Henry, il sexrobot per donne

| Dopo l’invasione di bambole in silicone, arriva la seconda generazione, dotata di intelligenza artificiale

+ Miei preferiti
Henry è giovane, bello, alto, aitante e soprattutto non si stanca mai. Non è un maschio alfa di origine aliena, ma un nuovo sex doll al femminile, uno dei primi, dopo l’invasione di bambole in lattice pensate ad uso e consumo del piacere maschile. Sullo stesso principio, Henry è una “real doll” prodotta dalla “Realbotix”, un’azienda già nota per aver realizzato “Harmony”, una sex doll realistica che raggiunge l’orgasmo reagendo con tutto il corpo.

Pensato per essere il più possibile somigliante ad un uomo in carne e ossa, Henry ha un fisico perfetto e un filo di barba incolta, quei pochi millimetri che fanno un “macho”, ma più che altro alla sua intelligenza artificiale è stata consegnata storia e un vero passato che gli permette anche di conversare, fra una sessione e l’altra.

Realizzato in silicone, per imitare al meglio la pelle umana, si manovra attraverso una app, che permette anche di scegliere l’umore della giornata, ed è dotato di un “pene bionico” descritto come un eccellente vibratore. Al momento Henry non è in grado di camminare, ma è solo questione di tempo, assicurano alla “Realbotix”.

Ma qualcuno inizia a instillare dei dubbi: come per ogni app, anche quella che manovrano Henry e Harmony hanno bisogno di aggiornamenti, e questo significa esporsi al rischio di hackeraggio e furto dei dati. Senza contare i file audio e video dei microfoni e delle telecamere di cui sono dotati: dove finiscono i file?

Secondo gli esperti, è impossibile ipotizzare un futuro come quello dipinto da pellicole come “Blade Runner” o “Terminator”, in cui le macchine prendono il sopravvento. Semmai, il rischio può essere un altro: prendendo confidenza con queste apparecchiature, in futuro potremmo anche iniziare a trattarle male e picchiarle, con il rischio di sdoganare certi comportamenti anche fuori dalle mura domestiche.

Il costo di Henry dovrebbe aggirarsi in una forbice compresa fra i 15mila ed i 50mila dollari: dove sia la differenza degli optional, meglio non chiederselo.

Galleria fotografica
Henry, il sexrobot per donne - immagine 1
Henry, il sexrobot per donne - immagine 2
Henry, il sexrobot per donne - immagine 3
Henry, il sexrobot per donne - immagine 4
Henry, il sexrobot per donne - immagine 5
Henry, il sexrobot per donne - immagine 6
Henry, il sexrobot per donne - immagine 7
Tecnologie
Il virus che attacca le Sim
Il virus che attacca le Sim
Sarebbero già stati colpiti almeno un miliardo di apparecchi in tutto il mondo: “Simjacker” era stato creato per motivi di sorveglianza. Accorgersene è impossibile: arriva tramite un sms di cui non resta traccia
Apple in crisi?
Apple in crisi?
Le dimissioni del capo del design, Jony Ive, ha riacceso le voci di scontri interni e diversità di vedute. Un’inchiesta giornalistica ha tentato di spiegare i motivi dell’addio, seccamente smentite da Cupertino
iTunes va in pensione: la fine di un'era
iTunes va in pensione: la fine di un
Lo ha annunciato Tim Cook alla conferenza degli sviluppatori: i servizi in streaming hanno reso ormai obsoleto il sistema ideato da Steve Jobs, che ha rivoluzionato la musica
The Huawei Conspiration
The Huawei Conspiration
Dopo la messa al bando americana, il mondo delle telecomunicazioni inizia a voltare le spalle al colosso cinese
5G, la rivoluzione sta arrivando
5G, la rivoluzione sta arrivando
Le meraviglie del nuovo standard della telefonia mobile: il primo a garantire la trasmissione dati in tempo reale, ma soprattutto una porta aperta sul futuro. Una rivoluzione prevista a partire dal prossimo anno
Isolò per giorni la Liberia, hacker condannato
Isolò per giorni la Liberia, hacker condannato
Quasi tre anni di carcere per un 30enne inglese che, assoldato da un network rivale, aveva bloccato la rete telefonica della Liberia "Lonestar". Tra le sue vittime anche Deutsche Telekom, causando gravi danni
Apple anti-crisi con tre nuovi modelli
Apple anti-crisi con tre nuovi modelli
Il calo delle vendite in Asia ha indotto i vertici Apple a varare una strategia più aggressiva contro i colossi Huawei e Samsung. Il modello top ha tre videocamere sul lato posteriore. Display Oled, Lcd solo per i meno cari
Tutti contro Huawei
Tutti contro Huawei
Sono sempre di più, colossi della telefonia e del web che prendono le distanze dall’azienda cinese. Sotto accusa i sistemi e le soluzioni di rete, potenzialmente dannosi per la sicurezza nazionale
Arrivano gli smartphone 5G, Il primo è Samsung
Arrivano gli smartphone 5G, Il primo è Samsung
Hanno connessioni 10 volte più veloci del 4G, diventeranno indispensabili per le reti aziendali e di servizio. La nuova rete consentirà l'utilizzo delle auto con guida autonoma
“Huawei, il nemico ti ascolta”
“Huawei, il nemico ti ascolta”
L’intelligence americana ha lanciato l’allarme ai paesi alleati: attenzione, i software delle infrastrutture di telecomunicazioni forniti dai giganti asiatici potrebbero essere vulnerabili. Nessuna conseguenza per i possessori di smartphone