"Ucciso da un plotone di esecuzione"

| La famiglia di Willie Bo, il giovane rapper crivellato di colpi dalla polizia in California, ne è certa: è stato ucciso senza motivo. Indignazione da tutto il paese e imbarazzo del dipartimento di Six Vallejo

+ Miei preferiti
Non si placano le accuse verso la polizia di Six Vallejo, in California, secondo molti colpevole di aver letteralmente giustiziato Willie McCoy, rapper di appena 20 anni che si addormentato all’interno della sua auto nei pressi di un fast-food della “Taco Bell”. In queste ore è stato diffuso un video (che pubblichiamo al fondo) girato da un cittadino: per quanto confuso, mostra un gruppo di agenti circondare l’auto del giovane e aprire il fuoco crivellandolo di colpi. La famiglia non ha dubbi: “È stato un plotone di esecuzione in piena regola”.

Il video, filmato da un testimone a distanza e pubblicato su YouTube, ha catturato le drammatiche immagini di ciò che nel giro di pochi secondi si è trasformato in una tragedia. Dopo la scarica di proiettili, gli agenti hanno urlato: “Mostra le mani, alzale”.

Una morte che ha scatenato l’indignazione di tutto il paese. La polizia di Vallejo, una città a 30 miglia a nord-est di San Francisco, ha dichiarato in una nota ufficiale che gli agenti, avvisati da un dipendente del fast-food, hanno trovato Willie Bo, nome d’arte del rapper, con una pistola in grembo, chiuso all’interno di un’auto in moto e ferma. Hanno tentato di svegliare l’occupante, e quando questo si è ridestato, “Ha mosso le mani verso il basso per prendere l’arma. Gli agenti hanno agito per timore della propria incolumità”.

I parenti di McCoy, che si sono precipitati al Taco Bell dopo l’uccisione, hanno raccontato che probabilmente il giovane è stato spaventato dalla polizia, ma che conoscendolo non avrebbe mai puntato una pistola contro gli ufficiali e soprattutto in quel momento non rappresentava alcuna minaccia.

“Questo video racconta che nessuno in America, bianco o nero o bianco o altro che sia, è più al sicuro”, ha detto Harrison, 48 anni, cugino del giovane. “Se ti addormenti in auto puoi essere ucciso, proprio come Willie Bo”. Secondo lui, se McCoy sembrava incosciente all’interno del suo veicolo, potrebbe aver avuto un malessere: “Perché non hanno chiamato un paramedico?”.

Commentando le immagini, il cugino del rapper raccontato che è inquietante sentire gli agenti urlare “mani in alto” a un uomo che avevano chiaramente già ucciso. McCoy, in effetti sarebbe morto sul colpo, secondo i funzionari di polizia.

“Non c’è stato alcun tentativo di trovare una soluzione pacifica”, ha commentato Marc McCoy, fratello maggiore di Willie. Il video, che dura 39 secondi, inizia con la persona che filma dicendo che ci sono sette agenti e sembra che un uomo all'interno del veicolo non voglia uscire. L’uomo che ha caricato il video ha raccontato al “San Francisco Chronicle” di essere “sotto shock per l’accaduto. Chiunque, al posto di quel ragazzo, svegliato di soprassalto si sarebbe spaventato. Ma anche dopo avergli sparato così tante volte, pretendevano che eseguisse i loro ordini”.

Un portavoce della polizia di Vallejo non ha risposto alla richiesta di commentare il video, e dal canto suo il dipartimento non ha ancora identificato ufficialmente McCoy o rivelato il numero di proiettili che lo hanno colpito, preferendo attendere gli esiti dell’autopsia. All’appello mancano anche i nomi degli agenti.

“È tutto molto inquietante: spero che la gente capisca la rabbia che abbiamo in corpo. Abbiamo bisogno di chiedere un cambiamento, non si può morire così”, ha commentato amaramente la famiglia McCoy.

Video
Galleria fotografica
"Ucciso da un plotone di esecuzione" - immagine 1
Stati Uniti
E ora Maduro vuol far la guerra agli USA
E ora Maduro vuol far la guerra agli USA
Jet venezuelano di fabbricazione russa s'è pericolosamente avvicinato a un aereo militare Usa che volava nello spazio aereo internazionale
Troppo caldo, la polizia chiede una tregua ai delinquenti
Troppo caldo, la polizia chiede una tregua ai delinquenti
Il dipartimento di polizia di Braintree, nel Massachusetts, ha chiesto ai propri concittadini di non commettere reati fino al ritorno dell’aria più fresca
Due giovani turisti trovati morti in Canada
Due giovani turisti trovati morti in Canada
Fidanzati, lui australiano e lei americana, erano partiti con l’idea di esplorare i parchi canadesi. La polizia, anche se cautamente, sospetta siano vittime di un duplice omicidio
Preti e suore arrestati per proteste contro Trump
Preti e suore arrestati per proteste contro Trump
Diversi gruppi cattolici hanno improvvisato un pacifico sit-in di protesta all’interno del senato americano: decine di persone sono state arrestate
Guarda un film porno, uccide un operaio
Guarda un film porno, uccide un operaio
È iniziato il processo a carico di un camionista del Minnesota che guardava video porno mentre guidava: una distrazione che è costata la vita a un uomo di 59 anni
Trump evita l’impeachment
Trump evita l’impeachment
La camera boccia la richiesta di messa in stato d’accusa per i tweet contro le quattro deputate di colore. Entusiasmo del presidente, ma i Dem replicano: è solo rinviata
Ergastolo per El Chapo
Ergastolo per El Chapo
Dopo la condanna dello scorso febbraio, per l’ex boss del cartello di Sinaloa è arrivata la pena da scontare: carcere a vita, più 30 anni aggiuntivi e 12,6 miliardi di dollari di risarcimento. Sarà rinchiuso al “Supermax”
USA: 130 morti al giorno per overdose
USA: 130 morti al giorno per overdose
Una strage quotidiana dovuta agli oppioidi, la nuova frontiera della tossicodipendenza, che sta iniziando a mietere vittime anche in Europa. Alla Scozia il primato peggiore dell’UE
USA: influencer decapitata dal fidanzato
USA: influencer decapitata dal fidanzato
Bianca Devins, 17 anni, è stata uccisa in modo orribile da Brandon Clark, il suo fidanzato 21nne, a sua volta fermato poco prima di togliersi la vita
Trovata morta un’attivista nera
Trovata morta un’attivista nera
Il cadavere di una donna, nota per le sue battaglie civili, ritrovato nel bagagliaio di un’auto. La polizia indaga per omicidio