A letto con Snoopy

| Nulla di pruriginoso: a Kobe, in Giappone, sta per nascere il primo “Peanuts Hotel” del mondo. 18 stanze a tema e pareti disseminate di frasi e strisce dei personaggi creati da Charles M. Schulz

+ Miei preferiti
Neanche Charles M. Schulz, il loro “papà”, avrebbe potuto immaginare tanta fortuna per Snoopy, Charlie Brown, Linus, Lucy, Patty, Schroeder, Woodstock e Piperita Patty. In una sola parola, i “Peanuts”. Uno dei più gradi successi nella storia dei fumetti, iniziato nel 1953 come striscia quotidiana del “Washington Post” e del “Chicago Tribune”, ma finita su 2.600 testate in tutto il mondo, tradotta in oltre 20 lingue e pubblicata in 70 paesi diversi, per un totale di 355 milioni di lettori. L’ultima striscia, per precisa volontà di Schulz, è stata pubblicata il 13 febbraio del 2000, ad un giorno di distanza dalla morte dell’autore.

All’infinito elenco di omaggi, tributi e ricordi sta per aggiungersi uno dei pochi capitoli ancora liberi nella moltiplicazione del merchandising. A Kobe, Giappone, 1,5 milioni di abitanti, città resa celebre dalla pregiatissima carne della razza “wagyu”, il prossimo 1° agosto aprirà ufficialmente i battenti il primo “Peanuts Hotel” del mondo.

Un totale di 18 stanze distribuite su tre piani, con bar e ristorante, in cui tutto è realizzato a tema Snoopy e compagni: pareti disseminate di strisce, ritratti dei personaggi e le loro frasi più celebri. Il concept, hanno raccontato i proprietari, nasce da una frase pronunciata da Snoopy quando ospita nella sua cuccia uno stormo di uccelli: “It’s nice to have a home where your guests feel confortable”. Letteralmente, “È bello avere una casa in cui i tuoi ospiti si sentano a proprio agio”.

Il Giappone ha una particolare predilezione per i personaggi creati da Schulz: a Tokyo esiste un museo dedicato interamente al cagnetto Snoopy, sempre molto affollato, mentre a Yokohama è una vera istituzione il “Peanuts Diner”.

Galleria fotografica
A letto con Snoopy - immagine 1
A letto con Snoopy - immagine 2
Tendenze
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Famosa influencer e testimonial del “raw veganism”, beccata mentre mangiava pesce. Ha dovuto ammettere che il crudismo vegano fa male e che lei stessa “vive meglio così”
Mangiar fuori nel 2019
Mangiar fuori nel 2019
Uno studio realizzato da TheFork e Doxa rivela i 7 trend più hot del 2019: chi mangia fuori casa ormai pretende vere esperienze gastronomiche e piatti sani e tracciabili
Ha sposato un ologramma ed è felice
Ha sposato un ologramma ed è felice
Un 35enne giapponese s'è unito in matrimonio con la cyber star Hatsune Miku. Cerimonia non riconosciuta ma l'episodio preoccupa. Primi segni dell'innamoramento digitale: dire grazie a Siri
YND239-20, un mondo in bianco e nero
YND239-20, un mondo in bianco e nero
È come entrare in un fumetto in 2D: tutto è disegnato a mano, compresi piatti e bicchieri. In poco tempo, è diventato uno dei locali più amati di Seul
Camping? No, Glamping
Camping? No, Glamping
Il campeggio 2.0, votato al lusso ecosostenibile. Fra le proposte più curiose, strutture uguali ai carri dei pionieri della frontiera americana, ma dotate di ogni confort
Professore uomo o donna? Non si sa
Professore uomo o donna? Non si sa
IL pro-rettore dell'Università tedesca di Rostock a volte si veste, cammina e si trucca come una donna, a volte da uomo. "Si chiama crossdressing ma io mi sento un uomo". Stupore di studenti e colleghi
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
La modella australiana Leanne Ratcliffe, vegana e YouTuber, ha lasciato il Queensland per la giungla. Mangia solo frutta e ortaggi e decine di banane. Via rasoi, cosmetici, vestiti. "Vivo per me stessa"
Londra, è caccia al tetto
Londra, è caccia al tetto
Una società che punta a realizzare stazioni per droni e taxi volanti sta acquistando decine di rooftop della capitale inglese
New York, la città del pisolino-bar
New York, la città del pisolino-bar
Per 25 dollari si ha diritto a 45 minuti in un letto, con tutto l’occorrente compreso nel prezzo. È l’idea di un’azienda che produce materassi, ormai pronta a invadere gli aeroporti
Per chi ama le grigliate notturne
Per chi ama le grigliate notturne
Nello stato di New York, una macelleria ha inaugurato una vending machine che vende carne di ogni tipo 24 ore su 24