Da suora a pornostar

| L’insolita parabola esistenziale di una giovane colombiana, convinta per lunga tempo di voler diventare una suora e diventata un’apprezzata star del porno sul web

+ Miei preferiti
In genere accade l’esatto contrario: chi vive nel peccato prima o poi incontra Dio sulla sua strada, e da allora cmaiba tutto. Ma per Yudi Pineda non è andata così, e la sua storia al contrario tiene banco sui rotocalchi del Sudamerica. Yudi, colombiana, è cresciuta convinta di voler diventare una suora: aveva 10 anni quando delle suore raccontano in classe come si vive in un convento. Colpita dai racconti, dalla semplicità e la serenità di quei racconti, Yudi chiede di entrare in  convento per seguite un lungo percorso che la porterà a diventare suora.

A 18 anni circa perde la testa per il suo professore di religione, ma soprattutto rimane folgorata da un mondo che non conosceva, non immaginava e non pensava neanche potesse esistere: il porno.

Confusa e felice, Yudi Pineda ha capito di aver sbagliato carriera: dopo aver lasciato il convento e salutato le consorelle, ha trovato un posto alla Nestlé di Medellin per mantenersi al mondo in attesa dell’occasione giusta, mentre muoveva i primi passi fra le delizie del porno. A notare un certo talento è stato Juan Bustos, un talent scout che non ha perso tempo, reclutando l’ex suora per un portale a luci rosse.

Oggi, a 28 anni, Yudi Pineda è una vera star del porno, con milioni di fans e followers, ma non dimentica la sua vita precedente: “Ho trovato un equilibrio: non manco mai alle preghiere del venerdì, alle riunioni del sabato e alla messa della domenica”.

Galleria fotografica
Da suora a pornostar - immagine 1
Da suora a pornostar - immagine 2
Da suora a pornostar - immagine 3
Da suora a pornostar - immagine 4
Sudamerica
Addio a Jacqui, la donna senza volto
Addio a Jacqui, la donna senza volto
Vittima di un incidente stradale nel 1999, a 20 anni, era diventata uno dei simboli del pericolo della guida in stato di ebbrezza
"Giuda-Maduro, brucia il traditore"
"Giuda-Maduro, brucia il traditore"
La sanità venezuelana è un disastro pagato con le vite dei malati. Gli operatori sanitari hanno bruciato un fantoccio davanti agli ospedali con le sembianze di Maduro. Il pericolo che il regime si impossessi degli aiuti della CRI
Venezuela, la superstrada della cocaina
Venezuela, la superstrada della cocaina
La corruzione dilagante e la complicità degli alti funzionari di Maduro ha permesso ai cartelli della droga colombiani di creare un corridoio di libero passaggio attraverso il Venezuela
"Cacceremo Maduro con le armi"
"Cacceremo Maduro con le armi"
Duri addestramenti in Colombia per le migliaia di soldati e poliziotti venezuelani che hanno lasciato l'esercito corrotto di Maduro per sostenere il presidente ad interim Juan Guaidò. "Pronti alla riscossa"
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
In due diverse zone, sono emersi i resti di persone scomparse, probabilmente vittime dei cartelli messicani della droga
Guaidó: io non ho paura
Guaidó: io non ho paura
Mentre Maduro tenta di raccogliere volontari che combattano gli usurpatori, il giovane presidente del Parlamento auspica un cambio di rotta dell’Europa: “Non temo per me, ma che la dittatura sopravviva”
Un esercito fedele a Guaidó
Un esercito fedele a Guaidó
Centinaia di poliziotti e militari che hanno abbandonato Maduro si stanno organizzando in una forza armata fuori dal Paese. E Mike Pence, annunciando nuovi aiuti umanitari, attacca il regime
Italiano ucciso in Messico
Italiano ucciso in Messico
Salvatore Stefano, 35 anni, è stato ucciso a Città del Messico: anche lui vendeva macchinari, come gli altri tre italiani di cui non si sa più nulla da un anno
Maduro mafia, repressione e ricatti
Maduro mafia, repressione e ricatti
Timori dopo l'arresto del portavoce del presidente ad interim Juan Guaidò, Roberto Marrero, sotto accusa per reati politici. I parlamentari fanno quadrato: "Il regime attacca l'entourage di Guaidò, tenta l'estorsione"
Maduro pronto ad arrestare Guaidò
Maduro pronto ad arrestare Guaidò
L'Anc, l'assemblea in mano ai suoi sgherri, ha revocato l'immunità parlamentare al presidente ad interim e ora può essere sequestrato in qualsiasi momento. Lui: "Ci proveranno". Mobilitazione non solo in Venezuela. Gli Usa: "state attenti"