Joe Bastianich: addio a Masterchef

| Il restaurant-man italoamericano, dopo otto stagioni, abbandona il cooking-show più celebre della televisione per dedicarsi alla musica, la sua più grande passione

+ Miei preferiti
Per i fans più sfrenati, “MasterChef” non sarà più lo stesso: fin dalla prima edizione, nel 2011, a dare un tocco di simpatica e irriverente internazionalità era stata la figura di Joe Bastianich. Nato a New York nel 1968, figlio d’arte, era l’unico della giuria, ai tempi insieme a Carlo Cracco e Bruno Barbieri, a non essere uno chef ma un “restaurant-man”, un imprenditore italoamericano della ristorazione a capo di un impero gastronomico creato insieme a mamma Lidia, negli USA una vera celebrità dei fornelli. Il programma, versione italiana di un format inglese, prodotto prima dalla “Enemol Shine Italy” e subito dopo da “Magnolia”, si rivela un successo travolgente che scombussola i palinsesti di qualsiasi canale televisivo, lanciando i cuochi – fino ad allora rimasti nell’ombra – come nuovi idoli delle platee televisive, al pari dei calciatori.

Cracco dice addio al termine della sesta edizione, conservando la conduzione in solitaria di “Hell’s Kitchen”, per dedicare più tempo ai suoi ristoranti. Viene sostituito degnamente da Antonino Cannavacciuolo, e dopo la parentesi di un solo anno di Antonia Klugmann, la squadra sembra ritrovare compattezza con l’ingresso di Giorgio Localtelli, chef stellato di stanza a Londra.



Ma adesso, mentre le selezioni per la prossima edizioni stanno iniziando, arriva l’annuncio ferale: Joe Bastianich, dopo otto anni, ha detto basta. È stata “Sky” a comunicarlo ufficialmente, seguita da un breve post su Instagram dello stesso Bastianich, che ha spiegato di volersi prendere una pausa “da un programma che mi ha dato tanto” perché pronto ad altre avventure, soprattutto musicali, la sua seconda grande passione dopo la ristorazione. “Sarò impegnato in un tour italiano per l’uscita del mio primo album”. Nel futuro di Bastianich, secondo indiscrezioni non ancora confermate, sarebbe pronto un posto nella giuria di “X-Factor”, che lo scorso anno è stata abbandonata in blocco dagli ormai ex giudici.



“Questo è un anno di grandi cambiamenti: otto anni fa sono arrivato alla mia prima edizione da oltre Oceano, senza sapere quanto questo programma avrebbe cambiato la mia vita – continua Bastianich - è stata una grande occasione, in cui ho lavorato e incontrato persone stupende, trovato colleghi di lavoro che stimo e che posso considerare amici e che negli anni mi ha portato ad evolvere con il programma mostrando di più chi sono e mia storia. Non è stata una decisione facile ma sento che è arrivato il momento per dedicarmi a nuove avventure, soprattutto alla musica, una mia passione da sempre. Ci tengo a ringraziare voi, che mi supportate e mi seguite da tanto, e che sono sicuro dopo questa decisione sarete ancora al mio fianco. Non vedo l’ora di incontrarvi, ci vediamo presto… live on stage”.

Ma i fans del programma, come accennato prima, sono preoccupati: Bastianich e i suoi siparietti conditi con strafalcioni della lingua italiana, come il celeberrimo “Vuoi che muoro?”, erano da sempre parte integrante del programma. Al suo posto, secondo quanto anticipato da Giorgio Locatelli, ospite del programma di Cattelan, non ci dovrebbe essere nessuno: sarà un’edizione a tre, come agli inizi dell’avventura.

Galleria fotografica
Joe Bastianich: addio a Masterchef - immagine 1
Joe Bastianich: addio a Masterchef - immagine 2
Televisione
La resa dei conti di H&M
La resa dei conti di H&M
Meghan svela di aver pensato al suicidio, Harry racconta di aver chiesto aiuto alla sua famiglia per le accuse razziste della stampa britannica. Un duro colpo alla monarchia, da cui si salva solo nonna Elisabetta: comprensiva e tenera
Due principi e una regina
Due principi e una regina
La CBS diffonde un teaser dell’attesissima intervista dei Sussex con la signora assoluta della televisione americana. Nei frammenti i ricordi Harry per le sofferenze subite da sua madre Diana
Corea del Sud, lo show
con ospiti vivi e morti
Corea del Sud, lo show<br>con ospiti vivi e morti
Polemiche fortissime per l’arrivo di “A.I. VS Human”, un programma che mette di fronte artisti morti da anni con altri vivi e vegeti. Fra i primi a farne le spese l’amatissimo Kim Kwang-seok, morto suicida nel 1996
Gli ultimi giorni di Robin Williams
Gli ultimi giorni di Robin Williams
A 6 anni dal suicidio, un documentario ripercorre il calvario finale del grande attore americano, affetto da una malattia neurodegenerativa
Cristiani contro Netflix ma la 'colpa' è di Amazon
Cristiani contro Netflix ma la
Oltre 20mila firme in Usa contro la serie tv Good Omens attribuita a Netflix ma prodotta da Amazon. Un errore incomprensibile. "Diavolo simpatico e leggero", "Dio è una donna" e "l'Anticristo è un bambino solo un po' discolo"
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Il Canale è costato 32 milioni di sterline ma il picco di spettatori è stato solo di 11mila 700 mentre alcune trasmissioni di news non sono state viste da nessuno. Bbc sotto accusa. Intanto taglia i benefit per gli over 75
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Arrivano la corte bollate: un manager pronto a denunciare l'ex star del Bagaglino e le sue agenti. Hanno usato una sua foto, con sua figlia, per spacciarlo come il misterioso sposo della Prati
Ma sto' Mark Caltagirone esiste o no?
Ma sto
Il presunto promesso sposo di Pamela Prati secondo Dagospia non è mai esistito. Prati gli telefona davanti alla Toffanin, lui non risponde. Lei sbrocca: "Me ne vado". Triste parabola di tempi difficili e fake news
Bonolis, 'qui è pieno di trabocchetti...'
Bonolis,
Nella puntata di ieri di Ciao Darwin, Bonolis s'è detto "umanamente dispiaciuto" e ha invitato i concorrenti a "fare attenzione". Il dramma del 54enne con lesioni al midollo. Il precedente di "Giochi senza frontiere"
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Volto popolare della televisione, era considerata uno dei talenti emergenti dello spettacolo britannico. Mistero sulle cause della morte