Uber, il rapporto shock

| Oltre 6.000 aggressioni a scopi sessuali nel biennio 2017-2018, con 235 stupri 107 morti. Numeri su cui l’azienda tenta di porre rimedio

+ Miei preferiti
Sono drammatici i dati forniti da “Uber”, il servizio di trasporto automobilistico privato diffuso in buona parte del mondo: nel solo 2018, negli Stati Uniti, si sono registrati più di 3.000 casi di aggressioni sessuali, con 9 omicidi e 58 morti in incidenti stradali. Numeri che fanno parte di un rapporto sulla sicurezza fortemente voluto dalle associazioni per la difesa dei consumatori, che secondo l’azienda rappresentano comunque una minima parte degli 1,3 miliardi di corse effettuate nel corso dello stesso anno, 4 milioni al giorno.

Contando il biennio 2017-18, le aggressioni sessuali diventano 6.000, con 235 stupri e migliaia di casi di molestie, abusi e tentativi di violenza carnale. I calcoli degli incidenti stradali diventano 97, con 107 morti, mentre 19 le aggressioni fisiche e verbali. “Numeri comunque scioccanti”, ammette Tony West, responsabile legale dell’azienda californiana, che da tempo ha scelto di verificare con maggiore attenzione il passato dei propri autisti, con 40mila rimozioni perché si trattava di persone non idonee al servizio. Un’altra novità è quella del riconoscimento facciale e della nascita di un pulsante per la richiesta di soccorso sull’app.

Stati Uniti
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
La famiglia di un ex agente di polizia svela una lettera secondo cui l’FBI e il Dipartimento di Polizia di New York sarebbero i veri mandanti dell’omicidio del leader dei diritti civili
Disastro aereo sfiorato a Denver
Disastro aereo sfiorato a Denver
Esplode uno dei motori di un Boeing in fase di decollo, seminando detriti metallici in una zona abitata. Nessuna conseguenza per le 241 persone a bordo
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
Il quotatissimo Ted Cruz paparazzato con la famiglia mentre partiva per una vacanza in Messico. Travolto dalle critiche è rientrato di corsa, ma la sua carriera potrebbe finire qui
Il Texas in ginocchio
Il Texas in ginocchio
Milioni di persone bloccate senza luce e acqua, mentre si registrano le prime carenze di cibo. Il presidente Biden ha chiesto lo stato di emergenza
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Il più anziano e longevo ergastolano di tuta l’America è tornato ad essere un uomo libero. Aveva rifiutato per tre volte la libertà condizionata
Trump all’attacco dei repubblicani
Trump all’attacco dei repubblicani
L’ex presidente è tornato a far sentire la propria voce, dando di fatto il via alla resa dei conti in casa repubblicana. Nel mirino chi ha votato perché fosse condannato e il leader McConnell, “un cupo scribacchino”