Londra-New York in 90 minuti

| Per adesso è solo un progetto, e le difficoltà da superare sono tantissime, ma il futuro dell’aviazione (anche quella civile) passa attraverso le visioni avveniristiche di aziende come la Hermeus

+ Miei preferiti
La “Hermeus Corporation”, start-up aerospaziale americana con sede ad Atlanta, ha svelato il progetto a cui sta lavorando: un aereo capace di viaggiare ad una velocità cinque volte superiore a quella del suono, trasportando i passeggeri tra New York e Londra in 90 minuti, o forse meno.

L’azienda ha dichiarato di aver ottenuto da investitori privati i finanziamenti necessari a far partire il progetto per lo sviluppo del primo aereo al mondo a viaggiare a Mach 5. L’idea è di lavorare su un velivolo in grado di raggiungere una velocità di crociera di 3.300 miglia all’ora.

La posta in ballo è altissima: se il progetto avrà successo, potrebbe rivoluzionare i voli commerciali transatlantici mandando in archivio i tempi di quelli attuali, pari a sette ore di volo fra Londra e New York.



“Abbiamo intrapreso un viaggio per rivoluzionare il trasporto globale, portandolo all’equivalente della banda larga per i computer”, ha dichiarato AJ Piplica, co-fondatore e CEO di Hermeus. I vertici dell’azienda includono ex dipendenti di “SpaceX”, il progetto spaziale di Elon Musk, e “Blue Origin”, quello di Jeff Bezos: tutti e quattro i fondatori della Hermeus hanno lavorato insieme a “Generation Orbit”, un razzo ipersonico e all’X-Plane della US Air Force.

Ma Paul Bruce, docente senior del Dipartimento di Aeronautica dell’Imperial College di Londra, mette le mani avanti: “La sfida più grande per il volo ipersonico è la propulsione, abbiamo iniziato dei test utilizzando piccoli velivoli ipersonici utilizzando lo scramjets, un tipo di motore a reazione di tipo avanzato. C’è molta strada da fare prima di pensare al debutto di un aereo passeggeri, ma abbiamo le capacità ingegneristiche per arrivarci. Il problema più grande da risolvere è la questione ambientale: volare così velocemente brucerà un’enorme quantità di carburante”.

Ma visto che sognare costa poco, qualcuno ha già azzardato dei costi: i biglietti potrebbero costare circa 3mila dollari per tratto sola andata tra New York e Londra.

La Hermeus Corporation non è la prima ad avventurarsi in viaggi ipersonici: nel giugno dello scorso anno, la Boeing ha svelato i piani per un aereo passeggeri velocissimo, e anche “Lockheed Martin” e “Aerion Corporation” pare siano al lavoro per creare i primi velivoli.

Galleria fotografica
Londra-New York in 90 minuti - immagine 1
Tecnologie
A Mirafiori il progetto pilota «V2G»
A Mirafiori il progetto pilota «V2G»
La tecnologia “Vehicle-to-Grid” bidirezionale consente alle auto elettriche di immagazzinare, ma anche di restituire energia alla rete. Quello dello stabilimento FCA di Torino sarà il più grande impianto al mondo
La prima guerra mondiale tecnologica
La prima guerra mondiale tecnologica
Le reti 5G, la telefonia mobile, l’intelligenza artificiale: è in corso una battaglia epocale fra Stati Uniti e Cina sul fronte delle nuove tecnologie. A farne le spese colossi come Huawei e app di enorme successo come TikTok
Clearview Al, il cacciatore di volti
Clearview Al, il cacciatore di volti
Il New York Times ha svelato l’esistenza di Clearview Al, un sofisticato sistema di riconoscimento facciale che abbina ai volti le informazioni contenute nei social
Riconoscimento facciale, una tecnologia razzista
Riconoscimento facciale, una tecnologia razzista
Una ricerca scientifica ha accertato che sono molto più alti i margini di errore verso i volti di asiatici e afroamericani rispetto ai bianchi caucasici. Con conseguenze spesso pesanti
Addio biglietti aerei, arriva il riconoscimento facciale
Addio biglietti aerei, arriva il riconoscimento facciale
Niente più scanner per le carte d’imbarco, adesso i sistemi biometrici riprendono i volti, li abbinano ai biglietti e li confrontano con immagini già acquisite
Il virus che attacca le Sim
Il virus che attacca le Sim
Sarebbero già stati colpiti almeno un miliardo di apparecchi in tutto il mondo: “Simjacker” era stato creato per motivi di sorveglianza. Accorgersene è impossibile: arriva tramite un sms di cui non resta traccia
Apple in crisi?
Apple in crisi?
Le dimissioni del capo del design, Jony Ive, ha riacceso le voci di scontri interni e diversità di vedute. Un’inchiesta giornalistica ha tentato di spiegare i motivi dell’addio, seccamente smentite da Cupertino
iTunes va in pensione: la fine di un'era
iTunes va in pensione: la fine di un
Lo ha annunciato Tim Cook alla conferenza degli sviluppatori: i servizi in streaming hanno reso ormai obsoleto il sistema ideato da Steve Jobs, che ha rivoluzionato la musica
The Huawei Conspiration
The Huawei Conspiration
Dopo la messa al bando americana, il mondo delle telecomunicazioni inizia a voltare le spalle al colosso cinese
5G, la rivoluzione sta arrivando
5G, la rivoluzione sta arrivando
Le meraviglie del nuovo standard della telefonia mobile: il primo a garantire la trasmissione dati in tempo reale, ma soprattutto una porta aperta sul futuro. Una rivoluzione prevista a partire dal prossimo anno