I 20 volti di Battisti primula rossa
svanita nel nulla

| La polizia federale brasiliana ha diffuso un identikit dell'ex terrorista ora latitante in 20 sue possibili trasformazioni. Collaborano anche agenti italiani. Ma non è che qualcuno l'ha lasciato fuggire per levarselo dai piedi?

+ Miei preferiti

Due mesi fa ISM aveva già rilevato che Cesare Battisti era sparito dalla casa sulla spiaggia, a Cananeia, a 30 km da San Paolo. I suoi avvocati dissero che, dopo l’elezione di Bolsonaro, lui era andato nel loro studio per concordare una linea d’azione contro l'annunciata estradizione in Italia doe lo aspettano una cella e due ergastoli per omicidio da scontare. “Non è sparito, presto tornerà a casa”, dicevano. Invece l’ex terrorista italiano s’è dato alla latitanza. Adesso la polizia federale brasiliana ha diffuso 20 immagini di possibili trasformazioni-travestimenti e le ha affidate ai posti di polizia, alle frontiere, negli aeroporti e negli scali marittimi. Troppo tardi, direbbe qualcuno. Ma una team di agenti italiani sono a San Paolo, per aiutare i colleghi a ritrovare l’ex guerrigliero del Pac in fuga da 36 anni. La simulazione del travestimento è stata sviluppata da esperti nel tentativo di localizzare Battisti. La polizia federale continua a cercare l'italiano, e non è esclusa alcuna ipotesi, incluso che sia fuori dal paese. Probabilente in Nicaragua, Venezuela o Bolivia, dove ci sono governi post-marxisti, in sintonia con le idee e il passato del pluri-assassino protetto dall’ex presidente  Lula. 

Venerdì scorso, il presidente Michel Temer ha pubblicato un decreto che determina l'estradizione dell'attivista. Il giorno prima, il ministro della Corte Suprema Federale (STF) Luiz Fux ha deciso di ordinare l'arresto di Battisti, condannato per l'omicidio di quattro persone in Italia. Un aereo militare italiano è in Brasile per trasportare l'attivista. Il presidente italiano, Sergio Mattarella, ha ringraziato Temer per il decreto di estradizione di Battisti. Gli avvocati di Battisti fanno ricorso contro l’ordine d’arresto firmato dal giudice Luz. Andreotti diceva che a pensar male si fa peccato e spesso ci si azzecca. Pare strano che, dopo le elezioni di Bolsonaro, non sia stata intensificata la sorvefglianza dell’ex terrorista condannato in Italia a due ergastoli. Non è in che questo modo, lui misteriosamente sparito, il Brasile si sfila elegantemente dal problema, passando ad altri la “patata bollente”? Se ci sbagliamo, i più felici saremo noi.

Terrorismo
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Autore degli attentati in Norvegia del 22 luglio 2011, costati la vita a 77 persone, Anders Breivik si lamenta della detenzione ed è deciso a chiedere una revisione legale che lo rimetta in libertà
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Dopo l’ennesima pubblicazione delle vignette su Maometto, Al Qaeda minaccia: “Se voi ripetete il crimine, noi ripeteremo la punizione”
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Il procuratore capo dell’antiterrorismo svela che il timore di nuovi attacchi è sempre altissimo. Si teme il terrorismo interno, coordinato da francesi di ritorno dalla Siria e da ex miliziani dell’Isis entrati nel Paese
Nuova Zelanda, ergastolo per il killer di Christchurch
Nuova Zelanda, ergastolo per il killer di Christchurch
Il killer che un anno fa ha ucciso 51 persone in due moschee in Nuova Zelanda condannato al massimo della pena. In quattro giorni di dibattimento sono sfilati decine di testimoni, familiari e sopravvissuti
Attentato di Reading: è terrorismo
Attentato di Reading: è terrorismo
Fonti dell’intelligence hanno cambiato la prima versione classificando come atto terroristico l’accoltellamento di tre persone in un parco della città inglese
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
Il blitz della polizia dopo mesi di pedinamenti: il giovane era ormai pronto a mettere in pratica un attentato di matrice islamica
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Un anno fa, Brenton Tarrant ha fatto irruzione in due moschee uccidendo 51 persone: si è sempre dichiarato innocente, ma poche ore ha cambiato strategia ammettendo la colpevolezza di tutti i 92 capi d’accusa
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Secondo un ex agente dei servizi britannici, la guida di Al-Qaeda, successore di Bin Laden, farebbe parte dell’accordo degli Stati Uniti con i Talebani
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Sarebbe stato lui a guidare, istruire e armare Salman Abedi, il terrorista che si è fatto esplodere al termine del concerto di Ariana Grande
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Tobias Rathjen avrebbe anche lasciato un video in cui spiega i motivi del suo attacco contro “etnie” che ormai hanno minato per sempre la Germania