Storia

  • Un argomento ghiotto come gli attentati al World Trade Center non può certo sfuggire a chi crede nelle cospirazioni: dalle bombe nei grattacieli alle cabale sataniche sui numeri 9 e 11. Senza dimenticare il solito Nostradamus
  • Da un lato la “family” di Manson che sfruttò l’ingenuità dei giovani nel dare vita a una comune, dall’altro l’entusiasmo di centinaia di migliaia di ragazzi che alla quattro giorni di Woodstock credettero di poter cambiare il mondo
  • Mezzo secolo fa, Neil Armstrong e Buzz Aldrin camminavano sul satellite più amato e temuto. Un traguardo enorme, pazzesco e inimmaginabile dell’intelligenza umana, che ancora oggi qualcuno ritiene una bufala storica
  • Esattamente 341 anni fa si laureava la prima donna al mondo, in filosofia all’università di Padova. Ottenne questo risultato grazie al ricco e nobile padre che l’appoggiò contro il mondo accademico e clericale assolutamente contrari
Attraverso l'esame di piccoli frammenti di tessuto prelevati dai cadaveri di donne assassinate dai nazisti, è stato possibile dare un nome a persone usate come cavie. Commovente cerimonia a Berlino
I resti umani di bambini, donne e anziani erano stati sepolti dopo le esecuzioni di massa in grandi fosse comuni scoperte in Bielorussia. Li uccisero le Ss tedesche anche con l'aiuto di collaborazionisti locali tra il '40 e il '42
Aveva 108 anni, con lui altri partigiani italiani ed europei aiutarono l'esodo dei profughi ebrei sopravvissuti alla Shoah in Palestina su navi mercantili partite anche dai porti di Marsiglia, Nizza, Savona e Genova
Dopo 200 anni i medici legali effettueranno l'analisi del capello per individuare eventuali tracce di veleno. L'esame dei resti ritrovati nel Duomo di Sassari
Arrivata giovane dalla Gallia dove aveva imparato dai sacerdoti druidi le proprietà delle erbe, nella Roma del I secolo dopo Cristo uccise con il veleno decine di persone. Nerone e sua madre Agrippina furono i suoi migliori clienti
Chiara, Iolanda, Margherita, Anna Maria e Carlotta hanno in comune tra loro l’11 agosto e in periodi difficili per il sesso femminile hanno dimostrato di avere coraggio per difendere (anche davanti ai potenti) interessi, figli, idee
L’8 agosto nel nome di chi aiuta le persone in difficoltà: da un istituto religioso alla legge Bacchelli, attraverso la tentata rivolta di un rivoluzionario russo. Sullo sfondo un mulino su un fiume e quello su un canale
Due giornaliste dagli stili molto differenti hanno raccontato per anni ogni tipo di pettegolezzo e cattiveria sui divi del cinema americano. Anche nascondendo alla opinione pubblica omicidi e morti imbarazzanti
Clara Calamai, Doris Duranti e la sconosciuta Vittoria Carpi si contendono – dal 1942 – il record di prima attrice italiana a essere comparsa a seno nudo in un film. Ben lontane dal primato di Hollywood con un nudo integrale già nel 1917!
Il vulcano che sconfisse Napoleone
Il vulcano che sconfisse Napoleone
Numerosi i motivi della disfatta di Bonaparte a Waterloo. Tra le cause potrebbe anche esserci l’eruzione di un vulcano indonesiano che influenzò il clima terrestre provocando un lungo e freddo inverno
Nel segno di Leopold Bloom
Nel segno di Leopold Bloom
Nel giorno dedicato all’Ulisse di Joyce - dal nome del protagonista - il ricordo di Zamenhof e Yehuda, che con caparbia ostinazione e tanta fatica hanno il primo creato una nuova lingua (l’esperanto), il secondo riportato in vita l’ebraico
Il quadro che piaceva a Hitler
Il quadro che piaceva a Hitler
“L’isola dei morti” è un dipinto del pittore simbolista Arnold Böcklin. Per il suo sinistro magnetismo affascinò Hitler, Lenin, Freud e D’Annunzio. Il dittatore nazista ne acquistò una versione che tenne con sé fino alla morte
L’aiuto mai negato
L’aiuto mai negato
Una certezza per deboli e malati nella Torino ottocentesca. Il Santo Cottolengo è diventato così famoso che il suo cognome è per antonomasia il luogo dove si aiutano le persone con difficoltà psichiche e fisiche
Il mecenate arrivato dall’industria
Il mecenate arrivato dall’industria
Nei primi decenni dello scorso secolo, Riccardo Gualino diede vita ad alcune delle più importanti attività imprenditoriali italiane. Nello stesso tempo fu amante delle arti e patrocinatore di artisti
La misteriosa morte di un campione
La misteriosa morte di un campione
Ottavio Bottecchia fu il primo italiano a vincere il Tour de France nel 1924. Trovato esanime mentre si allenava sulle strade di casa, morì un paio di settimane dopo, con l’opinione pubblica divisa fra trame di omicidio e semplice incidente
<2345678>