Iraq: Al-Baghdadi è paralizzato?

| Secondo l’intelligence irachena, il califfo del terrore avrebbe perso l’uso degli arti dopo essere stato colpito da diverse schegge durante un bombardamento. Una notizia che al momento nessuno conferma

+ Miei preferiti
La cautela dei servizi di intelligence di tutto il mondo è massima, ma circola con insistenza la notizia secondo cui Abu Bakr Al-Baghdadi, nome di battaglia del califfo dell’autoproclamato stato Islamico, si troverebbe in gravi condizioni in Siria. L’indiscrezione è stata diffusa da Abu Ali al-Basri, responsabile dell’intelligence e dell’antiterrorismo iracheno: “Al-Bagdhadi soffre di disabilità e paralisi agli arti a causa di lesioni alla colonna vertebrale subite durante le operazioni congiunte delle forze speciali irachene e della coalizione in Siria”. Nello specifico, il comandante in capo dell’Isis sarebbe stato colpito da diverse schegge nel corso di un raid aereo dello scorso dicembre ad Hajin, nella Siria orientale, a poca distanza dal confine con l’Iraq.

Malgrado le precarie condizioni di salute, Al-Baghdadi avrebbe ancora una forte influenza tra i seguaci dell’organizzazione terroristica, che sarebbe stata riorganizzata dopo l’uccisione di diversi capi.

La notizia sta facendo il giro del mondo, ma non è la prima volta che circolano informazioni fasulle sul califfo del terrore: nel maggio del 2015, fonti irachene lo davano per morto nel crollo di una moschea nei pressi di Mosul, mentre due anni dopo l’intelligence russa si convince di averlo ucciso in un bombardamento di Raqqa.

Terrorismo
La conferma degli USA: Hamza bin Laden è morto
La conferma degli USA: Hamza bin Laden è morto
Quasi un mese e mezzo dopo la rivelazione di un canale televisivo americano, gli Stati Uniti confermano la morte del figlio di Osama bin Laden
Al Qaeda torna a minacciare l’Occidente
Al Qaeda torna a minacciare l’Occidente
Nel giorno delle commemorazioni dell’11 settembre, il successore di Bin Laden Al Zawahiri rinnova la minaccia di colpire gli Stati Uniti e i loro alleati
Isis, catturato in Germania il boia di Dara'a
Isis, catturato in Germania il boia di Dara
Processo a Coblenza per crimini di guerra. Tradito dai suoi ex compagni e dalle immagini e video che lo riprendono con in mano teste appena mozzate che lui derideva. Rischia 10 anni di carcere
Il 'santo stragista' e i suoi devoti discepoli
Il
IN USA, Europa e Commonwealth si diffonde il culto per chi ha ucciso in nome del suprematismo per combattere la "sostituzione" del controllo dei bianchi da parte di ebrei, islamici, etnie latine e straniere. E l'idolo è Tarrant
Battisti spera nella clemenza dello Stato
Battisti spera nella clemenza dello Stato
Il 66enne in carcere ad Oristano chiede la cancellazione dell'ergastolo per una pena più mite per accedere alle misure alternative. L'avvocato: "Farò il possibile perché non muoia in cella". E ammette i quattro omicidi
Il corpo di una donna nella casa dell'attentatore
Il corpo di una donna nella casa dell
Oslo, macabra scoperta nell'alloggio del 20enne che era entrato armato in una moschea aprendo il fuoco e ferendo una persona. Un 75enne è riuscito a bloccarlo e lo consegnato alla polizia
Pericolo di attacchi terroristici entro la fine del 2019
Pericolo di attacchi terroristici entro la fine del 2019
Lo dice un report delle Nazioni Unite, che ha valutato le riserve finanziarie e le forze sul campo ancora legate all’Isis. A preoccupare è anche il futuro dei 2000 foreign fighters tornati in Europa
Mogadiscio, l'estremo sacrificio di un sindaco che voleva la pace
Mogadiscio, l
Abdirahman Omar Omar Osman era un ingegnere britannico che aveva deciso di tornare in patria per aiutare gli eritrei contro i terroristi di Al Shabaab. Ucciso da un kamikaze. il dolore del figlio che studia a Londra
Il figlio di Osama ucciso in un raid aereo USA
tradito dai suoi fedelissimi
Il figlio di Osama ucciso in un raid aereo USA<br>tradito dai suoi fedelissimi
Emergono i primi dettagli sull'operazione che ha decapitato il vertice di Al Qaeda. Il destino segnato di un uomo addestrato sin da bambino al terrorismo islamico. Aveva sposato la figlia di uno degli attentatori dell'11 settembre
Morto Hamza, erede di Osama Bin Laden
Morto Hamza, erede di Osama Bin Laden
Il figlio del terrorista ucciso nel 2011 in Pakistan, era destinato a prenderne il posto e già aveva minacciato l'Occidente e l'Arabia Saudita di nuovi attentati. Nulla si sa di come e quando è morto. Conferme dall'Intelligence USA