Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi

| Un caso di cronaca particolarmente brutale ha scatenato le proteste in tutto il Paese, anche per la pubblicazione del corpo smembrato della vittima su un magazine locale

+ Miei preferiti
Il Messico è sotto shock per un raccapricciante caso di violenza che supera l’immaginazione: Erik Francisco Robledo, 46 anni, è accusato di aver ucciso e smembrato la moglie, Ingrid Escamilla Vargas, una ragazza di 25 anni.

L’uomo, tossicodipendente e alcolizzato residente a Città del Messico, ha confessato alla polizia di aver ucciso la giovane moglie al culmine di un litigio sulle sue continue ubriachezze. In preda alla furia, si sarebbe accanito sul corpo della moglie gettando alcuni organi in un canale di drenaggio non distante dalla loro abitazione. Una versione confermata dalla polizia, che avrebbe trovato alcuni dei macabri resti nel punto indicato.

Il caso, riportato dai media locali addirittura con la pubblicazione di foto orribili del corpo devastato della giovane e dell’uomo ancora coperto di sangue, ha scatenato le proteste, con migliaia di persone scese in piazza per chiedere pene più severe contro la violenza domestica.

Nel tentativo di placare le reazioni, il sindaco di Città del Messico ha annunciato che i procuratori sono intenzionati a chiedere il massimo della pena per l’omicida, aggiungendo che l’uccisione è avvenuta in un appartamento a nord della città durante lo scorso fine settimana.

Robledo ha raccontato ai poliziotti di essere stato minacciato di morte dalla moglie: quando lei ha provato a colpirlo, ha afferrato un lungo coltello da cucina e gliel’ha piantato in gola, uccidendola. Secondo la confessione, avrebbe strappato la pelle dal viso della vittima asportandole poi l’intestino, gli occhi e altri organi, gettando alcuni dei resti in un canale di drenaggio nel tentativo di far sparire le prove. Ha poi chiamato l’ex moglie raccontando di aver ucciso Escamilla: la donna ha avvisato la polizia, che ha fatto irruzione nell’appartamento trovando il corpo della donna orribilmente mutilato all’interno di una stanza piena di sangue. 

Poche ore dopo è scoppiata una furiosa polemica per la pubblicazione di una foto del corpo della vittima apparsa sulla copertina di “Pasala”, un magazine locale: l’ufficio del procuratore di Città del Messico ha annunciato un’inchiesta interna su sei funzionari pubblici per rintracciare chi ha fatto trapelare le immagini, probabilmente dietro compenso in denaro.

In Messico, le marce di protesta contro la violenza sulle donne si sono intensificate negli ultimi mesi, con i dimostranti che sono arrivati ad appiccare il fuoco a diversi edifici governativi. Secondo i dati ufficiali nel 2018, l’anno con il più alto numero di omicidi di donne degli ultimi tre decenni, ci sono state in media 10 vittime al giorno, e più del 40% sono state uccise da mariti, compagni e fidanzati.

Ma l’omicidio di Escamilla Vargas è diventato uno spettacolo di brutalità particolarmente orribile anche per un Paese abituato alla violenza. Secondo “Milenio Television”, pochi mesi fa la vittima aveva presentato una denuncia per maltrattamenti e violenza domestica contro il marito, ma poi l’ha ritirata.

Galleria fotografica
Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi - immagine 1
Sudamerica
Il presidente dell’Honduras accusato di narcotraffico
Il presidente dell’Honduras accusato di narcotraffico
Secondo i procuratori americani il presidente del paese sudamericano avrebbe offerto aiuto e supporto logistico ad un narcotrafficante in cambio di tangenti
Maduro trionfa alla farsa delle elezioni
Maduro trionfa alla farsa delle elezioni
La vera vittoria è del partito dell’astensionismo, vicino al 70%: il leader dell’opposizione Guaidò annuncia un referendum e gli Stati Uniti accusano il presidente di frode
Brasile, il fenomeno delle «rapine da film»
Brasile, il fenomeno delle «rapine da film»
Nel giro di poche ore, due filiali del “Banco do Brasil” di Criciúma e Cametá, città a 3.500 km di distanza, sono state prese d’assalto da bande organizzate in modo paramilitare
Quel che resta di Maradona
Quel che resta di Maradona
A funerali conclusi, si apre la contesa per l’eredità: un’operazione per nulla semplice, vista la turbolenta vita sentimentale del campione argentino. Ma secondo chi gli era vicino, Diego aveva sperperato tutti i suoi guadagni
Argentina, la morte senza colpevoli della ricca sociologa
Argentina, la morte senza colpevoli della ricca sociologa
María Marta Garcia Belsunce viene trovata senza vita nella vasca da bagno della sua abitazione: da incidente domestico, il caso travolge una delle più ricche famiglie argentine, che fra processi e appelli si conclude senza nessun colpevole
Brasile, aumenta la violenza
Brasile, aumenta la violenza
Oltre 25mila morti nel primo semestre dell’anno fanno scattare l’allarme: le bande hanno trovato il modo di eludere i controlli e il blocco del traffico aereo
Brasile, muore travolta dagli scaffali di un supermercato
Brasile, muore travolta dagli scaffali di un supermercato
Elane de Oliveira Rodrigues, 21 anni, è rimasta sepolta insieme ad altre 8 persone dal crollo improvviso della scaffalatura di una corsia. Per lei non c’era più nulla da fare
La curiosa vicenda dell’aereo presidenziale messicano
La curiosa vicenda dell’aereo presidenziale messicano
Acquistato nel 2012 dall’ex presidente Calderón, disfarsene è diventata la promessa elettorale di Enrique Peña Nieto, che però non è mai riuscito a venderlo. Motivo sufficiente per trasformarlo nel primo premio della lotteria nazionale
Messico: arrestato il boss del cartello di Santa Rosa
Messico: arrestato il boss del cartello di Santa Rosa
José Antonio Yépez Ortiz, “El Marro”, era da tempo sotto i riflettori delle forze di sicurezza messicane: nello stato di Guanajuato, dove agisce il suo cartello, si sono registrati quasi 1700 omicidi dall’inizio dell’anno
La stampa brasiliana denuncia Bolsonaro
La stampa brasiliana denuncia Bolsonaro
Il presidente accusato di aver esposto a possibile contagio i giornalisti durante la conferenza stampa in cui ha rivelato di aver contratto il virus