La resa dei conti di H&M

| Meghan svela di aver pensato al suicidio, Harry racconta di aver chiesto aiuto alla sua famiglia per le accuse razziste della stampa britannica. Un duro colpo alla monarchia, da cui si salva solo nonna Elisabetta: comprensiva e tenera

+ Miei preferiti
Era annunciata come un’intervista “bomba”, e così è stata: due ore destinate probabilmente ad avere forti ripercussioni nei destini della secolare famiglia reale inglese. Meghan e Harry, privati da ogni obbligo e impegno, hanno accettato di mettersi a nudo davanti a Oprah Winfrey, la regina degli ascolti, assestando alla monarchia colpi durissimi. 

La Markle ha parlato di sé stessa come una vittima dei protocolli di Buckingham Palace, il palazzo simbolo di “The Firm”, la ditta, perennemente ossessionato da un’apparenza che ha sempre avuto un peso su tutto, compresa la gravidanza di Archie, quando da palazzo le fecero notare che al piccolo non sarebbe spettato alcun titolo e neanche garantita la sicurezza, mentre ad Harry ripetevano di essere preoccupanti per “quanto scuro potrà essere tuo figlio”. Poi l’ammissione più pesante di Meghan, che racconta di un assedio costante e martellante che l’avrebbe spinta a pensare al suicidio.

L’intervista è iniziata con una chiacchierata a tu per tu fra Oprah e Meghan, nel giardino della residenza californiana scelta dai Sussex. Come fossero confidenze fra amiche, la Markle ha rivelato di aver sposato Harry tre giorni prima della cerimonia ufficiale e che i due sono in attesa di una bambina. Ma questo era solo l’antipasto, la consueta abilità della Winfrey di non premere e mettere a proprio agio i suoi ospiti per spingerli ad andare a fondo. Così sono arrivate le parole più potenti, quando l’ex attrice americana ha ammesso di essere stata costretta a rinunciare alla sua libertà personale consegnando passaporto e patente, documenti che ha riavuto solo quando i due erano in partenza per la loro nuova vita. Un’aria, quella che si respirava a Buckingham Palace, esacerbata da sfumature a sfondo razziale ripetutamente apparse sulla stampa britannica, che notoriamente contro la Royal Family usa il vetriolo. Cercando di trattenere le lacrime, Meghan ha raccontano che i pensieri ricorrenti al suicidio erano difficili da sopportare, e lei era reticente a condividerli con Harry, ancora provato dalla perdita prematura della madre Diana, una morte che l’ha segnato profondamente e per sempre. “Mi vergognavo a dirlo e soprattutto di doverlo ammettere ad Harry, perché so quanto dolore ha dovuto sopportare in vita sua. Ma sapevo che se non avessi chiesto aiuto avrei finito per fare qualcosa di brutto”. Quando l’ha saputo, Harry era terrorizzato: “Non avevo idea di cosa fare, perché nella famiglia reale vige la cultura della sofferenza silenziosa”.

Il trattamento riservato a Meghan non era molto diverso da quello toccato ad altri, ma sul suo conto pesava in più la questione del colore della pelle. Di questo, Harry ha voluto discuterne con la sua famiglia affrontandoli di petto in più di un incontro che finivano con l’accusa di non appoggiarli o proteggerli dalle continue accuse razziali nella stampa, “ma nessuno della mia famiglia ha mai detto niente. E questo ci ha fatto molto male”.

L’intervista avrà echi profondi per la famiglia reale, andando in onda in un momento reso difficile dalla salute del principe Filippo, che ha appena trascorso una terza settimana in ospedale dopo un intervento al cuore. Ma lo sfogo di Harry e Meghan ha precedenti storici: nel 1970 re Edoardo VIII, che aveva scelto di abdicare per sposare Wallis Simpson, ne aveva rilasciata una analoga che mise in imbarazzo la Royal Family. Venticinque anni dopo, la celebre confessione della principessa Diana sulla BBC è stata vista da decine di milioni di persone, ma quella dei Sussex potrebbe raggiungere un pubblico ancora più grande e avere conseguenze finora impensabili. È andata in onda in prima serata negli Stati Uniti e lanciata in modo martellante dalla CBS promettendo di svelare i motivi del clamoroso e rumoroso allontanamento dai Windsor.

