E ora Manning rischia decenni di carcere

| Ha cambiato sesso e ha cambiato il nome da Bradley a Chelsea. Si rifiuta di rispondere alle domande dei giudici nel processo a Wikileaks. Ha già scontato 7 anni di carcere. Perché "protegge" Assange?

+ Miei preferiti

Bradley Edward Manning, l’ex militare analista dell'intelligence Usa, 33 anni, che passò 95mila 486 documenti segreti sulla guerra in Afghanistan, 391.832 file sulla guerra in Iraq, 251.287 cablo della diplomazia Usa e 779 schede segrete dei detenuti di Guantanamo torna in carcere. Nel drattmpo ha cambiato sesso e ha ssunto il nome di Chelsea. I documenti segreti del governo americano finirono a Wikileaks, creando un danno enorme alla sicurezza dell’Occidente e mettendo anche in pericolo la vita degli agenti di cui aveva rivelato nomi e sedi, poi diffusi da Julian Assange torna in prigione perché s’è rifiutata di rispondere alle domande del Grand Jury di Alexandria, in merito ai file che 9 anni fa passò a WikiLeaks. Condannata a 35 anni per spionaggio, ne ha scontato solo 7 grazie a Obama che la scarcerò motu proprio. Secondo i giudici, è un oltraggio alla corte e pertanto va punito con la detenzione di durata non meglio indeterminata “fino a quando non cambierà idea oppure fino a quando l'inchiesta del Grand Jury non sarà chiusa”. E’ una persona fragile, che ha cambiato sesso dopo un lungo travaglio interiore e che per due volte, quando era detenuta in una prigione militare, aveva tentato il suicidio. L'anno scorso, mentre era ospite a Milano del Wired Festival, Chelsea avrebbe tentato di nuovo il suicidio, cercando di lanciarsi da una finestra, rinunciando però all’ultimo momento.

L’indagine degli giudici della Virginia è iniziata nove anni fa con il chiaro obiettivo di far pagare ad Assange le sue responsabilità sul travaso di documenti, compreso il il video “Collateral Murder”, da cui l’equipaggio di un elicottero americano Apache sparava su civili inermi a Baghdad, tra le risate dei militari.

Fin dal 2010, le autorità americane hanno provato a incriminare Assange e la sua organizzazione per queste pubblicazioni ma è incerta la posizione giuridica di WikiLeaks, in quello stretto imbuto in cui confluiscono sicurezza, spionaggio e libertà di espressione. 

Uno degli ex avvocati di Chelsea Manning è diventato un teste-chiave e sta ricostruendo ogni passaggio di un’operazione criminale e devastante per la coalizione. E l’ex soldato Manning rischia di restare in cella per decenni.

Terrorismo
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Un anno fa, Brenton Tarrant ha fatto irruzione in due moschee uccidendo 51 persone: si è sempre dichiarato innocente, ma poche ore ha cambiato strategia ammettendo la colpevolezza di tutti i 92 capi d’accusa
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Secondo un ex agente dei servizi britannici, la guida di Al-Qaeda, successore di Bin Laden, farebbe parte dell’accordo degli Stati Uniti con i Talebani
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Sarebbe stato lui a guidare, istruire e armare Salman Abedi, il terrorista che si è fatto esplodere al termine del concerto di Ariana Grande
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Tobias Rathjen avrebbe anche lasciato un video in cui spiega i motivi del suo attacco contro “etnie” che ormai hanno minato per sempre la Germania
Aimen Dean, l’artificiere di Bin Laden
Aimen Dean, l’artificiere di Bin Laden
Per anni ha costruito bombe per i militanti di al-Qaeda, poi ha deciso di cambiare sponda diventando un informatore dell’MI6 britannico. Oggi sta aiutando i servizi segreti occidentali a capire e combattere i jihadisti
Un domenica di paura in Europa
Un domenica di paura in Europa
Un uomo e una donna, il primo a Londra, la seconda a Gent, in Belgio, feriscono i passanti a colpi di coltello: il primo è stato ucciso, la seconda ferita. L’allarme terrorismo scatta in tutta Europa
La mente crudele di Salah Abdeslam
La mente crudele di Salah Abdeslam
Svelate alcune intercettazioni ambientali in cui l’unico terrorista sopravvissuto alla strage di Parigi del 2015 racconta a compagni di prigionia i dettagli di quella notte e dei giorni successivi
La Francia pronta a restituire i terroristi all’Italia
La Francia pronta a restituire i terroristi all’Italia
Lo svela “Le Parisien”, che parla di 13 nomi totali: ecco chi potrebbe tornare in Italia a breve per scontare le proprie condanne
Un alert di Whatsapp mette in fuga un terrorista
Un alert di Whatsapp mette in fuga un terrorista
Seguito e controllato da agenti americani attraverso uno spyware, è stato avvisato che il suo smartphone era stato violato. Da allora è scomparso
Isis: la strage di Natale
Isis: la strage di Natale
11 cristiani decapitati per vendicare la morte di al-Baghdadi