark, fratello minore e unico superstite dei suoi parenti più stretti. A cui difficilmente resterà qualcosa, a parte il problema di dover convivere con un cognome difficile.

Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa