Venezuela, gli obitori dell'orrore

| In un ospedale le celle frigo non funzionano e i cadaveri si decompongono. Corpi accatastati e amputati. La gente non ha i soldi per funerali e seppellisce i congiunti nei cortili di casa. Rischio epidemie

+ Miei preferiti

Dopo le scuole, gli ospedali, i trasporti, l’emigrazione, l’inflazione, la mancanza di cibo, un’altra storia terribile scuote il Venezuela di Maduro e dei suoi oligarchi. L’obitorio (nella foto de El Universal) dell'ospedale Luis Razetti di Barcellona si trova in condizioni devastanti, incredibili per una comunità civile, secondo la dettagliata denuncia presentata dal difensore dei diritti umani di Anzoátegui, José Santoyo. La gente è sconvolta, spiega "Ogni volta che vedono morire un membro della famiglia, piangono non solo perché lo perdono, ma soffrono anche per ottenere le risorse per seppellirlo e sono costretti a vedere che i cadaveri si decompongono a causa delle spaventose condizioni di trascuratezza dell’obitorio". 

Il leader dei diritti umani ha detto di aver assistito alla decomposizione di un corpo e ha notato che almeno l'80% delle autopsie di coloro che muoiono per cause naturali o malattie vengono eseguite in quell'obitorio. 

"Di dieci celle frigorifere, solo due funzionano e ognuno ha la capacità di un cadavere, ma ne collocano quattro accostati, un’altra cella è crollato con resti umani e parti di corpi sono stati amputati", ha denunciato.  “immagini dantesche che si vedono all'obitorio e i liquidi che i corpi secernono quando vanno in decomposizione filtrano dalle celle e inondano le sale". La gente ha chiesto l’aiuto dell'ufficio del governatore e dei sindaci per seppellire dignitosamente i loro congiunti, ma “ non ci sono risorse. Le pompe funebri per i funerali, seppellire o incenerire una persona vogliono di 20.000 Bolivar Souberanos, un importo che vale un anno di lavoro e pochi possono permettersi queste spese. Alcuni hanno scelto di seppellire i loro defunti nel cortile delle loro case, con gravi problemi di salute pubblica. 

 
Sudamerica
Gli USA: Maduro è un narcotrafficante
Gli USA: Maduro è un narcotrafficante
Un mandato di cattura per traffico di sostanze stupefacenti e terrorismo, accompagnato da una taglia di 15 milioni di dollari per la cattura. Gli Stati Uniti alzano il tiro contro il leader chavista odiato dal popolo
Bolsonaro: in Italia tanti morti perché è un paese di vecchi
Bolsonaro: in Italia tanti morti perché è un paese di vecchi
Dal presidente brasiliano una sprezzante e leggera visione della crisi che attanaglia il nostro Paese. In Brasile cresce la protesta contro quello Bolsonaro che ha definito “semplice isterismo”
Cile, rapina in aeroporto da 15 milioni di dollari
Cile, rapina in aeroporto da 15 milioni di dollari
Un commando di 10 persone ha rubato milioni di dollari e di euro in contanti dopo aver fatto irruzione con un furgone blindato nell’aeroporto di Santiago del Cile
Portorico sotto shock per l’omicidio di Alexa
Portorico sotto shock per l’omicidio di Alexa
Una transgender accusata di aver utilizzato i bagni delle donne in un McDonald’s, è stata uccisa pochi minuti dopo a colpi di pistola. Il video dell’esecuzione ha girato sui social per ore prima di essere rimosso
Il brutale omicidio di Fátima infiamma il Messico
Il brutale omicidio di Fátima infiamma il Messico
Il caso di una bambina di 7 anni rapita, violentata e uccisa riaccende le proteste per quella che il presidente Obrador definisce una vera piaga sociale: 1.006 casi di femminicidio nel solo 2019
Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi
Messico: uccide la moglie e le asporta gli organi
Un caso di cronaca particolarmente brutale ha scatenato le proteste in tutto il Paese, anche per la pubblicazione del corpo smembrato della vittima su un magazine locale
Il tunnel da record dei narcotrafficanti
Il tunnel da record dei narcotrafficanti
Scoperto dalla polizia messicana e analizzato a fondo dalle forze dell’ordine statunitensi, è lungo più di 1.300 metri e dotato di tutto ciò che serve
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
La “mattanza” della polizia di Rio de Janeiro
Il governatore Witzel, su preciso mandato del presidente Bolsonaro, ha dichiarato guerra alle favelas: 1.810 persone uccise lo scorso anno
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
USA: estradato il tesoriere di El Chapo
Era conosciuto come il signore dei tunnel: ne aveva scavato due che da Tijuana sbucavano direttamente negli Stati Uniti, da cui per anni sono passati quintali di droga
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Fuga di massa da un carcere in Paraguay
Mancano all’appello 75 membri di una gang “molto pericolosa” fuggiti da una prigione paraguaiana. Il Paese in massima allerta