USA, sempre più giovani fra gli homeless

| Un fenomeno crescente che preoccupa le autorità: milioni di studenti finiscono per strada per mancanza di aiuti e sostegni, fra l’indifferenza generale

+ Miei preferiti
In diverse metropoli americane, il fenomeno degli “homeless” ha ormai raggiunto livelli di guardia per il pericolo di infezioni e sporcizia. E nell’immaginario collettivo, il senzatetto è un alcolista e drogato finito ai margini della società dopo aver collezionato sfilze di condanne.

Ma non è così, o meglio, non sempre: secondo alcuni nuovi dati federali, fra i senza fissa dimora si registra un numero sempre crescente di studenti, finiti sulle panchine perché – semplicemente – non hanno denaro sufficiente per pagarsi uno straccio di alloggio.

Il rapporto appena diffuso dal “National Center for Homeless Education” riassume i dati forniti dai distretti scolastici di due bienni: 2015-16 e 2017-18, in cui si evidenzia che gli studenti senza fissa sono aumentati del 15%, passando da 1,3 milioni a poco più di 1,5.

Ben sedici stati hanno registrato una crescita di almeno il 10% e otto di questi registrano un picco del 20%, a parte il Texas, dove il numero è letteralmente raddoppiato del 100%.

Barbara Duffield, direttore esecutivo della “SchoolHouse Connection”, un’associazione no-profit che si occupa di giovani senza fissa dimora, ha definito i numeri allarmanti: “Per molti di questi giovani, le scuole pubbliche sono l’unica fonte di sostegno. Le scuole esistono in tutte le comunità, indipendentemente dal fatto che ci siano o meno abbastanza posti letto: sono tenute a identificare, iscrivere e aiutare chi è per la strada”.

I dati hanno però dei limiti, e non riflettono la totalità dei giovani che si trovano costretti a incrementare il fenomeno degli homeless: non tengono conto di ragazzi e bambini che hanno abbandonato gli studi e i non iscritti a scuola, quindi, anche se i dati indicano 1,5 milioni di studenti, il numero potrebbe essere di gran lunga maggiore.

“Le scuole e le comunità hanno bisogno di sapere chi è senza fissa dimora per dare un aiuto, e la classe politica ha l’obbligo di dare priorità alle azioni a sostegno di questo preoccupante mare di invisibili senza voce”.

Galleria fotografica
USA, sempre più giovani fra gli homeless - immagine 1
USA, sempre più giovani fra gli homeless - immagine 2
USA, sempre più giovani fra gli homeless - immagine 3
Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa