USA, ripristinata la pena di morte

| Dopo 16 anni di moratoria, il Dipartimento di Giustizia ha chiesto di fissare le esecuzioni di cinque detenuti: la prima il prossimo dicembre

+ Miei preferiti
Dopo 16 anni di moratoria, un comunicato del Dipartimento della Giustizia americano ha annunciato la ripresa delle esecuzioni capitali. William Barr, il ministro della giustizia dell’amministrazione Trump, ha chiesto di programmare l’esecuzione di cinque detenuti condannati a morte per omicidio, detenuti in una prigione federale dell’Indiana e ormai impossibilitati a ricorrere in appello. “Il Congresso ha espressamente autorizzato la pena di morte attraverso la legislazione adottata dai rappresentanti del popolo in entrambe le camere del Congresso e firmata dal presidente - ha commentato Barr - dobbiamo alle vittime e alle loro famiglie l’esecuzione delle sentenze imposte dal nostro sistema giudiziario”. Per la difficoltà di numerosi Stati di reperire i farmaci, il dipartimento ha anche reso noto di aver adottato un nuovo protocollo di iniezione letale: dal mix di tre farmaci all’uso del solo “Pentobarbital”.

Una decisione che spiazza l’opinione pubblica americana, secondo un recente sondaggio ormai per massima parte contraria alla pena di morte: nel 1994 i favorevoli erano l’84%, oggi sono scesi al 56. In più, sono ormai 21 gli Stati americani che hanno scelto l’abolizione della pena di morte, l’ultimo il New Hampshire, mentre diversi candidati alle primarie Dem per le presidenziali del 2020 hanno nei loro programmi l’abolizione su scala nazionale della pena capitale. Trump stesso non ha mai nascosto critiche ai governatori che sospendevano le esecuzioni capitali: era successo con la California di Gavin Newsom, e anche con aspre critiche verso la decisione di sospendere la pena di morte a Sayfullo Saipov, colpevole di un attentato a New York.

Attualmente, sono 62 i condannati rinchiusi nelle galere americani: la prima è fissata per il prossimo 9 dicembre. L’ultima era stata eseguita nel 2003.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare