Londra e l’Aja, sangue sul Black Friday

| Due uomini, a diverse centinaia di km di distanza, attaccano a colpi di coltello passanti ignari. L’attentatore di Londra ucciso dalla polizia, quello de l’Aja è ancora in fuga

+ Miei preferiti
Il pomeriggio che riporta le ombre scure del terrorismo nel cuore dell’Europa inizia intorno alle 15 sul Tower Bridge, il celebre ponte di Londra: all’improvviso, un uomo estrae un coltello e inizia a colpire i passanti. Su di lui si avventano in tanti, che tentano di fermarlo come possono, utilizzando anche un estintore: l’arrivo della polizia mette fine al terrore, dopo aver tentato di immobilizzarlo, gli agenti aprono il fuoco quando l’uomo, stordito da un teaser, mostra una cintura esplosiva che più tardi risulterà finta. L’uomo è stato identificato come Usman Khan, condannato nel 2012 per terrorismo e uscito dai galera un anno fa in libertà vigilata: sarebbe vicino al gruppo islamista al-Muhajiroun, guidato da un imam radicale considerato fra i soggetti più a rischio del Regno Unito. È proprio il dettaglio che si sia trattato di un uomo pericoloso, il cui nome compare su diversi rapporti dell’antiterrorismo e sospettato di aver ideato un fallito attentato alla London Stock Exchange, ad alzare la polemica sui media: com’è possibile che un soggetto così sia stato lasciato libero di agire come meglio credesse?

Il bilancio finale è più grave di quanto era apparso all’inizio: due vittime, un uomo e una donna, e altri feriti in condizioni gravi, che lottano fra la vita e la morte in ospedale.

Neanche due ore dopo, l’incubo si sposta nel centro de l’Aja, in Olanda, sulla Grote Marktstraat, la via dello shopping, affollata di gente nel giorno del “Black Friday”. Il copione, molto simile a quello di Londra: un uomo ha estratto un coltello dalle tasche e colpito chi ha avuto la sfortuna di passargli accanto. L’attentatore è riuscito a dileguarsi ed è tutt’ora ricercato dalla polizia in un’imponente caccia all’uomo: è descritto come un uomo suoi 45 anni di carnagione scura, e gli inquirenti non si sbilanciano ancora sull’ipotesi che si tratti di terrorismo. L’aggressione, per fortuna, non ha causato nessuna vittima, a parte tre feriti su cui è calato il massimo riserbo poiché si tratterebbe di tre minori.

Terrorismo
Le tecniche di tortura della C.I.A.
Le tecniche di tortura della C.I.A.
Un detenuto di Guantánamo, mai accusato formalmente di nulla, ha svelato attraverso dei disegni le tecniche di tortura usate dai servizi segreti americani nei campi di prigionia
Usman Khan, il killer di Londra che aveva ingannato tutti
Usman Khan, il killer di Londra che aveva ingannato tutti
Noto all’antiterrorismo per essere un reclutatore e organizzatore, era riuscito a far credere di essersi ricreduto fino ad ottenere permessi speciali per spostarsi: l’ultimo per Londra, dove ha ucciso due giovani
Un anno senza Silvia
Un anno senza Silvia
È ancora mistero sulla sorte della cooperante milanese sequestrata un anno fa in Kenya: secondo l’intelligence italiana sarebbe trattenuta in Somalia, dopo essere passata nelle mani di numerose bande armate
Come l’Isis sta rinascendo
Come l’Isis sta rinascendo
Secondo il capo dell’intelligence militare irachena, i nuovi leader dell’Isis stanno tramando di liberare migliaia di prigionieri per far rinascere il califfato del terrore
Un attentatore della Maratona di Boston coinvolto in un triplice omicidio
Un attentatore della Maratona di Boston coinvolto in un triplice omicidio
Nuovi dettagli emergono sulla presunta partecipazione di Tamerlan Carnaev ad un caso tutt’ora irrisolto, avvenuto pochi mesi prima della strage alla maratona
La foreign fighter americana che gli USA rifiutano
La foreign fighter americana che gli USA rifiutano
Per un tribunale Hoda Muthana non sarebbe americana, ma soltanto nata in America da un funzionario yemenita alle Nazioni Unite. Un cavillo legale che per adesso le impedisce di tornare insieme al bimbo di due anni
Colf e lavoratrici domestiche, le nuove leve dell’Isis
Colf e lavoratrici domestiche, le nuove leve dell’Isis
Il fenomeno sta diventando particolarmente preoccupante a Singapore e Hong Kong: numerosi casi di donne sole convinte a immolarsi in attacchi suicidi. L’obiettivo del Califfato è di spostarsi verso Oriente, alla ricerca di nuovi territori
Catturata la sorella di al-Baghdadi
Catturata la sorella di al-Baghdadi
Rasmiya Awad, sorella del califfo dell’Isis, individuata insieme alla sua famiglia in un insediamento nel nord della Siria: per i turchi si tratta di “una miniera d’oro di informazioni di intelligence”
La Turchia all’Europa: “Riprendetevi i foreign fighters”
La Turchia all’Europa: “Riprendetevi i foreign fighters”
Ankara non ci sta all’indifferenza dell’UE verso i propri cittadini diventati jihadisti: non basta togliere la cittadinanza per liberarsene, tuona il ministro d egli esteri
Italia: allarme per un attentato in stile Bataclan
Italia: allarme per un attentato in stile Bataclan
Una nota diffusa dalle forze dell’ordine fa riferimento alla possibilità di un attentato terroristico ad un evento pubblico. Nel corso delle ore la notizia si è in parte ridimensionata