Bimba uccisa dalla polizia, esplode la protesta a Rio

| La piccola, 8 anni, è stata colpita da un proiettile esploso dalla polizia: centinaia di persone in piazza per protestare contro i provvedimenti sulla sicurezza voluti da governatore

+ Miei preferiti
Ormai da diversi mesi, la poverissima e malfamata favela “Complexo Alemão” è una delle peggiori polveriere di Rio de Janeiro: una guerra fra gang che miete una media di 10 morti a settimana, in cui nel tentativo di riportare la pace si è messa di mezzo la polizia con blitz improvvisi e violenti, con il risultato di rendere la zona incandescente. Venerdì notte il copione si è ripetuto: gli agenti circondano la zona e fanno irruzione in alcune abitazioni che si sospetta possano essere basi delle gang. Ne nasce un conflitto a fuoco: secondo i quotidiani locali si contano almeno 70 colpi di pistola. Ma è la storia di uno di questi, ad aver cambiato tutto.

È il proiettile che ha colpito Ágatha Félix, 8 anni, una bimba che viaggiava sul furgone della nonna, uccisa sul colpo da un proiettile vagante esploso dalla “UPP Fazedihma”, una squadra speciale di polizia che tentava di reagire ad un agguato. Il proiettile, secondo quanto riportano i media locali, sarebbe rimbalzato una moto che gli agenti tentavano di bloccare. Una tragica fatalità, che però ha fatto esplodere una protesta che prima è rimbalzata sui social, finendo poco dopo sulle strade di Rio. Centinaia di persone si radunano sul luogo della sparatoria con cartelli che accusano i metodi della polizia, mentre gli agenti in tenuta antisommossa si schierano per evitare che la violenza esploda in altra violenza. Sotto accusa finiscono le nuove norme volute dal governatore di Rio, Wilson Witzel, che secondo la gente continua a non commentare in alcun modo la morte della piccola Ágatha: ancora più a destra del presidente Bolsonaro, che ha già annunciato di voler sfidare alle presidenziale del 2022, è stato lui a volere un inasprimento della lotta alle gang con l’uso di tiratori scelti sugli elicotteri. 

Ágatha Félix non è l’unica vittima di quella notte, a rimetterci la vita anche due agenti di polizia, morti in ospedale per le troppe ferite.

Galleria fotografica
Bimba uccisa dalla polizia, esplode la protesta a Rio - immagine 1
Bimba uccisa dalla polizia, esplode la protesta a Rio - immagine 2
Sudamerica
Ordine di cattura per Evo Morales
Ordine di cattura per Evo Morales
Il presidente boliviano, in carica da 13 anni, costretto alle dimissioni da pressioni interne e internazionali. L’annuncio che la polizia lo cerca per arrestarlo
Messico: strage di Mormoni
Messico: strage di Mormoni
Tre donne e sei bambini crivellati di colpi e bruciati all’interno delle auto su cui viaggiavano al confine con gli Stati Uniti: erano diretti ad un matrimonio
Messico: punito il sindaco dalle promesse facili
Messico: punito il sindaco dalle promesse facili
Durante la campagna elettorale, Jorge Luis Escandón Hernández aveva promesso nuove strade e investimenti, ma una volta eletto non ha fatto nulla. La folla lo ha prelevato dal suo ufficio, legato ad un pick up e trascinato per le strade
El Mencho, il nuovo signore della droga messicana
El Mencho, il nuovo signore della droga messicana
Dieci milioni di dollari di taglia a chi permetterà di catturare l’erede naturale di El Chapo. Un ex poliziotto che ha creato un impero con diramazioni in tutto il mondo
Messico, 2 morti sulle montagne russe
Messico, 2 morti sulle montagne russe
Un vagone della popolare Quimera è deragliato: l’attrazione del più noto parco di divertimenti di Città del Messico è stata messa sotto sequestro in attesa dei rilievi tecnici
Il mistero dei 43 studenti di Ayotzinapa
Il mistero dei 43 studenti di Ayotzinapa
Sono stati sequestrati cinque anni fa dalla polizia che voleva fermare tre autobus diretti a Città del Messico. Di loro non si sa più nulla, e le commissioni governative sono accusate di indagini lente e malfatte
Le vedove nere dei cartelli messicani
Le vedove nere dei cartelli messicani
Come il celebre ragno predatore sono belle, spietate, crudeli e assetate di sangue. C’è una nuova generazione di donne giovani che spinte dalla povertà, guidano organizzazioni criminali con polso fermo, in un mix di sesso, sangue e violenza
Muore la Kardashian di Sinaloa
Muore la Kardashian di Sinaloa
Claudia Ochoa Felix, 34enne messicana, era considerata una delle più spietate e potenti boss del narcotraffico messicano. È stata tradita da un’overdose fatale
Brasile, 4 stupri ogni ora
Brasile, 4 stupri ogni ora
Sono i drammatici risultati di un rapporto pubblicato da un’organizzazione non governativa. Preoccupa la posizione di Bolsonaro, presidente dalle posizioni misogine
Brasile: trovato morto l’italiano scomparso
Brasile: trovato morto l’italiano scomparso
Il corpo carbonizzato di Luca Romania è stato ritrovato il giorno successivo alla scomparsa, il 24 agosto. Viveva da quasi vent’anni in Brasile