Il risultato è un dipinto impietoso di un’istituzione così antiquata e legata al protocollo da costringere una giovane coppia a convivere con i pregiudizi in un momento in cui gran parte del mondo sta facendo i conti con l’eredità del razzismo. “È stata incredibilmente dura per noi due, ma almeno avevamo l’un l’altro”, ha ammesso Harry poco prima di ribadire che la decisione di fare un passo indietro è stata una conseguenza di una “mancanza di comprensione” tra le due parti: “Non era solo Meghan in trappola, lo ero anch’io. Non vedevo una via d’uscita”. E mentre Harry lottava con la sua famiglia, Meghan si ritrovata costretta ad una vita isolata: non le era permesso uscire a pranzo con gli amici per timore dei media. “Tutti si preoccupavano solo di quello”, e quando il peso da sopportare è diventato troppo, ha cercato aiuto all’interno di Buckingham Palace, ma anche questo le è stato impedito. “Era diventato difficile fare la faccia felice e sorridente mentre soffrivo in silenzio. Ricordo una serata alla Royal Albert Hall con Harry: ogni volta che le luci si abbassavano piangevo e lui mi teneva la mano”.

L’annuncio dell’intervista ha scatenato una battaglia tra i Sussex e Buckingham Palace: appena diffuse le prime clip promozionali, il “Times” ha pubblicato un articolo in cui sosteneva che Meghan abbia maltrattato diversi membri del suo staff citando addirittura una denuncia per molestie del 2018 su cui il palazzo promette di fare piena luce aprendo un’indagine interna.

Le parole migliori delle due ore sono quelle arrivate all’indirizzo della regina Elisabetta, la nonna di Harry, definita meravigliosa, calda e accogliente, mentre Meghan ha voluto smontare definitivamente le voci di dissidi con Kate: “Non c’è mai stato alcun litigio, ma non credo che sia giusto nei suoi confronti entrare nei dettagli”.

Harry ammette anche che la decisione di fare un passo indietro ha avuto pesanti conseguenze finanziarie e non solo: suo padre, il principe Carlo, ha smesso rispondere alle sue chiamate, mentre il rapporto con suo fratello William “ha solo bisogno di tempo per ricucirsi”.

Alla fine, come nella migliore tradizione, l’intervista si è chiusa all’insegna del ‘be positive’: “La nostra vita dopo la famiglia reale è solo l’inizio”, e quando Oprah le ha chiesto se il matrimonio con Harry avrebbe avuto un lieto fine, lei ha risposto: “È più grande di qualsiasi favola che abbiate mai letto”.

Televisione
Due principi e una regina
Due principi e una regina
La CBS diffonde un teaser dell’attesissima intervista dei Sussex con la signora assoluta della televisione americana. Nei frammenti i ricordi Harry per le sofferenze subite da sua madre Diana
Corea del Sud, lo show
con ospiti vivi e morti
Corea del Sud, lo show<br>con ospiti vivi e morti
Polemiche fortissime per l’arrivo di “A.I. VS Human”, un programma che mette di fronte artisti morti da anni con altri vivi e vegeti. Fra i primi a farne le spese l’amatissimo Kim Kwang-seok, morto suicida nel 1996
Gli ultimi giorni di Robin Williams
Gli ultimi giorni di Robin Williams
A 6 anni dal suicidio, un documentario ripercorre il calvario finale del grande attore americano, affetto da una malattia neurodegenerativa
Cristiani contro Netflix ma la 'colpa' è di Amazon
Cristiani contro Netflix ma la
Oltre 20mila firme in Usa contro la serie tv Good Omens attribuita a Netflix ma prodotta da Amazon. Un errore incomprensibile. "Diavolo simpatico e leggero", "Dio è una donna" e "l'Anticristo è un bambino solo un po' discolo"
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Bbc, ecco il canale tv con ZERO spettatori
Il Canale è costato 32 milioni di sterline ma il picco di spettatori è stato solo di 11mila 700 mentre alcune trasmissioni di news non sono state viste da nessuno. Bbc sotto accusa. Intanto taglia i benefit per gli over 75
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Mark Caltagirone non esiste, Prati confessa
Arrivano la corte bollate: un manager pronto a denunciare l'ex star del Bagaglino e le sue agenti. Hanno usato una sua foto, con sua figlia, per spacciarlo come il misterioso sposo della Prati
Ma sto' Mark Caltagirone esiste o no?
Ma sto
Il presunto promesso sposo di Pamela Prati secondo Dagospia non è mai esistito. Prati gli telefona davanti alla Toffanin, lui non risponde. Lei sbrocca: "Me ne vado". Triste parabola di tempi difficili e fake news
Bonolis, 'qui è pieno di trabocchetti...'
Bonolis,
Nella puntata di ieri di Ciao Darwin, Bonolis s'è detto "umanamente dispiaciuto" e ha invitato i concorrenti a "fare attenzione". Il dramma del 54enne con lesioni al midollo. Il precedente di "Giochi senza frontiere"
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Muore a 16 anni giovane star della BBC
Volto popolare della televisione, era considerata uno dei talenti emergenti dello spettacolo britannico. Mistero sulle cause della morte
Valeria, ottava MasterChef italiana
Valeria, ottava MasterChef italiana
Siciliana, 31 anni, ha conquistato la giuria con un menù ispirato alla sua amata terra