Caraibi, ancora un turista USA morto

| E' la nona vittima di strane malattie o malori improvvisi in 13 mesi. I familiari di Joseph Allen, 55 anni, uno sportivo in buona salute, vogliono sapere di cosa è morto. Trovato senza vita in un resort

+ Miei preferiti

Dopo le ultime misteriose morti di turisti americani in vacanza nella Repubblica dominicana, un’altra vittima. Il fratello di Joseph Allen, 55 anni, uno sportivo in buona salute, sta lottando per capire come mai suo fratello è morto improvvisamente. Il 55enne del New Jersey aveva appena ricevuto un certificato di buona salute, ha detto Jason Allen a HLN. Aveva appena finito di digiunare per il Ramadan, andava spesso in palestra per tenersi in forma. E’ stato trovato morto nella sua camera d'albergo, il decimo turista americano a morire in un resort della Repubblica Dominicana, o dopo essersi ammalato, negli ultimi 13 mesi. I risultati preliminari dell'autopsia suggeriscono che ha sofferto di arresto cardiaco. Non ci sono stati segni di violenza, secondo il rapporto che le autorità dominicane hanno fornito alla CNN. L'ondata di morti ha lasciato in dubbio molti americani che si chiedono se dovrebbero cancellare i loro prossimi viaggi nel paradiso caraibico.

I funzionari della Repubblica Dominicana hanno definito le morti eventi isolati mentre lavorano per rassicurare i viaggiatori che il loro paese è sicuro.

Dei nove americani che sono morti in un resort della Repubblica Dominicana o dopo essersi ammalati in uno di essi dal giugno 2018, non è chiaro quanti sono stati di cause naturali. "Negli ultimi cinque anni, oltre 30 milioni di turisti hanno visitato la Repubblica Dominicana, ma questa è la prima volta che i media internazionali riportano una situazione così allarmante", ha detto il ministro del turismo Francisco Javier Garcia all'inizio di questo mese. "Questi sono incidenti isolati e la Repubblica Dominicana è una destinazione sicura".

Allen era un fan dei Minnesota Vikings, il suo hobby, un uomo che ha sempre lavorato per tutta la vita, morto il 13 giugno. Allen era un ospite abituale dell'Hotel Terra Linda nella città costiera della Repubblica Dominicana di Sosua. Agli amici aveva detto di non sentirsi bene pochi giorni prima di morire. Il personale dell'hotel l'ha trovato morto nella sua stanza dopo che gli amici non lo hanno visto scendere nella hall per andare al mare, ha detto alla CNN sua sorella Jaimie Reed. Jason Allen ha detto che non aveva motivo di credere che suo fratello fosse stato ucciso intenzionalmente. Ma si chiede se qualcosa all'hotel - l'aria, le bevande - abbia contribuito alla sua morte. "Quello che so è che non voglio che nessuno e la loro famiglia sopportino ciò che stiamo sopportando in questo momento".

La Repubblica Dominicana è una delle destinazioni turistiche più importanti dei Caraibi, con più di 6 milioni di turisti l'anno scorso, tra cui 2,2 americani, secondo l'organizzazione del turismo dei Caraibi. Il portavoce del governo Roberto Rodriguez Marchena ha pubblicato un video che sottolinea i successi nel turismo, 14 milioni di americani lo hanno visitato dal 2012.

Sudamerica
Caracas di nuovo al buio, per Maduro è 'un complotto'
Caracas di nuovo al buio, per Maduro è
Ma intanto caccia i ministri dell'Elettricità. Opposizione accusa: "Governo allo sfascio, non c'è manutenzione". A marzo stesso copione
Porto Rico in piazza per protesta
Porto Rico in piazza per protesta
Migliaia di persone chiedono le dimissioni del governatore Ricardo Rossello, travolto da uno scandalo scatenato da messaggi omofobi e sessisti
Nel folle regno di Maduro un solo dollaro vale 10mila bolivares
Nel folle regno di Maduro un solo dollaro vale 10mila bolivares
Valori assurdi che testimoniano la sofferenza del popolo venezuelano nella morsa soffocante del chavismo. Ma i grillini al governo italiano proteggono il regime
Il presidente messicano: gli USA troppo duri con El Chapo
Il presidente messicano: gli USA troppo duri con El Chapo
In una conferenza stampa in cui ha annunciato la lotta senza quartiere ai cartelli della droga, López Obrador ha definito disumano” il trattamento riservato all’ex signore del narcotraffico
Narcos sequestrano e uccidono
i profughi
Narcos sequestrano e uccidono<br> i profughi
La tragedia di un padre guatemalteco con un bimbo di 10 anni. Rapiti in Messico, i narcos hanno chiesto il riscatto ai loro parenti in USA. Ma hanno ucciso il padre e ferito il bimbo
Maduro licenzia i generali sospettati di tradimenti: azzerati i vertici delle forze armate
Maduro licenzia i generali sospettati di tradimenti: azzerati i vertici delle forze armate
L’Onu accusa Maduro di violenza
L’Onu accusa Maduro di violenza
Finito nelle mani dell’Alto Commissario per i Diritti Umani Michelle Bachelet, nel rapporto si ripercorre l’omicidio del capitano Rafael Acosta, torturato e ucciso come è accaduto a migliaia di altri dissidenti
Ufficiale torturato e ucciso, il regime accusa due agenti-sicari
Ufficiale torturato e ucciso, il regime accusa due agenti-sicari
Orrore a Caracas. Il capitano di corvetta Rafael Acosta Averalo torturato nei sotterranei del DGCIM, il controspionaggio militare. Autopsia ritardata per nascondere le violenze? Una giornalista: "Corpo nascosto"
Tortura e morte nel regime di Maduro
Tortura e morte nel regime di Maduro
Indagine sulla morte del capitano di corvetta Rafael Acosta Arevalo. Fermato dal controspionaggio militare il 22 giugno. La denuncia degli avvocati, il regime apre un'inchiesta. Guaidò: "Colpa della repressione di Maduro"
Arrestato per droga un collaboratore di Bolsonaro
Arrestato per droga un collaboratore di Bolsonaro
Un sergente dell’aviazione brasiliana dello staff presidenziale bloccato in Spagna con un grosso quantitativo di cocaina. L’imbarazzo del presidente