USA: in cinque anni arrestati 30mila bambini sotto i 10 anni

| Le statistiche criminali dell’FBI mettono in luce un preoccupante fenomeno di criminalità infantile. Sotto accusa anche le forze dell’ordine, che spesso fanno scattare le manette quando non sarebbe il caso

+ Miei preferiti
Sono più che allarmanti, i dati delle statistiche criminali in America diffusi dall’FBI: sono lo specchio di una società alla deriva, in cui ormai non si salvano neanche i più piccoli. Negli Stati Uniti, fra il 2013 ed il 2017, sono stati arrestati 30mila bambini che non arrivavano ai dieci anni di età. Mentre il numero di bimbi compresi fra i 10 e i 12 anni presi in custodia ha raggiunto cifre astronomiche, con 230mila casi nello stesso arco di tempo.

Nel solo 2017, 23 bambini sotto i 10 anni di età sono stati arrestati per stupro, 13 per rapina, 52 per incendio doloso e 362 per rapina e furto, di cui 9 per furto di veicoli. I dati non chiariscono quanti reati sono stati commessi in ambito scolastico.

Un fenomeno che ha costretto le forze dell’ordine ad un approccio diverso e spesso impegnativo per trattare con bambini piccoli, incredibilmente accusati di reati efferati e a volte violentissimi, ma sempre e comunque bimbi con pochi anni di età. Diversi esperti mettono sotto accusa la mancanza di una formazione adeguata per le forze dell’ordine: “Gli agenti devono essere informati sui possibili traumi, ma al momento non li stiamo attrezzando”, assicura Lisa Thurau, fondatrice e direttrice esecutiva di una onlus di Cambridge, in Massachusetts, che si occupa di formare le forze dell’ordine su come gestire i bambini piccoli.

C’è di mezzo anche la facilità con cui la polizia tende a far scattare le manette ai polsi dei più piccoli. È recente il caso di Dennis Turner, ufficiale di polizia in Florida che ha arrestato due allievi dell’accademia “Lucius & Emma Nixon”: uno dei due bambini, Kaia Rolle, 6 anni, era stata segnalata dagli insegnanti come piuttosto nervosa, pare per mancanza di sonno. L’ufficiale di polizia l'ha arrestata per aggressione,  ammanettata e portata al carcere minorile. Agli arresti anche un bambino di 8 anni. L’ufficiale è stato immediatamente sospeso e subito dopo licenziato, come ha confermato in grande imbarazzo Orlando Rolón, il capo della polizia: “Non c’era altro rimedio se non quello di mettere fine alla carriera di questo ufficiale”. 

Ma gli esempi sono tanti: Bryce Lindley, un bambino di colore di 10 anni, è finito sotto shock quando un agente gli ha urlato che sarebbe stato arrestato perché accusato di aggressione dalla famiglia di un altro bimbo, colpito alla testa durante una partita di dodgeball all’interno della “Ruth Eriksson Elementary”.

Le procedure di arresto variano enormemente riguardo all’età: in Inghilterra e Galles, per esempio, l’età minima per un arresto criminale è 10 anni, ma con eccezioni che consentono di arrestare anche i bambini più piccoli. In Scozia, l’età minima è 8 anni.

Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa