USA: due sparatorie ad Albuquerque

| Notizie ancora frammentarie parlano di almeno tre morti: un uomo sarebbe stato arrestato ma non è chiara l’accusa. Si parla di diversi ostaggi: la polizia sta setacciando l’edificio comunale

+ Miei preferiti
Ancora sangue sulle strade americane: questa volta lo scenario dell’ultima strage si sposta ad Albuquerque, la “Duke City”, popolosa città del New Mexico.

Secondo un bilancio purtroppo ancora parziale le vittime sarebbero tre, mentre altre due persone sono state trasportate d’urgenza in ospedale in gravi condizioni. Il sito dell’Albuquerque Journal riporta la notizia di un uomo che avrebbe fatto irruzione negli uffici comunali iniziando a sparare all’impazzata. In pochi istanti si è diffuso il panico, con notizie – non confermate - che parlavano di diversi ostaggi nelle mani del killer. Sul posto sono arrivate le squadre di intervento della “SWAT”, quelle della polizia locale e del dipartimento dello sceriffo della contea di Bernalillo, che al momento sono impegnati in un controllo dell’edificio piano per piano, dopo aver isolato la Civic Plaza su cui si affaccia.

Un uomo in manette scortato da numerosi agenti è stato visto entrare a bordo di un mezzo in borghese della polizia, che si è poi allontanato a gran velocità: non ci sono conferme, anche se secondo alcune voci si tratterebbe di una “persona con problemi mentali nota alla polizia”, che però potrebbe essere soltanto accusato di aver scatenato deliberatamente il panico con una falsa chiamata al numero di emergenza 911.

L’ispettore di polizia Daren DeAguero, ha assicurato che “il personale dell’ufficio pubblico ha una certa dimestichezza con questo genere di allarme e ha agito in modo professionale ed efficiente. Lo scorso dicembre, il municipio è stato immediatamente isolato dopo che un uomo armato di pistola è stato avvistato all’interno dell’edificio”.

Stati Uniti
La brutta avventura di Tiger Woods
La brutta avventura di Tiger Woods
Il grande campione di golf si sta riprendendo dall’intervento chirurgico a cui è stato sottoposto dopo un grave incidente automobilistico. La polizia al lavoro per chiarire la dinamica dell’accaduto, che non ha coinvolto altri veicoli
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
La Corte Suprema ordina a Trump di consegnare i documenti fiscali
Strana spianata all’indagine su finanziamenti illeciti di un procuratore distrettuale di New York. Per l’ex presidente si tratta di una sonora sconfitta: finora era sempre riuscito a nascondere l’entità del suo impero
Arrestata la moglie di El Chapo
Arrestata la moglie di El Chapo
L’ex reginetta di bellezza Emma Coronel Aispuro, 31 anni, è accusata di aver introdotto negli Stati Uniti ingenti quantitativi di droga. La donna era tenuta da tempo sotto stretta sorveglianza dall'FBI
Il peso di 500.000 morti
Il peso di 500.000 morti
Una cifra impressionante, che costringe Biden e Fauci a trattenere l’ottimismo: la corsa al vaccino è iniziata, ma quello che potrebbe accadere con le nuove varianti toglie il sonno
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
Nuove prove sulla morte di Malcolm X
La famiglia di un ex agente di polizia svela una lettera secondo cui l’FBI e il Dipartimento di Polizia di New York sarebbero i veri mandanti dell’omicidio del leader dei diritti civili
Disastro aereo sfiorato a Denver
Disastro aereo sfiorato a Denver
Esplode uno dei motori di un Boeing in fase di decollo, seminando detriti metallici in una zona abitata. Nessuna conseguenza per le 241 persone a bordo
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
La vacanza del senatore, mentre «snownado» piega il Texas
Il quotatissimo Ted Cruz paparazzato con la famiglia mentre partiva per una vacanza in Messico. Travolto dalle critiche è rientrato di corsa, ma la sua carriera potrebbe finire qui
Il Texas in ginocchio
Il Texas in ginocchio
Milioni di persone bloccate senza luce e acqua, mentre si registrano le prime carenze di cibo. Il presidente Biden ha chiesto lo stato di emergenza
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Joe Lingon, libero dopo 68 anni di galera
Il più anziano e longevo ergastolano di tuta l’America è tornato ad essere un uomo libero. Aveva rifiutato per tre volte la libertà condizionata
Trump all’attacco dei repubblicani
Trump all’attacco dei repubblicani
L’ex presidente è tornato a far sentire la propria voce, dando di fatto il via alla resa dei conti in casa repubblicana. Nel mirino chi ha votato perché fosse condannato e il leader McConnell, “un cupo scribacchino”