Un giorno qualsiasi nella vita di Joe Biden

| La routine del neo presidente, tornato in un ambiente che conosce bene, è fatta di precisione e regolarità. Ama dare spazio a tutti, ascolta i consigli e legge le lettere che gli americani gli inviano

+ Miei preferiti
Quando il presidente Joe Biden è salito a bordo dell’Air Force One per la prima volta, non ha avuto molto tempo per godersi il momento: il volo è durato appena 25 minuti. Era diretto a casa sua per il fine settimana, nel Delaware, dove lo aspettava una visita dal suo ortopedico per una radiografia al piede. Ma a differenza dei suoi predecessori, Biden aveva familiarità con la combinazione unica di lusso e rigore militare a bordo del jet presidenziale, avendo volato più di un milione di miglia a bordo dell’Air Force Two. Così, come fosse un passeggero di un volo per pendolari, ha passato la maggior parte del volo a leggere i giornali.

“È un grande onore - ha detto ai giornalisti che gli chiedevano del suo debutto a bordo dell’Air Force One - ma non ci avevo pensato, a dire la verità”.

Mentre Biden prende possesso di un ruolo che ha cercato con caparbietà per tre decenni, la routine quotidiana dell’essere presidente – costantemente seguito da una squadra di agenti dei servizi segreti, con aggiornamenti regolari sui principali fatti della nazione e un ufficio stampa sempre presente – tutto appare come naturale.

Ha stabilito un programma preciso delle sue giornate, che iniziano con il caffè al mattino insieme alla first lady, seguito dalle 9 da riunioni e telefonate dallo Studio Ovale che proseguono fino alle 19. Tornando verso i suoi appartamenti, lungo il Colonnato della White House, è spesso visto portare documenti o cartelle sotto un braccio.

A differenza dei suoi predecessori più recenti, che trascorrevano le notti a leggere materiale informativo (Obama) o guardando la televisione (Trump), Biden è una persona che ama andare a letto presto. Ha continuato la tradizione di leggere le lettere che gli americani inviano alla Casa Bianca, spesso racchiuse fra i documenti che porta a casa la sera.

Biden ha trascorso molto tempo all’interno della White House come vicepresidente: dopo 8 anni come vice di Obama, conosce perfettamente ogni corridoio della West Wing; per questo il suo periodo di adattamento è stato minimo: “Mi sembra di tornare a casa”, ha detto entrando alla Casa Bianca il giorno dell'inaugurazione, e anche se in precedenza non aveva mai vissuto nell’edificio, è stato comunque un ritorno. Da quando si è insediato, ha fatto visite a sorpresa a quasi tutti gli uffici, chiedendo a membri dello staff e impiegati su cosa stavano lavorando o consultandoli su questioni specifiche relative al suo piano contro il Covid-19.

Il “President’s Daily Brief”, un appuntamento dell’intelligence altamente classificato, è tornato ad essere un evento quotidiano dopo che Trump l’aveva ridotto a qualcosa di sporadico. Raggiunto nello Studio Ovale dal vicepresidente Kamala Harris - che usato un iPad per ricevere il briefing, come Obama - Biden viene aggiornato da una squadra dell’intelligence. Tutto questo con il camino dello Studio Ovale acceso: a volte è lui stesso ad aggiungere un ceppo per tenerlo acceso, seguito in ogni movimento dai suoi due cani, Major e Champ.

Le sue giornate sono più strutturate rispetto a quelle di Trump, i cui assistenti erano costretti a bloccare parti della giornata perché il presidente preferiva guardare la televisione.  Le riunioni di Biden sono più di routine, e spesso durano più del previsto: quando non può incontrare un funzionario o un segretario di gabinetto di persona, un grande schermo viene portato nello Studio Ovale, come ha fatto questa settimana il segretario ai trasporti Pete Buttigieg per una sessione sulle infrastrutture. Buttigieg era in isolamento dopo che uno dei suoi agenti è risultato positivo al coronavirus. Lo schermo viene utilizzato anche per visualizzare grafici e dati che monitorano la pandemia durante i briefing con i funzionari della sanità.

Nei fine settimana, Biden mantiene le sue abitudini: partecipa alla messa nella chiesa cattolica della Santa Trinità, a Georgetown e all’uscita, si ferma spesso in un negozio di bagel insieme alla first lady.

Il presidente è stato anche per la prima volta a Camp David, dichiarando di avere in programma di “stare con la famiglia e fare quello che facciamo sempre”, il che include giocare a Mario Kart con le sue nipoti nella sala giochi all’interno di uno dei lodge. Pare che sia un osso duro da battere.

Stati Uniti
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
Washington blindata per la profezia del 4 marzo
I servizi segreti avrebbero intercettato i possibili piani di alcuni gruppi di organizzare un nuovo assalto agli edifici governativi per celebrare la data in cui Trump avrebbe dovuto insediarsi come presidente
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Tennessee: ritrovati 150 bambini scomparsi
Una task force impegnata nell'operazione "Volunteer Strong" sul traffico di esseri umani, è riuscita a individuare un numero impressionante di minori di cui si era persa ogni traccia
California, camion fa strage di irregolari
California, camion fa strage di irregolari
Nei pressi di San Diego, un camion carico di ghiaia si è scontrato con un Suv con a bordo 27 clandestini destinati alla mietitura. Il bilancio è quello di una carneficina: 15 morti
Il ritorno di Donald il rabbioso
Il ritorno di Donald il rabbioso
Settimane di silenzio non l’hanno cambiato: nessun accenno al disastro del Campidoglio, attacchi durissimi a Biden e a chi si è opposto o non l’ha appoggiato e la mezza promessa finale: ricandidarsi
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Seconda accusa di molestie per Cuomo
Il New York Times rivela che un’altra ex assistente accusa il governatore dello Stato di NY molestie sessuali. Mentre l’FBI indaga sul numero di morti falsato durante la prima ondata della pandemia
Ritrovati i cani di Lady Gaga
Ritrovati i cani di Lady Gaga
A riconsegnarli alla polizia, sani e salvi, sarebbe stata una donna estranea alla vicenda. Proseguono le indagini, mentre il dog-sitter è ancora grave in ospedale
Trump pianifica futuro e vendette
Trump pianifica futuro e vendette
Fra una partita a golf e un mandato di comparizione, l’ex presidente starebbe tramando per prendersi il partito repubblicano e lanciare se stesso e suo figlio Donald Jr alla conquista della politica americana
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Suicida John Geddert, ex coach della nazionale USA
Sommerso dalle denunce per violenze e abusi, e al centro di un’indagine, l’ex allenatore 63enne della nazionale americana di ginnastica femminile si è tolto la vita
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero