Bolsonaro vuole educare i giovani all’astinenza sessuale

| Per contrastare le gravidanze fra gli adolescenti, il presidente brasiliano ha sposato le tesi di un gruppo cristiano evangelico. Sgomento di pediatri e specialisti: “Come tornare indietro di 40 anni”

+ Miei preferiti
Pare che il presidente brasiliano Jair Bolsonaro sia orgoglioso del piano con cui ha in mente di eliminare e contenere il problema delle troppe gravidanze fra le adolescenti: insegnare e diffondere la castità. A sorridere però sono in pochi, perché Bolsonaro ha sposato in pieno le posizioni di Damares Alves, ministro conosciuto per le posizioni ultraconservatrici verso il sesso.

Il piano del governo è stato svelato dal magazine brasiliano “Epoca”, e parla di un controverso programma di educazione sessuale basato sull’astinenza, pare ispirato da un gruppo di pressione cristiano evangelico, con cui il presidente è convinto di poter ridurre i preoccupanti tassi di gravidanza fra le adolescenti.

Una notizia che ha immediatamente messo in allarme pediatri e gli specialisti: “Sarebbe come tornare indietro di 40 anni”, ha commentato Luciene Tognetta, professore di psicologia dell’educazione all’Università statale Paulista di San Paolo. Di parere contrario la società pediatrica brasiliana, convinta che gli adolescenti abbiano il “diritto di conoscere il proprio corpo” ma soprattutto che un’informazione adeguata sia essenziale per evitare gravidanze non pianificate e prevenire le malattie sessuali.

Il tasso di gravidanza delle adolescenti in Brasile è diminuito negli ultimi anni, ma rimane ostinatamente più alto della media mondiale: nel paese sudamericano si registrano 62 gravidanze ogni 1.000 adolescenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni, a fronte di una media mondiale di 44 gravidanze ogni 1.000.

La responsabile del dicastero della famiglia, Angela Gandra Martins, ha recentemente dichiarato al quotidiano “Folha de S. Paulo” che il governo di Bolsonaro sta valutando una campagna il cui slogan è “Scelgo di aspettare” per incoraggiare gli adolescenti a ritardare i primi rapporti sessuali. Il ministero della salute ha allo studio un nuovo opuscolo di educazione sanitaria destinato alle adolescenti, dopo che Bolsonaro ha voluto fossero eliminate le pagine che descrivono dettagliatamente gli organi sessuali femminili e come usare il preservativo. Lo scorso marzo ha promesso che l’opuscolo sarebbe stato riscritto e ha invitato i genitori di strappare le pagine incriminate.

Negli Stati Uniti, i repubblicani hanno spinto sull’educazione sessuale basata sull’astinenza per più di un decennio. Ma diversi studi hanno dimostrato che gli adolescenti, semplicemente, se ne fregano.

A dicembre il ministero ha tenuto un seminario sulla gravidanza delle adolescenti al congresso brasiliano: tra i relatori figurava anche Nelson Neto Júnior, fondatore del gruppo “I Chose to Wait”: “L’astinenza è una scelta sana, e la mia organizzazione contribuirà a creare campagne, programmi e progetti per le scuole”. In una nota diffusa durante il convegno, il ministero ha affermato che “studi scientifici dimostrano risultati positivi verso l’astinenza sessuale senza implicare altri metodi di prevenzione esistenti”.

Ma molti altri studi sono arrivati a conclusioni diverse: “La ricerca ha dimostrato che promuovere l’astinenza fino al matrimonio è del tutto inefficace”, ha confermato nel 2016 un rapporto dell’American Academy of Pediatrics.

Sudamerica
Il brutale omicidio di Fátima infiamma il Messico
Il brutale omicidio di Fátima infiamma il Messico
Il caso di una bambina di 7 anni rapita, violentata e uccisa riaccende le proteste per quella che il presidente Obrador definisce una vera piaga sociale: 1.006 casi di femminicidio nel solo 2019
Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi
Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi
Un caso di cronaca particolarmente brutale ha scatenato le proteste in tutto il Paese, anche per la pubblicazione del corpo smembrato della vittima su un magazine locale
Il tunnel da record dei narcotrafficanti
Il tunnel da record dei narcotrafficanti
Scoperto dalla polizia messicana e analizzato a fondo dalle forze dell’ordine statunitensi, è lungo più di 1.300 metri e dotato di tutto ciò che serve
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
Il governatore Witzel, su preciso mandato del presidente Bolsonaro, ha dichiarato guerra alle favelas: 1.810 persone uccise lo scorso anno
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
Era conosciuto come il signore dei tunnel: ne aveva scavato due che da Tijuana sbucavano direttamente negli Stati Uniti, da cui per anni sono passati quintali di droga
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Mancano all’appello 75 membri di una gang “molto pericolosa” fuggiti da una prigione paraguaiana. Il Paese in massima allerta
Panama, setta satanica fa una strage
Panama, setta satanica fa una strage
In una fossa comune la polizia ha rinvenuto i corpi di 7 persone: altre 14 erano tenute prigioniere e pronte ad essere sacrificate se non si fossero “pentite dei loro peccati”
Haiti, l’anticamera dell’inferno
Haiti, l’anticamera dell’inferno
Dieci anni fa un violento terremoto ha devastato l’isola caraibica, ma finita l’emergenza sono andati via quasi tutti, lasciando il Paese in preda alla corruzione, al degrado, alla povertà e a proteste sempre più violente
Sequestro record di cocaina in Uruguay
Sequestro record di cocaina in Uruguay
Un container risultato sospetto nascondeva 4,4 tonnellate di cocaina: se i controlli su altri tre daranno lo stesso risultato, sarà uno dei più devastanti colpi inferti ai cartelli della droga
Il lato debole di Hulk
Il lato debole di Hulk
Le vicende amorose del campione brasiliano tengono banco nei gossip di tutto il mondo: ha mollato la compagna per fidanzarsi con la nipote di lei, molto più giovane