Ecco perché i venezuelani muoiono di fame

| Il paniere di base 550 mila bolivares per vivere un mese, in tasca solo 18000 cioè lo stipendio minimo di Maduro. Inflazione annua oltre il 1.000.000 per cento. Il salario basta per un paio di giorni

+ Miei preferiti

Tanto per far capire cosa sta accadendo in Venezuela, ci rivolgiamo in particolare ai grillini e al “Guevara de noantri” Alessandro Di Battista, che invocano una “coraggiosa” neutralità di fronte alla tragedia del popolo venezuelano stretto nella morsa della fame, pubblichiamo una parte dell’inchiesta del giornale El Universal sul costo del paniere alimentare. L’importo del paniere di base mensile, a gennaio 2019, è stato di  Bs 552.845,86 (circa 147 euro) secondo l'ultimo studio dell'istituto di ricerca Hinterlaces. Il "Rapporto di inflazione e scarsità pubblicato dalla società di sondaggi venezuelana corrisponde al mese di gennaio 2019. La relazione indica che il paniere di base, costituito da paniere alimentare e prodotti per l'igiene personale, ha registrato un'inflazione del 296,14%. L’importo, un anno fa, era pari a 52.845,86 Bolivares Fuerte, con un aumento di Bs 413.287,07 rispetto a dicembre dello scorso anno. Inoltre, lo studio specificato, l'inflazione accumulata dall'annuncio del nuovo cono monetario nell'agosto 2018, è pari al 10.970,2%. una cifra spaventosa, su base annua sarebbe pari a 1 milione e 200 mila per cento.

Hinterlaces ha fatto riferimento anche al costo del paniere di base in dollari, che si è attestato a $201,49, che ha abbassato $32,36 rispetto a dicembre e il prezzo medio del dollaro nel mercato parallelo a $2,743,71.  D'altra parte, l’istituto di ricerca ha evidenziato che la carenza del paniere di base è stata del 52,40%, diminuito dello 0,7% rispetto a dicembre. 

Da parte sua, il Center for Documentation and Analysis for Workers, Cenda, nel suo ultimo studio, indica che nel mese di gennaio gli undici articoli che compongono il paniere alimentare hanno registrato un aumento intermensile superiore al 100% per ogni articolo e tre di essi hanno superato il 300%. Secondo lo studio Cenda, gli aumenti più significativi del mese e con il maggiore impatto sul costo totale del Cestino alimentare per il gruppo familiare sono stati registrati in 8 voci specifiche. Tali aumenti nel mese hanno superato i 10.000,00 bolivares per articolo e sono i seguenti: "latte, formaggi e uova, carni e loro preparazioni, cereali e prodotti derivati, frutta e verdura, pesce e verdura. Il rapporto afferma che il salario minimo di 18.000 bolívares non recupera la perdita di potere d'acquisto del venezuelano. Il Cenda indica che il salario minimo attuale ha un potere d'acquisto reale del 5,0% del paniere alimentare. Semplificando ancora, se il salario mensile medio è 18000 bs, al cambio attuale pari a 4 euro e 82 centesimi, se il costo del paniere mensile è di oltre 550 mila bovares, cioè 147 euro, i venezuelani possono sopravvivere, più o meno un giorno o forse due. Ecco. Ogni altra valutazione è superflua per capire perché Guaidò sta tentando, con un costo di sangue altissimo, di cacciare un regime incapace e violento, che si è preso il lusso di incendiare e distruggere gli aiuti umanitari inviati da Usa ed Europa.

Sudamerica
Brasile, una catastrofe umanitaria
Brasile, una catastrofe umanitaria
Mentre cresce il numero di chi vorrebbe processare Bolsonaro per genocidio, un tribunale autorizza una commissione che accerti le responsabilità, le lacune e la mancanze del governo
Il caso Brasile: pandemia fuori controllo e riaperture
Il caso Brasile: pandemia fuori controllo e riaperture
Le Nazioni Unite ammoniscono: “Andate incontro a una catastrofe”. Ma dalla prossima settimana, malgrado numeri drammatici, il Paese inizia a riaprire. L’unico sindaco che ci ha provato, è stato minacciato di morte
Brasile, Bolsonaro in guerra con sé stesso
Brasile, Bolsonaro in guerra con sé stesso
Di fronte ai numeri record di contagi e decessi del Paese, il presidente brasiliano si dice convinto che sia in atto una congiura contro di lui
L’eredità di Maradona
L’eredità di Maradona
Un giudice ha stabilito che le fortune di D10s, distribuite in mezzo mondo, vanno ai cinque figli legittimi, ma altri 4 sono pronti a dare battaglia
Perù, lo scandalo dei vaccini
Perù, lo scandalo dei vaccini
Centinaia di funzionari politici vaccinati insieme alle loro famiglie alla faccia della popolazione. Non è che l’ultimo abuso di una classe politica indegna, che da decenni approfitta del potere per scopi personali e corruzioni
«Il ciccione sta morendo»
«Il ciccione sta morendo»
L’audio shock, ripreso da un messaggio vocale, complica la posizione di Leopoldo Luque, neurochirurgo di Maradona. Una commissione medica farà chiarezza sulle cure, l’assistenza e i farmaci prescritti al grande campione argentino
Francisco, l’ambientalista di 11 anni minacciato di morte
Francisco, l’ambientalista di 11 anni minacciato di morte
Malgrado la giovane età, in Colombia è diventato un personaggio noto e seguitissimo, una sorta di emulo di Grte Thunberg. Oltre a difendere l’ambiente scagliandosi contro il potere, si batte per i diritti dei più giovani
Il presidente dell’Honduras accusato di narcotraffico
Il presidente dell’Honduras accusato di narcotraffico
Secondo i procuratori americani il presidente del paese sudamericano avrebbe offerto aiuto e supporto logistico ad un narcotrafficante in cambio di tangenti
Maduro trionfa alla farsa delle elezioni
Maduro trionfa alla farsa delle elezioni
La vera vittoria è del partito dell’astensionismo, vicino al 70%: il leader dell’opposizione Guaidò annuncia un referendum e gli Stati Uniti accusano il presidente di frode
Brasile, il fenomeno delle «rapine da film»
Brasile, il fenomeno delle «rapine da film»
Nel giro di poche ore, due filiali del “Banco do Brasil” di Criciúma e Cametá, città a 3.500 km di distanza, sono state prese d’assalto da bande organizzate in modo paramilitare