USA: la volontaria che rubava i fondi della chiesa

| Una donna, responsabile amministrativa della St. Paul’s Baptist Church, nel New Jersey, i cinque anni ha rubato più di mezzo milioni di dollari

+ Miei preferiti
Taisha D. Smith DeJoseph, 43 anni, di Willingboro, New Jersey, era conosciuta per essere una donna pia e caritatevole, che aveva scelto di dedicare il suo tempo libero tenendo in ordine la finanze della “St. Paul’s Baptist Church”, la chiesa che frequentava da quando era bambina. Ce ne fossero di persone come lei, dicevano i vicini.

Ma qualcosa, nei conti della chiesa, non tornavano da un pezzo. “L’indagine ha preso il via quando i funzionari della St. Paul’s Baptist Church hanno presentato una denuncia contro ignoti sospettando un furto - ha commentato il procuratore della contea di Burlingont, Scott Coffina - da lì, è bastato molto poco perché si arrivasse alla verità: per cinque anni, Taisha Smith-DeJoseph, responsabile della supervisione delle finanze della chiesa, ha aperto conti bancari e usato i fondi della chiesa per scopi personali, falsificando i rendiconti finanziari per nascondere le tracce degli ammanchi”. Non contenta, la donna ha anche evitato di presentare le dichiarazioni dei redditi per il 2014, 2015, 2016 e 2018, ancora una volta nel tentativo di nascondere al governo denaro che non avrebbe saputo giustificare.

Si parla di 2.718 acquisti pagati attraverso “PayPal” e 805 su “Amazon”, più 181 assegni emessi, per un totale di 561.777 dollari. Per cinque anni, Taisha non si è fatta mancare nulla: auto, televisioni, bollette del cellulare, abiti, ristoranti, centri benessere e persino il suo matrimonio.

Taisha Smith-DeJoseph è stata accusata di furto, attività criminale informatica e uso improprio di beni affidati, più altre quattro accuse per mancato pagamento dell’imposta sul reddito personale, mancato pagamento e dichiarazione dei redditi fraudolenta.

Quando gli è stato chiesto come tutto questo sia potuto accadere, Fred Jackson, pastore della chiesa battista di St. Paul, ha allargato le braccia: “Riponiamo piena fiducia nelle persone e a volte è sbagliato. È un episodio molto doloroso per l’intera congregazione”.

Stati Uniti
Ancora sangue sulle strade americane
Ancora sangue sulle strade americane
Un uomo armato di mitragliatrice ha fatto una strage in un magazzino logistico a Indianapolis. Mentre da Chicago arrivano le inquietanti immagini dell’uccisione senza motivo di Adam Toledo, un 13enne
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’ormai ex agente di polizia di Minneapolis che ha ucciso Daunte Wright arrestata e rilasciata su cauzione. Rischia fino a 10 anni di carcere, mentre per la strade la rabbia aumenta
Sesso, droga & deputati
Sesso, droga & deputati
Emergono dettagli sullo scandalo che ha come protagonista unico il deputato repubblicano della Florida Matt Gaetz, sospettato di avere una passione smodata per le minorenni
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
È quanto ha dichiarato Christopher Wray, direttore dell’FBI, raccontando davanti al Senato di 2.000 indagini collegate a Pechino, una presenza forte, costante e insidiosa
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Si sono dimessi il capo del dipartimento e Km Potter, l’agente che ha ucciso Duane Wright con un colpo di pistola credendo di avere in mano il teaser. Intanto in città cresce la tensione
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Daunte Wright, 20 anni, ucciso da un agente mentre tentava di opporsi all’arresto. I manifestanti sono tornati per le strade minacciando la polizia. In città la tensione è già alta per il processo per la morte di George Floyd
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Il presidente promette di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per limitare l’uso delle armi da fuoco, a cominciare dalle “ghost guns”, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo
New York, la grande fuga dei ricconi
New York, la grande fuga dei ricconi
L’aumento della tassazione per chi guadagna un milione di dollari all’anno ha messo le ali ai piedi dei Paperoni newyorkesi, indecisi se prendere casa a Miami o Austin, in Texas
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
Processo Floyd, la polizia scarica Derek Chauvin
I vertici del dipartimento di polizia bollano come “inappropriate e non necessarie” le azioni dell’agente Derek Chauvin. “Sapeva perfettamente cosa stava facendo”