USA, record di richieste di disoccupazione

| 3,3, milioni in una sola settimana: il record assoluto dal 1967. L’incubo della pandemia ha costretto diverse aziende a chiudere e licenziare, avvicinando lo spettro della recessione

+ Miei preferiti
È proprio questo, l’effetto della pandemia che Donald Trump teme di più: l’ondata di disoccupazione dilagante che metta la parola fine all’economia galoppante promessa ai suoi elettori. Nel giro di una sola settimana dall’esplodere della pandemia su tutto il territorio degli Stati Uniti, centinaia di aziende sono state costrette alla chiusura, licenziando o mettendo in aspettativa i dipendenti, e le richieste di indennità di disoccupazione hanno raggiunto la cifra record di 3,3 milioni.

È il numero più alto da quando il Dipartimento del Lavoro ha iniziato a tracciare i dati, nel 1967: il record precedente era fermo a 695mila richieste presentate il 2 ottobre 1982. “La maggior parte dei confronti storici di questa scala sono inadeguati: i più vicini sarebbero i disastri naturali come i grandi uragani. Tuttavia, come dimostra il rapporto di oggi, l’epidemia di coronavirus è economicamente simile a un uragano di grandi dimensioni che blocchi il paese per settimane e settimane”, ha commentato Daniel Zhao, economista senior di “Glassdoor”.



Il balzo della scorsa settimana ha segnato un enorme aumento rispetto alle 282mila richieste di quella precedente, che prima della pandemia si aggiravano intorno a 200mila ogni settimana. Questa è la differenza fondamentale tra lo shock del coronavirus rispetto ai periodi di crisi economica del passato: è improvviso e ha un impatto devastante praticamente su ogni settore e modello di business in circolazione, facendo predire agli economisti il rischio di milioni di posti di lavoro andati persi nelle prossime settimane.

Heidi Shierholz, ex capo economista del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti che ora lavora per l’Economic Policy Institute, ha definito l’aumento della disoccupazione come la punta dell’iceberg: “Stimiamo che entro l’estate, 14 milioni di lavoratori perderanno il lavoro a causa dello shock del coronavirus”. Inevitabile, per gli esperti, l’avvio verso una fase di grave e velocissima recessione nel secondo trimestre dell’anno, prima di assistere ad una lenta salita dei dati nel corso dell’anno, ma comunque soltanto dopo il rallentamento della diffusione del virus. Al momento, i dipartimenti del lavoro di tutto il paese faticano ad affrontare l’improvviso afflusso di richieste di sussidi di disoccupazione. Il Dipartimento del lavoro di New York, ad esempio, è stato costretto a potenziare i server e ad assumere più di 65 persone per gestire il fiume di richieste, mentre la scorsa settimana, il Dipartimento per le pari opportunità della Florida ha annunciato l’assunzione di 100 dipendenti per rispondere alle chiamate e accompagnare i richiedenti nell’iter delle richieste.

Il Segretario del Tesoro Steven Mnuchin ha minimizzato l’aumento, definendo i numeri “non rilevanti” perché hanno preceduto un progetto di legge sul sollievo economico approvato dal Congresso mercoledì che include un forte sostegno ai lavoratori, compresi gli assegni del governo e l’estensione dei sussidi di disoccupazione. Ma ha aggiunto sibillino: “Speriamo però che presto o tardi, possano riassumere molte di queste persone”.

Galleria fotografica
USA, record di richieste di disoccupazione - immagine 1
Stati Uniti
Sparatoria alla Casa Bianca
Sparatoria alla Casa Bianca
La sicurezza avrebbe aperto il fuoco contro un uomo armato che si avvicinava ai cancelli ignorando gli avvisi. Trump portato la sicuro dai servizi segreti
Trump voleva un posto sul Mount Rushmore
Trump voleva un posto sul Mount Rushmore
Uno scoop del NYT svela le manovre del presidente e della Casa Bianca per aggiungere il volto di Trump a quelli dei padri della patria
Sempre più americani rinunciano alla cittadinanza
Sempre più americani rinunciano alla cittadinanza
Secondo uno studio demografico, un numero record di persone sta rinunciando alla cittadinanza statunitense. Fra i motivi le politiche di Trump e le tasse troppo elevate
Le previsioni del professore: vincerà Biden
Le previsioni del professore: vincerà Biden
Dal 1984, Allan Lichtman non sbaglia un risultato elettorale. Tutto secondo lui si basa sulle 13 chiavi che bisogna conquistare per conquistare la Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump, Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso