Il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto

| La notizia non ancora confermata ufficialmente: il califfo si sarebbe fatto esplodere al termine di un conflitto a fuoco con i Navy Seals americani. In corso gli esami del Dna per accertarne l’identità, l’annuncio ufficiale lo darà Trump

+ Miei preferiti
Il primo a dare l’annuncio è stata “Fox News”, citando un “obiettivo di alto profilo dell’Isis” ucciso nel corso di un raid militare nella zona di Idlib, nel nord-ovest della Siria. Poco dopo, Donald Trump lancia un tweet che recita: “È successo qualcosa di enorme!”.



Basta poco perché la notizia faccia il giro del mondo: l’obiettivo di cui parlano funzionari della difesa statunitense sarebbe Abou Bakr al-Baghdadi, l’autoproclamato califfo dell’Isis. Il capo supremo dei tagliagole si sarebbe fatto esplodere al termine di uno scontro a fuoco con i militari americani che avevano fatto irruzione nel compound dove si nascondeva: nell’esplosione sarebbero morti alcuni suoi familiari, fra cui due mogli.

Al momento sono in corso test biometrici e del Dna per verificare l’identità di al-Baghdadi, e sarà Trump in persona a dare l’annuncio ufficiale in una diretta tv prevista per le 9 di stamattina (le 13 ora italiana). Nessun commento dal Pentagono.

L’operazione, portata a termine dai “Navy Seals”, l’élite dell’esercito USA, è nata da una segnalazione della CIA: dalle poche informazioni, al-Baghdadi avrebbe scelto di azionare un giubbotto esplosivo per non cadere in mani nemiche.

Il califfo, leader indiscusso del gruppo terroristico, si nascondeva da cinque anni: lo scorso aprile era stato pubblicato un video dell’Isis in cui si era mostrato per l’ultima volta. Era la prima volta dal luglio 2014, quando ha parlato alla Grande Moschea di Mosul.

Nel febbraio 2018, diversi funzionari statunitensi avevano dichiarato che Baghdadi era stato probabilmente ferito in un attacco aereo che l’aveva costretto a rinunciare al controllo del gruppo terroristico per cinque mesi a causa delle ferite.

Nato nel 1971 a Samarra, in Iraq, laureato a Baghdad in studi islamici, Abou Bakr al-Baghdadi è stato arrestato nel 2004 dalle forze di occupazione americane che lo rilasciano 10 mesi dopo perché non ritenuto soggetto pericoloso. Appena uscito di galera, entra in contatto con al Qaeda: nel 2010 assume la guida dello Stato islamico.

Galleria fotografica
Il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto - immagine 1
Terrorismo
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Autore degli attentati in Norvegia del 22 luglio 2011, costati la vita a 77 persone, Anders Breivik si lamenta della detenzione ed è deciso a chiedere una revisione legale che lo rimetta in libertà
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Dopo l’ennesima pubblicazione delle vignette su Maometto, Al Qaeda minaccia: “Se voi ripetete il crimine, noi ripeteremo la punizione”
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Il procuratore capo dell’antiterrorismo svela che il timore di nuovi attacchi è sempre altissimo. Si teme il terrorismo interno, coordinato da francesi di ritorno dalla Siria e da ex miliziani dell’Isis entrati nel Paese
Nuova Zelanda, ergastolo per il killer di Christchurch
Nuova Zelanda, ergastolo per il killer di Christchurch
Il killer che un anno fa ha ucciso 51 persone in due moschee in Nuova Zelanda condannato al massimo della pena. In quattro giorni di dibattimento sono sfilati decine di testimoni, familiari e sopravvissuti
Attentato di Reading: è terrorismo
Attentato di Reading: è terrorismo
Fonti dell’intelligence hanno cambiato la prima versione classificando come atto terroristico l’accoltellamento di tre persone in un parco della città inglese
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
Il blitz della polizia dopo mesi di pedinamenti: il giovane era ormai pronto a mettere in pratica un attentato di matrice islamica
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Un anno fa, Brenton Tarrant ha fatto irruzione in due moschee uccidendo 51 persone: si è sempre dichiarato innocente, ma poche ore ha cambiato strategia ammettendo la colpevolezza di tutti i 92 capi d’accusa
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Secondo un ex agente dei servizi britannici, la guida di Al-Qaeda, successore di Bin Laden, farebbe parte dell’accordo degli Stati Uniti con i Talebani
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Sarebbe stato lui a guidare, istruire e armare Salman Abedi, il terrorista che si è fatto esplodere al termine del concerto di Ariana Grande
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Tobias Rathjen avrebbe anche lasciato un video in cui spiega i motivi del suo attacco contro “etnie” che ormai hanno minato per sempre la Germania