Nasalwear, la naso-tendenza

| Bracciali, collane, orecchini, piercing? Roba vecchia. Una designer londinese ha ideato la prima collezione di gioielli per abbellire il setto nasale

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Chi pensava di aver già visto tutto si metta comodo, perché non è così. Partiamo dall’inizio: può succedere che i creatori di gioielli e monili, gente alla costante di ricerca di nuove tendenze da lanciare, si ritrovino di fronte all’oggettiva mancanza di nuove zone del corpo umano da esplorare. Escludendo le parti che il buon gusto (e la giustizia) proibiscono di esporre in pubblico, non è che in effetti resti poi molto da scoprire: le orecchie, le labbra, il collo, le mani, le caviglie, le dita, l’ombelico e perfino gli incisivi sono preda a millenni di coloro che creano gioiellame. Cosa resta fuori? Semplice, il naso.

Certo, si può obiettare che su anche quello, volendo, in questo anni si è visto di tutto, dal piercing agli anelli “septum”, ma qualcuno si è messo a guardare con attenzione scoprendo che l’epidermide intorno ai due fori nasali è ancora una terra tutta da esplorare. Un qualcuno che ha perfino un nome, anche se d’arte: Joanne T., di professione designer, diplomata a pieni voti presso la “Central Saint Martins”, celebre istituto londinese di arte e design dove ha studiato gente come John Galliano, Stella McCartney e Alexander McQueen.

La sua idea, battezzata “Nasalwear”, nasce dallo studio delle tradizioni malesi, posto dove la chirurgia estetica è molto diffusa e le tecniche sempre meno invasive. Per arrivare al punto, si tratta di gioielli per il naso, autentiche sculture che incorniciano il setto nasale: valorizzano, nascondono, incuriosiscono, dando mistero. E forse un po’ di inconvenienti in caso di raffreddore.

Galleria fotografica
Nasalwear, la naso-tendenza - immagine 1
Nasalwear, la naso-tendenza - immagine 2
Nasalwear, la naso-tendenza - immagine 3
Nasalwear, la naso-tendenza - immagine 4
Tendenze
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Famosa influencer e testimonial del “raw veganism”, beccata mentre mangiava pesce. Ha dovuto ammettere che il crudismo vegano fa male e che lei stessa “vive meglio così”
Mangiar fuori nel 2019
Mangiar fuori nel 2019
Uno studio realizzato da TheFork e Doxa rivela i 7 trend più hot del 2019: chi mangia fuori casa ormai pretende vere esperienze gastronomiche e piatti sani e tracciabili
Ha sposato un ologramma ed è felice
Ha sposato un ologramma ed è felice
Un 35enne giapponese s'è unito in matrimonio con la cyber star Hatsune Miku. Cerimonia non riconosciuta ma l'episodio preoccupa. Primi segni dell'innamoramento digitale: dire grazie a Siri
YND239-20, un mondo in bianco e nero
YND239-20, un mondo in bianco e nero
È come entrare in un fumetto in 2D: tutto è disegnato a mano, compresi piatti e bicchieri. In poco tempo, è diventato uno dei locali più amati di Seul
Camping? No, Glamping
Camping? No, Glamping
Il campeggio 2.0, votato al lusso ecosostenibile. Fra le proposte più curiose, strutture uguali ai carri dei pionieri della frontiera americana, ma dotate di ogni confort
Professore uomo o donna? Non si sa
Professore uomo o donna? Non si sa
IL pro-rettore dell'Università tedesca di Rostock a volte si veste, cammina e si trucca come una donna, a volte da uomo. "Si chiama crossdressing ma io mi sento un uomo". Stupore di studenti e colleghi
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
La modella australiana Leanne Ratcliffe, vegana e YouTuber, ha lasciato il Queensland per la giungla. Mangia solo frutta e ortaggi e decine di banane. Via rasoi, cosmetici, vestiti. "Vivo per me stessa"
Londra, è caccia al tetto
Londra, è caccia al tetto
Una società che punta a realizzare stazioni per droni e taxi volanti sta acquistando decine di rooftop della capitale inglese
New York, la città del pisolino-bar
New York, la città del pisolino-bar
Per 25 dollari si ha diritto a 45 minuti in un letto, con tutto l’occorrente compreso nel prezzo. È l’idea di un’azienda che produce materassi, ormai pronta a invadere gli aeroporti
Per chi ama le grigliate notturne
Per chi ama le grigliate notturne
Nello stato di New York, una macelleria ha inaugurato una vending machine che vende carne di ogni tipo 24 ore su 24