Maduro disperato, cerca nuovi alleati

| Dopo Iran, Cina e Corea del Nord, il presidente del Venezuela va in Russia per ottenere un appoggio alla sua economia disastrata. Uniti contro le sanzioni Usa

+ Miei preferiti

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, è partito ieri sera da Caracas per Mosca, dove incontrerà il suo omologo russo Vladimir Putin. “Vado a Mosca, per un incontro di lavoro – una visita di lavoro necessaria – con il presidente Vladimir Putin”, ha detto lo stesso capo di Stato venezuelano davanti all’aereo presidenziale. L’incontro con Putin “concluderà brillantemente l’anno 2018 per quanto riguarda i rapporti strategici che il Venezuela costruisce con il mondo”, ha affermato Maduro, che sta cercando di rafforzare il sostegno dei suoi alleati a poco più di un mese dall’inizio del suo secondo mandato.  Il presidente venezuelano ha ricevuto ieri il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan, che ha fatto la sua prima visita ufficiale a Caracas. “Le restrizioni commerciali e le sanzioni sono una cosa sbagliata” e aggiungono solo “instabilità”, ha detto Erdogan in un incontro con rappresentanti dell’economia venezuelana, facendo un chiaro riferimento alla politica estera di Washington.  Nei giorni precedenti, Maduro aveva ricevuto alti funzionari della Corea del Nord e dell’Iran. (fonte Askanews)

Sudamerica
Venezuela, la superstrada della cocaina
Venezuela, la superstrada della cocaina
La corruzione dilagante e la complicitÓ degli alti funzionari di Maduro ha permesso ai cartelli della droga colombiani di creare un corridoio di libero passaggio attraverso il Venezuela
"Cacceremo Maduro con le armi"
"Cacceremo Maduro con le armi"
Duri addestramenti in Colombia per le migliaia di soldati e poliziotti venezuelani che hanno lasciato l'esercito corrotto di Maduro per sostenere il presidente ad interim Juan Guaid˛. "Pronti alla riscossa"
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
Messico, ritrovati i corpi di 45 desaparecidos
In due diverse zone, sono emersi i resti di persone scomparse, probabilmente vittime dei cartelli messicani della droga
Guaidˇ: io non ho paura
Guaidˇ: io non ho paura
Mentre Maduro tenta di raccogliere volontari che combattano gli usurpatori, il giovane presidente del Parlamento auspica un cambio di rotta dellĺEuropa: ôNon temo per me, ma che la dittatura sopravvivaö
Un esercito fedele a Guaidˇ
Un esercito fedele a Guaidˇ
Centinaia di poliziotti e militari che hanno abbandonato Maduro si stanno organizzando in una forza armata fuori dal Paese. E Mike Pence, annunciando nuovi aiuti umanitari, attacca il regime
Italiano ucciso in Messico
Italiano ucciso in Messico
Salvatore Stefano, 35 anni, Ŕ stato ucciso a CittÓ del Messico: anche lui vendeva macchinari, come gli altri tre italiani di cui non si sa pi¨ nulla da un anno
Maduro mafia, repressione e ricatti
Maduro mafia, repressione e ricatti
Timori dopo l'arresto del portavoce del presidente ad interim Juan Guaid˛, Roberto Marrero, sotto accusa per reati politici. I parlamentari fanno quadrato: "Il regime attacca l'entourage di Guaid˛, tenta l'estorsione"
Maduro pronto ad arrestare Guaid˛
Maduro pronto ad arrestare Guaid˛
L'Anc, l'assemblea in mano ai suoi sgherri, ha revocato l'immunitÓ parlamentare al presidente ad interim e ora pu˛ essere sequestrato in qualsiasi momento. Lui: "Ci proveranno". Mobilitazione non solo in Venezuela. Gli Usa: "state attenti"
Campionessa di surf folgorata in mare
Campionessa di surf folgorata in mare
Aveva 23 anni, Ŕ uscita in mare per allenarsi e allĺimprovviso il tempo si Ŕ guastato: tuoni e fulmini fra cui uno che lĺha colpita in pieno
Il Venezuela torna in piazza
Il Venezuela torna in piazza
Il 6 aprile prossimo una manifestazione nazionale pro Maduro ed una indetta da Guaid˛ che vorrebbe arrivare fino al palazzo di Miraflores