Italiano ucciso in Brasile

| Carmelo Mario Calabrese, 69 anni, è stato ucciso a colpi di machete in una località nel nord del paese. La polizia segue la pista della rapina finita in tragedia

+ Miei preferiti
È stata un’amica ad avvisare attraverso Facebook della scomparsa improvvisa di Carmelo Mario Calabrese, 69 anni, residente in Brasile. Era un amante dei viaggi e delle escursioni, ma quando stava per partire era sua abitudine avvisare tutti, ma da giorni era scomparso, senza più dare notizie.

A scoprire la fine dell’italiano è stato un pescatore, che ha scorto il corpo di un uomo affiorare dalle acque del rio Tibiri. Secondo quanto trapelato dai rilievi dell’Instituto Médico Legal, Calabrese sarebbe morto in modo orribile, massacrato con almeno 15 colpi di machete e quasi decapitato dalla violenza dei fendenti. La polizia, al momento, propende per un tentativo di rapina finito male: la casa in cui viveva l’italiano, ex sottufficiale dell’Aeronautica in pensione, da 25 anni in Brasile, era totalmente a soqquadro, con abiti e oggetti sparsi. La scientifica ha anche individuato tracce di sangue che portavano dal bagno al garage, da dove è scomparsa l’auto di Calabrese, probabilmente utilizzata dai killer per trasportare il corpo dello sventurato pensionato italiano e gettarlo nel fiume. Sulla porta non ci sarebbero segni di scasso, che potrebbe far pensare a qualcuno conosciuto dalla vittima. “L’abitazione del signor Calabrese era in disordine, come se qualcuno stesse cercando qualcosa. È sempre più probabile la pista della rapina, tuttavia al momento non ci sentiamo di escludere altre ipotesi che saranno attentamente vagliate dalla squadra omicidi”, ha commentato il portavoce della polizia Jeffrey Furtado.

Originario di Artena, in provincia di Roma, dove vivono i suoi due figli, che hanno appreso la notizia dall’ambasciatore, Carmelo Mario Calabrese viveva da lungo tempo a São Luís de Maranhao, città nel nord del paese, ma aveva da poco confidato ad alcuni vicini di voler vendere casa e trasferirsi da altre parti perché considerava la zona troppo violenta: era già stato rapinato tre volte.

Sudamerica
Modello Siria: truppe russe in Venezuela
Modello Siria: truppe russe in Venezuela
L'ambasciatore di Putin: "Addestriamo i militari a fronteggiare le minacce Usa e a potenziare le armi". I primi cento soldati russi a marzo, altri ne arriveranno. Trump: "Lasciate il Paese". Rivolta in carcere: 29 morti
"I cartelli dei narcos con Maduro"
"I cartelli dei narcos con Maduro"
Duro attacco del senatore rep USA Rubio contro Cabello, braccio destro di Maduro, accusato dalla Dea di narcotraffico: "Riforniscono Caracas di benzina, il resto del Paese condannato alla paralisi"
Salario minimo 18mila bolivares, chilo di prosciutto 16mila
Salario minimo 18mila bolivares, chilo di prosciutto 16mila
Le ridicole misure di Maduro, il salario minimo aumentato durante i giorni della rivolta, subito rottamato dall'inflazione, ora al 153mila per cento. Dopo un mese di lavoro puoi comprare un antibiotico. Le tabelle della vergogna
Si dimette l'ambasciatore del Venezuela
Si dimette l
"Costretto a lasciare dalle sanzioni Usa e italiane, ma resto fedele al caviamo e a Maduro". Silenzio glaciale da Caracas, rientrerà in patria o resta in Italia?
Il mariachi rifiuta il trapianto
Il mariachi rifiuta il trapianto
Temendo che il fegato potesse essere di un drogato o un gay, “Chente” Gómez ha rifiutato il trapianto negli Stati Uniti. Polemiche e accuse di omofobia
Maduro vende l'oro del suo popolo
Maduro vende l
Il regime aggira le sanzioni e vende a Turchia ed Emirati Arabi oro per 570 milioni di dollari che finiranno inceneriti, come gli altri, sull'altare della più spaventosa crisi economica di tutti i tempi. Risorse sottratte alla comunità
Guaidò libera l'ex 007 dai domiciliari
Guaidò libera l
L'ex dirigente dell'Intelligence Ivan Simonovis è stato liberato dai domiciliari su ordine di Guaidò poco prima di essere arrestato, ma ora gli sgherri di Maduro hanno occupato la sua casa. E' in un rifugio sicuro
DESAPARECIDO
Gli sgherri di Maduro avrebbero fermato ex dirigente dei Servizi Segreti
DESAPARECIDO<br>Gli sgherri di Maduro avrebbero fermato ex dirigente dei Servizi Segreti
La moglie di Ivan Simonovis, storico oppositore del regime, denuncia con un tweet la sua scomparsa. Arrestato nel 2009, detenuto 5 anni in carcere, era stato rilasciato per le sue condizioni di salute. Sebin invade la casa
La supervilla di Maduro, un mistero
La supervilla di Maduro, un mistero
L'avrebbe acquistata per 18 milioni di dollari a Punta Cana, Repubblica Domenicana attraverso un mediatore. La moglie Cilia Flores in fuga nel rifugio dorato dopo gli scontri? Scoop di un giornalista peruviano. Presidente nega
La flotta sottomarina dei narcos
La flotta sottomarina dei narcos
Sempre di più, i cartelli sudamericani della droga utilizzano piccoli mezzi subacquei realizzati in cantieri clandestini. Ma le loro capacità tecnologiche si stanno affinando sempre di più