Maduro nella morsa di Trump: embargo totale

| Da lunedì il regime di Caracas non può più effettuare operazioni commerciali e vendere petrolio, esentati solo gli aiuti umanitari. Colpo finale alla disastrata economia

+ Miei preferiti

“Nicolas Maduro non è un buon patriota venezuelano”. Ha scritto il presidente Donald Trump, annunciando che gli Stati Uniti amplieranno sanzioni contro il Venezuela che ora comportano un embargo economico totale. Congelati i beni del governo e delle entità associate e vietate tutte le transazioni economiche, a meno che non siano espressamente esentate. Le esenzioni comprendono gli affari ufficiali del governo federale e le transazioni relative alla fornitura di aiuti umanitari. L'ordine esecutivo segna un'escalation finale rispetto alle già espansive misure statunitensi contro il governo venezuelano dall'inizio della caotica crisi politica ed economica del paese all'inizio di quest’anno. In una lettera al Congresso che delinea l'azione lunedì sera, Trump ha detto: "Ho stabilito che è necessario bloccare la proprietà del governo del Venezuela alla luce della continua usurpazione del potere da parte del regime illegittimo Nicolas Maduro, così come le violazioni dei diritti umani del regime, l'arresto arbitrario e la detenzione di cittadini venezuelani, la limitazione della libera stampa e i continui tentativi di minare il presidente ad interim Juan Guaido del Venezuela e l'Assemblea Nazionale Venezuelana democraticamente eletta".

Le turbolenze politiche del Venezuela derivano dalle elezioni presidenziali dell'anno scorso, in cui Maduro si è assicurata un altro mandato di sei anni in un processo elettorale considerato una farsa. Il leader dell'opposizione Juan Guaido si è dichiarato presidente ad interim all'inizio di quest'anno.

Mentre diverse nazioni - tra cui la Cina e la Russia - hanno sostenuto Maduro sulla scia delle elezioni, Trump ha sostenuto Guaido, assieme ad altri 50 Paesi.

"Nel suo ruolo di unica legittima branca di governo debitamente eletta dal popolo venezuelano, l'Assemblea Nazionale ha invocato la costituzione del paese per dichiarare illegittimo Nicolas Maduro, e l'ufficio della presidenza quindi vacante. Il popolo venezuelano si è coraggiosamente espresso contro Maduro e il suo regime e ha chiesto la libertà e lo stato di diritto", ha detto Trump all'inizio di quest'anno in una dichiarazione che riconosce Guaido come presidente ad interim.

Le sanzioni statunitensi già in vigore sulla compagnia petrolifera nazionale venezuelana hanno contribuito ad accelerare il crollo della produzione petrolifera del paese ma sino ad ora il regime era riuscito ad evitare il blocco totale.

Sudamerica
Messico: arrestato il boss del cartello di Santa Rosa
Messico: arrestato il boss del cartello di Santa Rosa
José Antonio Yépez Ortiz, “El Marro”, era da tempo sotto i riflettori delle forze di sicurezza messicane: nello stato di Guanajuato, dove agisce il suo cartello, si sono registrati quasi 1700 omicidi dall’inizio dell’anno
La stampa brasiliana denuncia Bolsonaro
La stampa brasiliana denuncia Bolsonaro
Il presidente accusato di aver esposto a possibile contagio i giornalisti durante la conferenza stampa in cui ha rivelato di aver contratto il virus
Troppi morti? Bolsonaro oscura i dati del Brasile
Troppi morti? Bolsonaro oscura i dati del Brasile
Il presidente del Paese in cui è attivo il secondo focolaio più esteso e preoccupante del mondo ha deciso di nascondere i dati di contagi e decessi annunciando un misterioso nuovo metodo di conteggi
Argentina: lo stupro di gruppo «uno sfogo sessuale»
Argentina: lo stupro di gruppo «uno sfogo sessuale»
Polemiche e rabbia per la sentenza di un tribunale che di fatto scagiona tre giovani, figli di famiglie influenti, dello stupro di una 16enne, considerato “atto di sollievo”
El Salvador, l’irresistibile ascesa di Nayib Bukele
El Salvador, l’irresistibile ascesa di Nayib Bukele
Molti lo considerano un salvatore, altri un giovane rampante che studia da leader senza scrupoli. Il presidente millenials sta usando la pandemia per sfidare il Congresso
Il Messico è sotto assedio, ma non dal virus
Il Messico è sotto assedio, ma non dal virus
La nazione centramericana è l’unica al mondo in cui i morti per coronavirus sono meno di quelli provocati dalla malavita: feroci guerre tra i cartelli provocano centinaia di morti. E intanto, in uno zoo è nato un raro tigrotto
Panama, per contenere la pandemia si dividono i sessi
Panama, per contenere la pandemia si dividono i sessi
La troppa gente in giro malgrado le restrizioni, ha convinto il governo a varare inedite misure sessiste: separare la settimana per uomini e donne
Venezuela: verso un accordo Trump-Maduro?
Venezuela: verso un accordo Trump-Maduro?
Dopo aver cercato per anni, senza successo, di destabilizzare il governo del Paese sudamericano, gli Stati Uniti adottano una strategia diversa: coinvolgere il partito del presidente invitandolo a creare un governo transitorio
Gli USA: Maduro è un narcotrafficante
Gli USA: Maduro è un narcotrafficante
Un mandato di cattura per traffico di sostanze stupefacenti e terrorismo, accompagnato da una taglia di 15 milioni di dollari per la cattura. Gli Stati Uniti alzano il tiro contro il leader chavista odiato dal popolo
Bolsonaro: in Italia tanti morti perché è un paese di vecchi
Bolsonaro: in Italia tanti morti perché è un paese di vecchi
Dal presidente brasiliano una sprezzante e leggera visione della crisi che attanaglia il nostro Paese. In Brasile cresce la protesta contro quello Bolsonaro che ha definito “semplice isterismo”