Gli ultimi giorni di Robin Williams

| A 6 anni dal suicidio, un documentario ripercorre il calvario finale del grande attore americano, affetto da una malattia neurodegenerativa

+ Miei preferiti
L’11 agosto di 6 anni fa, il mondo intero è sotto shock: A 63 anni, Robin Williams, l’istrionico attore americano che con una galleria infinita di personaggi aveva saputo far ridere, sorridere e pensare, viene trovato senza vita nella sua residenza di Paradise City, in California. Qualche ora dopo, il referto della polizia parla di suicidio: Williams si è impiccato con una cintura fissata alla maniglia della porta della sua camera da letto.

Pochi giorni dopo aver disperso le ceneri nella baia di San Francisco, la moglie dell’attore, Susan Schneider, rivelò che Robin conviveva da tempo con una malattia neurodegenerativa, la “Lewy Body Dementia” (la demenza da corpi di Lewy), che oltre ad associarsi al Parkinson, si manifesta con allucinazioni, tremori, insonnia, attacchi di panico e perdita di memoria. Ora, a sei anni di distanza da quel dolore che per i fan non si è mai spento, il 1° settembre esce sugli schermi americani un attesissimo documentario che racconta gli ultimi giorni di vita dell’attore più istrionico di sempre. Si intitola “Robin’s Wish”, è diretto da Tyler Norwood ed è la moglie di Williams, insieme ad attori, registi e medici, a parlare dei retroscena angoscianti che hanno preceduto la tragica decisione dell’attore, ormai consapevole di non poter più regalare al pubblico la propria incontenibile voglia di vivere. Ma anche un modo per fare chiarezza sulle voci che sono corse a proposito di droghe e abusi. “Abbiamo voluto chiudere il cerchio e onorare la memoria di Robin – ha commentato il regista – per il mondo intero sarà un momento per guardare in profondità nel carattere nelle esperienze di un uomo incredibile, mostrando il calvario che stava attraversando”.

“La sua andatura era diventata lenta e claudicante, a volte non riusciva a muoversi e ne era enormemente frustrato. La cosa peggiore era quando si bloccava di colpo mentre parlava: aveva problemi di vista, non riusciva più a valutare una distanza e la profondità – aggiunge Susan Schneider, la moglie - era sempre confuso, poi gli hanno diagnosticato la malattia. Sapeva tutto, era cosciente del male che l’aveva colpito, ma cercava sempre di controllarsi. L’ultimo mese non ce la faceva più: così è arrivata la caduta finale. La nostra famiglia ha sofferto moltissimo per la sua decisione, ma l’abbiamo perdonato, non possiamo rinfacciargli nulla. Per me è stato l’uomo migliore che abbia mai incontrato”.

Galleria fotografica
Gli ultimi giorni di Robin Williams - immagine 1
Gli ultimi giorni di Robin Williams - immagine 2
Televisione
Cristiani contro Netflix ma la 'colpa' è di Amazon
Cristiani contro Netflix ma la
Oltre 20mila firme in Usa contro la serie tv Good Omens attribuita a Netflix ma prodotta da Amazon. Un errore incomprensibile. "Diavolo simpatico e leggero", "Dio è una donna" e "l'Anticristo è un bambino solo un po' discolo"
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Il Canale è costato 32 milioni di sterline ma il picco di spettatori è stato solo di 11mila 700 mentre alcune trasmissioni di news non sono state viste da nessuno. Bbc sotto accusa. Intanto taglia i benefit per gli over 75
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Arrivano la corte bollate: un manager pronto a denunciare l'ex star del Bagaglino e le sue agenti. Hanno usato una sua foto, con sua figlia, per spacciarlo come il misterioso sposo della Prati
Ma sto' Mark Caltagirone esiste o no?
Ma sto
Il presunto promesso sposo di Pamela Prati secondo Dagospia non è mai esistito. Prati gli telefona davanti alla Toffanin, lui non risponde. Lei sbrocca: "Me ne vado". Triste parabola di tempi difficili e fake news
Bonolis, 'qui è pieno di trabocchetti...'
Bonolis,
Nella puntata di ieri di Ciao Darwin, Bonolis s'è detto "umanamente dispiaciuto" e ha invitato i concorrenti a "fare attenzione". Il dramma del 54enne con lesioni al midollo. Il precedente di "Giochi senza frontiere"
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Volto popolare della televisione, era considerata uno dei talenti emergenti dello spettacolo britannico. Mistero sulle cause della morte
Valeria, ottava MasterChef italiana
Valeria, ottava MasterChef italiana
Siciliana, 31 anni, ha conquistato la giuria con un menù ispirato alla sua amata terra
Morto il Re delle notti di RaiDue
Morto il Re delle notti di RaiDue
Gabriele La Porta, 73 anni, aveva lavorato per 42 in Rai. Fu direttore di rete e responsabile di Rai Notte. Scrittore e filosofo, lascia libri e preziose testimonianze di una profonda cultura
Il #MeToo dell'ex conduttrice Rai
Il #MeToo dell
"Non ho più lavorato per 14 anni per avere detto un 'no' a un dirigente della Rai, a 44 anni si sono ritrovata senza lavoro"
Sky e Premium-Mediaset, unione da definire
Sky e Premium-Mediaset, unione da definire
Ancora luci e ombre su un'operazione iniziata mesi fa e ora vicina alla conclusione. Ma che fine faranno gli abbonati Premium?