L’Isis non esiste più

| Lo ha annunciato un portavoce della Casa Bianca: l’ultima roccaforte di Baghouz è caduta. Donald Trump si prende tutto il merito della vittoria: “prima che arrivassi io era un casino”

+ Miei preferiti
“al-Dawla al-Islāmiyya”, il nome dell’organizzazione jihadista salafita comandata dal Abu Bakr al-Baghdadi, che ha seminato il terrore in mezzo mondo, è “stata eliminata al 100%”. Lo ha dichiarato un portavoce della Casa Bianca, annunciando che l’ultima roccaforte del gruppo terroristico è stata distrutta. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva promesso all’inizio di questa settimana che la vittoria era ormai questione di ore: gli ultimi superstiti si nascondevano all’interno di caverne nel territorio siriano, circondati da una fitta rete di mine nascoste e di scudi umani. Ma la sconfitta finale del gruppo terroristico a Baghouz sembra aver finalmente messo fine al dominio territoriale che un tempo si estendeva per un terzo dell’Iraq e della Siria.

Pochi giorni fa in una conferenza stampa, Trump ha mostrato due mappe: la prima mostra il territorio controllato dall’Isis in Iraq e Siria il giorno della sua elezione, e l’altra com’era ridotto questa settimana. “Quando ho preso il controllo era un enorme casino e ora non resta che un piccolo punto che stasera sarà scomparso. Questo è l’Isis il giorno delle mie elezioni e questo è l’Isis ora”.

L’attacco finale nei dintorni di Baghouz, nella Siria orientale, è stato iniziato dalle forze americane, poche ore fa la svolta: la SDF aveva catturato centinaia di combattenti dell’Isis feriti, compreso un gruppo di sospetti coinvolti in un bombardamento che a gennaio ha causato la morte di quattro americani nel nord della Siria.

Gli analisti ed esperti di terrorismo invitano però a non abbassare la guardia: la sconfitta militare non significa la fine della guerra e soprattutto non coincide con l’aver sconfitto una mentalità e un’ideologia che hanno avuto il tempo di radicarsi. L’Isis potrebbe ripresentarsi, con nome, bandiere e facce diverse, ma con in mente lo stesso obiettivo: seminare terrore.

Terrorismo
CENTINAIA DI EX MILIZIANI ISIS
PRONTI A FUGGIRE IN EUROPA
CENTINAIA DI EX MILIZIANI ISIS<br>PRONTI A FUGGIRE IN EUROPA
Denuncia del ministro degli Esteri libanese. "Corridoi" tra il confine con Siria per i miliziani in fuga dopo la disfatta. E a Roma caccia all'aspirante martire che vuole "andare in Paradiso". E' un giovane siriano radicalizzato
Schiave per sempre
Schiave per sempre
Catturate dai miliziani dell’Isis per trasformale in schiave sessuali, in tante sono riuscite a fuggire, per finire nella rete dei bordelli di Baghdad. La storia di una di loro
Un generale russo nel team del Novichok
Un generale russo nel team del Novichok
Con i due colonnelli già identificati e i due esecutori materiali del fallito attentato con il gas nervino di marzo alla spia Skripal, ex KGB, e alla figlia Julia, ora spunta l'alto ufficiale. Scoop BBC e Bellincat
Strage Bologna, trovato interruttore della bomba
Strage Bologna, trovato interruttore della bomba
Dopo 40 anni, un frammento metallico trovato nei detriti della stazione distrutta da un ordigno punterebbe sulla pista tedesco-palestinese e dei servizi segreti deviati. Il processo e l'inchiesta
Attacco London Bridge, messaggi criptati sulle chat: MI5 impotente
Attacco London Bridge, messaggi criptati sulle chat: MI5 impotente
Al centro gli attentati con coltelli e furgoni sul London Bridge del 2017. I killer islamici avevano scambiato 329 messaggi con un estremista ma costui si rifiuta di consegnare i suoi smartphone. I legali delle vittime: "Assurdo"
Jihadisti inglesi, sterminata in Siria tutta la famiglia
Jihadisti inglesi, sterminata in Siria tutta la famiglia
Anziani genitori, figli, nipoti e tre bambini: tutti morti in Siria, tra bombardamenti e scontri a fuoco. Erano partiti nel 2015 da Luton "felici di vivere nel Califfato". Sotto choc i familiari rimasti in UK: "Era una famiglia normale"
Bruxelles: arrestato un uomo per sospetto terrorismo
Bruxelles: arrestato un uomo per sospetto terrorismo
Si aggirava da giorni nei dintorni dell’ambasciata americana della capitale belga: è sospettato di essere il basista di un gruppo prossimo a colpire o un attentatore lui stesso
Condannati i genitori di Jihadi Jack
Condannati i genitori di Jihadi Jack
L’Old Bailey li ha ritenuti colpevoli di finanziamento del terrorismo per aver inviato del denaro a loro figlio, che si era unito alle file dell’Isis. La coppia si difende: “Qualsiasi genitore l’avrebbe fatto”
Torna in cella Ternera leader ETA
Torna in cella Ternera leader ETA
Il terrorista, rilasciato dalla Francia dove era in carcere, subito ricatturato per la richiesta estradizione in Spagna. Coinvolto in rapine e omicidi, partecipò anche all'attentato, 1973, in cui morì il premier Carrero Blanco
I siti turistici: rischio attentati in Italia
I siti turistici: rischio attentati in Italia
L’inglese Foreign Travel Advice, ma anche siti di informazioni turistiche dei ministeri degli esteri di paesi stranieri, mettono in guardia i propri cittadini: rischio di attacchi terroristici durante il periodo estivo