Ti manca una famiglia? Affittala

| È un trend che arriva dal Giappone, cavalcando la piaga sociale della solitudine. Si può affittare di tutto, dal fidanzato alla nipotina che accompagna la nonna a fare shopping

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
La parola d’ordine di questi anni è “sharing economy”, l’economia della condivisione. Alla faccia della proprietà, concetto che ha riempito per intero il Novecento, la generazione dei “Millenials” sembra aver trovato una soluzione alla crisi imparando a condividere, ovvero rinunciare a qualcosa per avere tutto, ugualmente.

Quel che si può condividere, ormai, non ha limiti: biciclette, automobili, l’ufficio, perfino gli appartamenti. Ma dal possesso collettivo sembravano esclusi gli affetti: quelli sono sacri e personali, non si toccano. Così, almeno, era fino a poco tempo fa, quando dal Giappone è arrivata una nuova idea, svelata da un reportage del “New Yorker”: la “Family Romance”. Condividere un affetto, per chi non ce l’ha.

Tutto nasce da un risvolto sociale che inizia a diventare preoccupante: il 30% della popolazione giapponese supera abbondantemente i 65 anni di età, con una percentuale di single altissima. Dati che portano verso un finale dal suono inquietante: solitudine.

Una vera piaga sociale che vista nel modo giusto può anche trasformarsi in business, come finisce per pensarla Yuichi Ishii, fondatore della “Family Romance”, un’azienda di servizi che offre a noleggio nonni, nipoti, figli, mariti, mogli, fratelli, genitori, fidanzati, amici. Non c’è che da scegliere. È lui stesso a testare l’efficacia di quel che ha in mente, proponendosi per un periodo di test prima come nipote a noleggio, quindi come padre di una dodicenne vittima di bullismo.

L’idea decolla, e finisce per catturare la fantasia di Kazushige Nishida, sessantenne che dopo essere diventato vedovo ha perso anche ogni contatto con l’unica figlia. Ha un lavoro, e questo gli permette qualche contatto sociale con i colleghi, ma il problema è tornare a casa, in un silenzio opprimente. In uno spot trasmesso a martello dalla televisioni nipponiche, Kazushige vede una nonna che racconta la felicità di poter andare a fare shopping il sabato pomeriggio con la nipotina. A noleggio, è vero, ma sufficiente a farla sentire bene.

Il sessantenne prende fiato, contatta la Family Romance e dopo aver sentito tariffe e promozioni, ordina una moglie e una figlia à la carte, costo mensile 350 euro. Non ha intenzioni bellicose, gli basta qualcuno che lo accolga quando torna a casa, mangi insieme a lui e poi guardi qualche minuto di televisione sul divano.

Se questo fosse un mondo giusto e bello, l’idea potrebbe perfino avere un reale valore sociale, al netto della tristezza di non riuscire a conquistarsi affetti da soli, ma di mezzo si mette sempre chi esagera, finendo per svilire la migliore delle intenzioni: c’è chi ha ordinato una moglie in perfetta forma fisica per una sera, da portare ad una cena importante al posto di quella vera, troppo grassa o troppo vecchia, o ancora chi è stato costretto ad impersonare l’amante della moglie, pronto a chiedere scusa al marito per il tradimento. O, per finire, ragazze che pur di sfuggire ai giudizi delle coetanee, noleggiano un ragazzo di bell’aspetto spacciandolo come fidanzato.

Tendenze
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Yovana Mendoza, la vegana traditrice
Famosa influencer e testimonial del “raw veganism”, beccata mentre mangiava pesce. Ha dovuto ammettere che il crudismo vegano fa male e che lei stessa “vive meglio così”
Mangiar fuori nel 2019
Mangiar fuori nel 2019
Uno studio realizzato da TheFork e Doxa rivela i 7 trend più hot del 2019: chi mangia fuori casa ormai pretende vere esperienze gastronomiche e piatti sani e tracciabili
Ha sposato un ologramma ed è felice
Ha sposato un ologramma ed è felice
Un 35enne giapponese s'è unito in matrimonio con la cyber star Hatsune Miku. Cerimonia non riconosciuta ma l'episodio preoccupa. Primi segni dell'innamoramento digitale: dire grazie a Siri
YND239-20, un mondo in bianco e nero
YND239-20, un mondo in bianco e nero
È come entrare in un fumetto in 2D: tutto è disegnato a mano, compresi piatti e bicchieri. In poco tempo, è diventato uno dei locali più amati di Seul
Camping? No, Glamping
Camping? No, Glamping
Il campeggio 2.0, votato al lusso ecosostenibile. Fra le proposte più curiose, strutture uguali ai carri dei pionieri della frontiera americana, ma dotate di ogni confort
Professore uomo o donna? Non si sa
Professore uomo o donna? Non si sa
IL pro-rettore dell'Università tedesca di Rostock a volte si veste, cammina e si trucca come una donna, a volte da uomo. "Si chiama crossdressing ma io mi sento un uomo". Stupore di studenti e colleghi
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
il segreto di Banana Girl che vive nella giungla
La modella australiana Leanne Ratcliffe, vegana e YouTuber, ha lasciato il Queensland per la giungla. Mangia solo frutta e ortaggi e decine di banane. Via rasoi, cosmetici, vestiti. "Vivo per me stessa"
Londra, è caccia al tetto
Londra, è caccia al tetto
Una società che punta a realizzare stazioni per droni e taxi volanti sta acquistando decine di rooftop della capitale inglese
New York, la città del pisolino-bar
New York, la città del pisolino-bar
Per 25 dollari si ha diritto a 45 minuti in un letto, con tutto l’occorrente compreso nel prezzo. È l’idea di un’azienda che produce materassi, ormai pronta a invadere gli aeroporti
Per chi ama le grigliate notturne
Per chi ama le grigliate notturne
Nello stato di New York, una macelleria ha inaugurato una vending machine che vende carne di ogni tipo 24 ore su 24