Il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto

| La notizia non ancora confermata ufficialmente: il califfo si sarebbe fatto esplodere al termine di un conflitto a fuoco con i Navy Seals americani. In corso gli esami del Dna per accertarne l’identità, l’annuncio ufficiale lo darà Trump

+ Miei preferiti
Il primo a dare l’annuncio è stata “Fox News”, citando un “obiettivo di alto profilo dell’Isis” ucciso nel corso di un raid militare nella zona di Idlib, nel nord-ovest della Siria. Poco dopo, Donald Trump lancia un tweet che recita: “È successo qualcosa di enorme!”.



Basta poco perché la notizia faccia il giro del mondo: l’obiettivo di cui parlano funzionari della difesa statunitense sarebbe Abou Bakr al-Baghdadi, l’autoproclamato califfo dell’Isis. Il capo supremo dei tagliagole si sarebbe fatto esplodere al termine di uno scontro a fuoco con i militari americani che avevano fatto irruzione nel compound dove si nascondeva: nell’esplosione sarebbero morti alcuni suoi familiari, fra cui due mogli.

Al momento sono in corso test biometrici e del Dna per verificare l’identità di al-Baghdadi, e sarà Trump in persona a dare l’annuncio ufficiale in una diretta tv prevista per le 9 di stamattina (le 13 ora italiana). Nessun commento dal Pentagono.

L’operazione, portata a termine dai “Navy Seals”, l’élite dell’esercito USA, è nata da una segnalazione della CIA: dalle poche informazioni, al-Baghdadi avrebbe scelto di azionare un giubbotto esplosivo per non cadere in mani nemiche.

Il califfo, leader indiscusso del gruppo terroristico, si nascondeva da cinque anni: lo scorso aprile era stato pubblicato un video dell’Isis in cui si era mostrato per l’ultima volta. Era la prima volta dal luglio 2014, quando ha parlato alla Grande Moschea di Mosul.

Nel febbraio 2018, diversi funzionari statunitensi avevano dichiarato che Baghdadi era stato probabilmente ferito in un attacco aereo che l’aveva costretto a rinunciare al controllo del gruppo terroristico per cinque mesi a causa delle ferite.

Nato nel 1971 a Samarra, in Iraq, laureato a Baghdad in studi islamici, Abou Bakr al-Baghdadi è stato arrestato nel 2004 dalle forze di occupazione americane che lo rilasciano 10 mesi dopo perché non ritenuto soggetto pericoloso. Appena uscito di galera, entra in contatto con al Qaeda: nel 2010 assume la guida dello Stato islamico.

Galleria fotografica
Il leader dell’Isis al-Baghdadi è morto - immagine 1
Terrorismo
Somalia, la guerra di cui nessuno parla
Somalia, la guerra di cui nessuno parla
L’esercito americano e il gruppo terroristico al-Shabaab combattono in segreto: i primi hanno intensificato i raid aerei, i terroristi le autobombe. L’ultima vittima un contractor americano, ex Navy Seal
Il misterioso omicidio del leader di al-Qaeda
Il misterioso omicidio del leader di al-Qaeda
Abu Mohammed al-Masri sarebbe stato ucciso insieme alla figlia il 7 agosto scorso, ma la notizia è stata tenuta nascosta fino a poche ore fa. Era considerato il più importante stratega del gruppo terroristico
Austria, i veleni dopo la strage
Austria, i veleni dopo la strage
Accuse reciproche di inefficienza e scarsa attenzione verso un soggetto che era riuscito a nascondere la sua radicalizzazione. Il Paese convinto che sia necessario rivedere i protocolli e aggiungere una stretta alle norme
Attentato a Vienna, l’Europa è sotto attacco
Attentato a Vienna, l’Europa è sotto attacco
Spari ed esplosioni segnalati in più punti della capitale austriaca. Un attentato più coordinato rispetto ai recenti episodi Parigi, Nizza e Lione, che fa tenere l’inizio di una nuova stagione del terrore
Un altro giorno di paura a Nizza
Un altro giorno di paura a Nizza
La celebre località della Costa Azzurra torna a fare i conti con il terrorismo: un uomo armato di coltello uccide tre persone nella principale chiesa della città
Parigi, fra lockdown e terrorismo
Parigi, fra lockdown e terrorismo
La capitale francese, stretta nella morsa della pandemia, diventa lo scenario per il 33esimo attentato terroristico dal 2015. Vittima un professore, decapitato perché aveva mostrato ai suoi studenti le vignette su Maometto
Parigi rimpiomba nella paura del terrorismo
Parigi rimpiomba nella paura del terrorismo
Due feriti gravi sono il bilancio di un agguato avvenuto a poca distanza dalla vecchia sede di “Charlie Hebdo”. Due sospetti sono stati arrestati, ma le indagini proseguono
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Il killer di Utøya vuole la libertà condizionata
Autore degli attentati in Norvegia del 22 luglio 2011, costati la vita a 77 persone, Anders Breivik si lamenta della detenzione ed è deciso a chiedere una revisione legale che lo rimetta in libertà
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Nuove minacce a Charlie Hebdo
Dopo l’ennesima pubblicazione delle vignette su Maometto, Al Qaeda minaccia: “Se voi ripetete il crimine, noi ripeteremo la punizione”
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Francia, sventati numerosi attacchi terroristici
Il procuratore capo dell’antiterrorismo svela che il timore di nuovi attacchi è sempre altissimo. Si teme il terrorismo interno, coordinato da francesi di ritorno dalla Siria e da ex miliziani dell’Isis entrati nel Paese