Gli ultimi selfie del calciatore massacrato

| Daniel Correa Freitas avrebbe inviato gli scatti ad un amico, per dimostrare che era a letto con la moglie del padrone di casa. Il marito della donna ha confessato lĺomicidio

+ Miei preferiti
Ormai è certo: Daniel Correa Freitas, giocatore del Botafogo e del Sao Paolo, è stato ucciso per motivi passionali. L’omicida, l’imprenditore Edison Brittes Junior, ha confessato l’omicidio, tentando di dare una versione dei fatti che appare sempre più poco veritiera: secondo lui sarebbe intervenuto per salvare la moglie Cristiana da un tentativo di stupro da parte del calciatore. Una versione che però viene smentita seccamente da alcune foto diffuse in rete, in cui si vede Freitas a letto con la donna in atteggiamenti tutt’altro che minacciosi. Le immagini, dei selfie scattati dallo stesso giocatore nel giorno della festa del 18esimo compleanno di Allana Brittes, sarebbero state inviate ad un amico, confermando così la relazione segreta con la donna, amica di famiglia.

In un breve scambio di messaggi, Freitas confessava al suo amico di trovarsi a letto con la donna mentre il marito era nei paraggi: l’amico avrebbe replicato di fare attenzione, perché stava rischiando grosso.

Sono gli ultimi messaggi di Daniel Correa Freitas: secondo quanto accertato dall’autopsia, la giovane promessa del calcio brasiliano sarebbe stato torturato e seviziato a lungo, con la recisione totale dei genitali e un tentativo mal riuscito di decapitazione.

Sudamerica
Addio a Jacqui, la donna senza volto
Addio a Jacqui, la donna senza volto
Vittima di un incidente stradale nel 1999, a 20 anni, era diventata uno dei simboli del pericolo della guida in stato di ebbrezza
"Giuda-Maduro, brucia il traditore"
"Giuda-Maduro, brucia il traditore"
La sanitÓ venezuelana Ŕ un disastro pagato con le vite dei malati. Gli operatori sanitari hanno bruciato un fantoccio davanti agli ospedali con le sembianze di Maduro. Il pericolo che il regime si impossessi degli aiuti della CRI
Venezuela, la superstrada della cocaina
Venezuela, la superstrada della cocaina
La corruzione dilagante e la complicitÓ degli alti funzionari di Maduro ha permesso ai cartelli della droga colombiani di creare un corridoio di libero passaggio attraverso il Venezuela
"Cacceremo Maduro con le armi"
"Cacceremo Maduro con le armi"
Duri addestramenti in Colombia per le migliaia di soldati e poliziotti venezuelani che hanno lasciato l'esercito corrotto di Maduro per sostenere il presidente ad interim Juan Guaid˛. "Pronti alla riscossa"
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
In due diverse zone, sono emersi i resti di persone scomparse, probabilmente vittime dei cartelli messicani della droga
Guaidˇ: io non ho paura
Guaidˇ: io non ho paura
Mentre Maduro tenta di raccogliere volontari che combattano gli usurpatori, il giovane presidente del Parlamento auspica un cambio di rotta dellĺEuropa: ôNon temo per me, ma che la dittatura sopravvivaö
Un esercito fedele a Guaidˇ
Un esercito fedele a Guaidˇ
Centinaia di poliziotti e militari che hanno abbandonato Maduro si stanno organizzando in una forza armata fuori dal Paese. E Mike Pence, annunciando nuovi aiuti umanitari, attacca il regime
Italiano ucciso in Messico
Italiano ucciso in Messico
Salvatore Stefano, 35 anni, Ŕ stato ucciso a CittÓ del Messico: anche lui vendeva macchinari, come gli altri tre italiani di cui non si sa pi¨ nulla da un anno
Maduro mafia, repressione e ricatti
Maduro mafia, repressione e ricatti
Timori dopo l'arresto del portavoce del presidente ad interim Juan Guaid˛, Roberto Marrero, sotto accusa per reati politici. I parlamentari fanno quadrato: "Il regime attacca l'entourage di Guaid˛, tenta l'estorsione"
Maduro pronto ad arrestare Guaid˛
Maduro pronto ad arrestare Guaid˛
L'Anc, l'assemblea in mano ai suoi sgherri, ha revocato l'immunitÓ parlamentare al presidente ad interim e ora pu˛ essere sequestrato in qualsiasi momento. Lui: "Ci proveranno". Mobilitazione non solo in Venezuela. Gli Usa: "state attenti"