Messico: punito il sindaco dalle promesse facili

| Durante la campagna elettorale, Jorge Luis Escandón Hernández aveva promesso nuove strade e investimenti, ma una volta eletto non ha fatto nulla. La folla lo ha prelevato dal suo ufficio, legato ad un pick up e trascinato per le strade

+ Miei preferiti
I 17.267 abitanti di Las Margaritas, città del Chapas, in Messico, di promesse elettorali ne hanno sentite abbastanza. Alle ultime elezioni comunali, avevano dato la loro fiducia a Jorge Luis Escandón Hernández, alla guida di “Es contigo”, una lista locale. Era l’unico fra i candidati ad aver promesso pubblicamente la realizzazione di nuove strade e infrastrutture, per dare alla cittadina una svolta che mancava ormai da troppo tempo. Ma visto che tutto il mondo è paese, il primo cittadino non aveva mantenuto nulla di quanto urlato durante la campagna elettorale.

Con l’idea forse della massima di Mao “colpirne uno per educarne cento”, i cittadini hanno deciso di punire il sindaco Hernández. Una piccola folla si è prima radunata sotto il municipio, dove è iniziata una sonora protesta, quindi un piccolo gruppo di manifestanti è riuscito a entrare all’interno dell’edificio fino ad individuare il sindaco, tranquillamente seduto nel suo studio. Jorge Luis Escandón Hernández, come riportato da numerosi media locali e da alcuni video realizzati con gli smartphone e diffusi in rete, è stato picchiato e portato all’esterno, dove dopo averlo concesso alla folla per qualche minuto, è stato legato ai polsi e trascinato per alcuni metri sull’asfalto legato ad un pick-up.

A salvarlo ci ha pensato la polizia, che ha interrotto la macabra sfilata per le vie di Las Margaritas disperdendo la folla con la forza: una ventina di persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere e altre 11 sono state arrestate per sequestro di persona e lesioni. Il sindaco è stato ricoverato con numerose ferite, anche se a quanto riferito dal procuratore del Chiapas non sarebbe in pericolo di vita.

Non è la prima volta, riporta la “BBC”, che Hernández è vittima delle proteste, sempre per via di promesse elettorali mai mantenute: qualche mese fa, alcuni cittadini inferociti avevano distrutto e imbrattato con insulti il suo ufficio.

Galleria fotografica
Messico: punito il sindaco dalle promesse facili - immagine 1
Messico: punito il sindaco dalle promesse facili - immagine 2
Sudamerica
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
Il governatore Witzel, su preciso mandato del presidente Bolsonaro, ha dichiarato guerra alle favelas: 1.810 persone uccise lo scorso anno
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
Era conosciuto come il signore dei tunnel: ne aveva scavato due che da Tijuana sbucavano direttamente negli Stati Uniti, da cui per anni sono passati quintali di droga
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Mancano all’appello 75 membri di una gang “molto pericolosa” fuggiti da una prigione paraguaiana. Il Paese in massima allerta
Bolsonaro vuole educare i giovani all’astinenza sessuale
Bolsonaro vuole educare i giovani all’astinenza sessuale
Per contrastare le gravidanze fra gli adolescenti, il presidente brasiliano ha sposato le tesi di un gruppo cristiano evangelico. Sgomento di pediatri e specialisti: “Come tornare indietro di 40 anni”
Panama, setta satanica fa una strage
Panama, setta satanica fa una strage
In una fossa comune la polizia ha rinvenuto i corpi di 7 persone: altre 14 erano tenute prigioniere e pronte ad essere sacrificate se non si fossero “pentite dei loro peccati”
Haiti, l’anticamera dell’inferno
Haiti, l’anticamera dell’inferno
Dieci anni fa un violento terremoto ha devastato l’isola caraibica, ma finita l’emergenza sono andati via quasi tutti, lasciando il Paese in preda alla corruzione, al degrado, alla povertŕ e a proteste sempre piů violente
Sequestro record di cocaina in Uruguay
Sequestro record di cocaina in Uruguay
Un container risultato sospetto nascondeva 4,4 tonnellate di cocaina: se i controlli su altri tre daranno lo stesso risultato, sarŕ uno dei piů devastanti colpi inferti ai cartelli della droga
Il lato debole di Hulk
Il lato debole di Hulk
Le vicende amorose del campione brasiliano tengono banco nei gossip di tutto il mondo: ha mollato la compagna per fidanzarsi con la nipote di lei, molto piů giovane
Argentina, suicida un prete pedofilo
Argentina, suicida un prete pedofilo
Per padre Eduardo Lorenzo stavano per aprirsi le porte della galera, e lui ha scelto di farla finita. Diversi suoi ex allievi lo accusavano di violenza carnale
Argentina, condannati due preti pedofili
Argentina, condannati due preti pedofili
Il sacerdote italiano Nicola Corradi e l’argentino Horacio Corbacho condannati a oltre 40 di galera per aver abusato di bambini audiolesi all’interno di un istituto con sede a Verona. Condannato anche il giardiniere dell’istituto