I 20 volti di Battisti primula rossa
svanita nel nulla

| La polizia federale brasiliana ha diffuso un identikit dell'ex terrorista ora latitante in 20 sue possibili trasformazioni. Collaborano anche agenti italiani. Ma non è che qualcuno l'ha lasciato fuggire per levarselo dai piedi?

+ Miei preferiti

Due mesi fa ISM aveva già rilevato che Cesare Battisti era sparito dalla casa sulla spiaggia, a Cananeia, a 30 km da San Paolo. I suoi avvocati dissero che, dopo l’elezione di Bolsonaro, lui era andato nel loro studio per concordare una linea d’azione contro l'annunciata estradizione in Italia doe lo aspettano una cella e due ergastoli per omicidio da scontare. “Non è sparito, presto tornerà a casa”, dicevano. Invece l’ex terrorista italiano s’è dato alla latitanza. Adesso la polizia federale brasiliana ha diffuso 20 immagini di possibili trasformazioni-travestimenti e le ha affidate ai posti di polizia, alle frontiere, negli aeroporti e negli scali marittimi. Troppo tardi, direbbe qualcuno. Ma una team di agenti italiani sono a San Paolo, per aiutare i colleghi a ritrovare l’ex guerrigliero del Pac in fuga da 36 anni. La simulazione del travestimento è stata sviluppata da esperti nel tentativo di localizzare Battisti. La polizia federale continua a cercare l'italiano, e non è esclusa alcuna ipotesi, incluso che sia fuori dal paese. Probabilente in Nicaragua, Venezuela o Bolivia, dove ci sono governi post-marxisti, in sintonia con le idee e il passato del pluri-assassino protetto dall’ex presidente  Lula. 

Venerdì scorso, il presidente Michel Temer ha pubblicato un decreto che determina l'estradizione dell'attivista. Il giorno prima, il ministro della Corte Suprema Federale (STF) Luiz Fux ha deciso di ordinare l'arresto di Battisti, condannato per l'omicidio di quattro persone in Italia. Un aereo militare italiano è in Brasile per trasportare l'attivista. Il presidente italiano, Sergio Mattarella, ha ringraziato Temer per il decreto di estradizione di Battisti. Gli avvocati di Battisti fanno ricorso contro l’ordine d’arresto firmato dal giudice Luz. Andreotti diceva che a pensar male si fa peccato e spesso ci si azzecca. Pare strano che, dopo le elezioni di Bolsonaro, non sia stata intensificata la sorvefglianza dell’ex terrorista condannato in Italia a due ergastoli. Non è in che questo modo, lui misteriosamente sparito, il Brasile si sfila elegantemente dal problema, passando ad altri la “patata bollente”? Se ci sbagliamo, i più felici saremo noi.

Terrorismo
Isis e Al-Qaeda pianificano nuovi attentati
Isis e Al-Qaeda pianificano nuovi attentati
Due diverse informative dimostrano l’intensificarsi di attività e spostamenti di grosse somme di denaro. Si teme la possibilità di nuove azioni clamorose, in stile 11 settembre
Cesare Battisti pronto allo sciopero della fame
Cesare Battisti pronto allo sciopero della fame
L’ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo, lamenta il trattamento a cui è sottoposto nel carcere di Rossano, dove sconta l’ergastolo nel padiglione dei jihadisti
Il fascino perverso del male
Il fascino perverso del male
Partendo dal libro autobiografico di Valeria Collina, madre dell’attentatore del London Bridge, il fenomeno del terrorismo analizzato dalla professoressa Laura Sabrina Martucci e dal dottor Maurizio Montanari
Progettava un attentato ispirandosi alla strage di Christchurch
Progettava un attentato ispirandosi alla strage di Christchurch
Un 16enne di Singapore era pronto a fare strage in due moschee per celebrare il secondo anniversario della strage compiuta da Brenton Tarrant. Secondo gli inquirenti odia i musulmani ed è affascinato dalla violenza
Viaggio nelle frange dell’estrema destra americana
Viaggio nelle frange dell’estrema destra americana
Rincuorati dal “successo” dell’assalto al Campidoglio, decine di canali inneggiano alla guerra civile e alla libertà di razzismo. Fra loro spiccano i Bangaloo Boys e i Proud Boys
Chiuso il processo di Charlie Hebdo
Chiuso il processo di Charlie Hebdo
Quattordici condanne, dai 4 anni all’ergastolo, mettono la parola fine agli attentati che sconvolsero Parigi nel gennaio 2015. Degli imputati 11 erano presenti in aula, gli altri latitanti o dati per morti
Somalia, la guerra di cui nessuno parla
Somalia, la guerra di cui nessuno parla
L’esercito americano e il gruppo terroristico al-Shabaab combattono in segreto: i primi hanno intensificato i raid aerei, i terroristi le autobombe. L’ultima vittima un contractor americano, ex Navy Seal
Il misterioso omicidio del leader di al-Qaeda
Il misterioso omicidio del leader di al-Qaeda
Abu Mohammed al-Masri sarebbe stato ucciso insieme alla figlia il 7 agosto scorso, ma la notizia è stata tenuta nascosta fino a poche ore fa. Era considerato il più importante stratega del gruppo terroristico
Austria, i veleni dopo la strage
Austria, i veleni dopo la strage
Accuse reciproche di inefficienza e scarsa attenzione verso un soggetto che era riuscito a nascondere la sua radicalizzazione. Il Paese convinto che sia necessario rivedere i protocolli e aggiungere una stretta alle norme
Attentato a Vienna, l’Europa è sotto attacco
Attentato a Vienna, l’Europa è sotto attacco
Spari ed esplosioni segnalati in più punti della capitale austriaca. Un attentato più coordinato rispetto ai recenti episodi Parigi, Nizza e Lione, che fa tenere l’inizio di una nuova stagione del terrore