Attentato di Boston, annullare pena di morte

| Gli avvocati dell'allora 19enne Dzhokhar Tsarmaev chiedono alla Corte d'Appello di convertire la pena di morte in ergastolo poiché il primo processo si sarebbe svolto in un clima condizionato dai media: "Era succube del fratello terrorista"

+ Miei preferiti
L'attentatore della maratona di Boston cerca di ribaltare la condanna a morte inel carcere a vita. Il rifiuto di spostare il caso di Dzhokhar Tsarnaev, ai tempi del primo processo, in un'altra città non condizionata dai tragici eventi accaduti poco prima, lo avrebbero privato di un processo equo, sostengono i suoi avvocati che hanno chiesto alla corte d'appello di annullare la pena capitale. Nell'attacco morirono tre persone e ne rimasero ferite più di 260.
Gli avvocati riconoscono che il loro cliente, allora 19enne, aveva effettuato l'attacco insieme al fratello Tamerlan Tsarnaev, 26 anni, morto in un conflitto a fuoco quattro giorni dopo, ma hanno sostenuto che la pressione mediatica aveva esposto l'intera giuria ad un pesante condizionamento con "storie strazianti sulle vittime, i feriti e le loro famiglie".
"La copertura mediatica prima del processo era stata massiccio: qualsiasi potenziale giurato era convinto che Zarnaev meritasse la pena di morte", hanno scritto gli avvocati di Tsarnaev in una relazione di 500 pagine. Hanno detto che il giudice distrettuale statunitense George O'Toole aveva anche ignorato le prove che due giurati avevano commentato il caso sui social media, impedendo alla difesa di spiegare ai giurati i legami del fratello di Tsarnaev con un triplice omicidio avvenuto del 2011. In sostanza il più giovane avrebbe avuto un ruolo gregario nell'attentato, quasi vittima del più carismatico e anziano fratello. Questo proverebbe che Tsarnaev era relegato a un ruolo subalterno nello schema gestito dal fratello maggiore, "un uomo arrabbiato e violento" che aveva abbracciato l'Islam radicale.
L'appello è arrivato dopo che una giuria federale nel 2015 ha giudicato Tsarnaev colpevole di aver sistemato un paio di bombe in altrettante pentole a pressione il 15 aprile 2013, e di aver sparato tre giorni dopo a un poliziotto. La stessa giuria aveva poi ritenuto che Tsarnaev meritava l'esecuzione per sei dei 17 capi d'accusa di cui era stato giudicato colpevole, collegati all'ordigno da lui personalmente piazzato al traguardo della maratona. Quella bomba aveva ucciso Martin Richard, di otto anni, e Lingzi Lu, 23 anni, uno studente cinese di 23 anni. Uno degli attacchi di più alto livello sul suolo americano dall'11 settembre.
Il fratello maggiore era morto dopo uno scontro a fuoco con la polizia quattro giorni dopo l'attentato, mentre la caccia all'uomo per Dzhokhar Tsarnaev si era conclusa quando il 19enne fu trovato nascosto all'interno di un'imbarcazione parcheggiata in una giardino a Watertown, nei ditorni di Boston.
 
Terrorismo
Bruxelles: arrestato un uomo per sospetto terrorismo
Bruxelles: arrestato un uomo per sospetto terrorismo
Si aggirava da giorni nei dintorni dell’ambasciata americana della capitale belga: è sospettato di essere il basista di un gruppo prossimo a colpire o un attentatore lui stesso
Condannati i genitori di Jihadi Jack
Condannati i genitori di Jihadi Jack
L’Old Bailey li ha ritenuti colpevoli di finanziamento del terrorismo per aver inviato del denaro a loro figlio, che si era unito alle file dell’Isis. La coppia si difende: “Qualsiasi genitore l’avrebbe fatto”
Torna in cella Ternera leader ETA
Torna in cella Ternera leader ETA
Il terrorista, rilasciato dalla Francia dove era in carcere, subito ricatturato per la richiesta estradizione in Spagna. Coinvolto in rapine e omicidi, partecipò anche all'attentato, 1973, in cui morì il premier Carrero Blanco
I siti turistici: rischio attentati in Italia
I siti turistici: rischio attentati in Italia
L’inglese Foreign Travel Advice, ma anche siti di informazioni turistiche dei ministeri degli esteri di paesi stranieri, mettono in guardia i propri cittadini: rischio di attacchi terroristici durante il periodo estivo
La vittima numero 87 della strage di Nizza
La vittima numero 87 della strage di Nizza
Tahar Mejri aveva perso la moglie e il figlio di 4 anni, travolti dal tir che aveva trasformato in carneficina il lungomare della città francese. È morto di dolore, lasciandosi andare
Il killer della Nuova Zelanda: sono innocente
Il killer della Nuova Zelanda: sono innocente
Brenton Tarrant sfida il tribunale ribandendo la propria innocenza sulle stragi alle due moschee di Christchurch. Secondo le perizie psichiatriche è in grado di sostenere il processo
Pronto a farsi saltare in aria a New York
Pronto a farsi saltare in aria a New York
Un giovane originario del Bangladesh, radicalizzato in America, è stato agganciato da un agente sotto copertura che lo ha assecondato in tutto: quando ha tentato di acquistare delle armi, è stato arrestato
Il misterioso complice della 'compagna Mara'
Il misterioso complice della
Quarantaquattro anni dopo il conflitto a fuoco alla Cascina Spiotta tra carabinieri e Brigate Rosse, dove morirono un militare e Margherita Cagol, moglie di Curcio, ancora non è noto il nome del brigatista che riuscì a fuggire
Il pianto di Battisti: 'Toglietemi l'ergastolo'
Il pianto di Battisti:
I legali dell'ex guerrigliero dei Pac (quattro omicidi, due ergastoli) tentano la strada del ricorso in Cassazione. I legali, invase a un accordo tra Italia e Brasile, chiedono la commutazione della pena a 30 anni di carcere.
La vedova dell'Isis sulle tracce di al-Baghdadi
La vedova dell
Catturata e condannata per terrorismo e violenza, ha iniziato a collaborare con la Cia e i servizi segreti svelando modi e metodi utilizzati dal califfo per spostarsi e nascondersi