Sventati due attentati terroristici

| Il primo a Los Angeles, dove un ex militare progettava di colpire diverso obiettivi, il secondo nuovamente a Christchurch, in Nuova Zelanda, dove in un appartamento sono stati trovate munizioni e una bomba

+ Miei preferiti
Il primo l’ha svelato l’FBI, commentando sul “Los Angeles Times” l’arresto di Mark Steven Domingo, 26 anni, veterano di guerra convertito all’Islam, arrestato nel corso di un’operazione di polizia in cui un agente si è finto disposto a vendere una bomba fabbricata in proprio. Domingo, tenuto sotto stretta osservazione da tempo per aver “espresso sostegno alla jihad, tentando di mettersi in contatto online con persone vicine alle sue idee”, sarebbe stato fermato poco prima di colpire “diversi obiettivi” in California, fra cui uno a Long Beach e uno sul pontile di Santa Monica, due delle spiagge di Los Angeles, costante meta di turismo.



Qualche ora dopo a Christchurch, la città neozelandese teatro del massacro del 15 marzo scorso, quando Brenton Tarrant attaccò due moschee provocando la morte di 50 persone, la polizia ha rinvenuto in un appartamento poco lontano dalle moschee diversi proiettili e un pacco che sarebbe stato preso in carico dagli artificeri perché si sospetta possa contenere una bomba. L’intera zona è stata messa in lockdown e al momento risulta che un uomo di 33 anni sia stato arrestato. 



Galleria fotografica
Sventati due attentati terroristici - immagine 1
Sventati due attentati terroristici - immagine 2
Terrorismo
Attentato di Reading: è terrorismo
Attentato di Reading: è terrorismo
Fonti dell’intelligence hanno cambiato la prima versione classificando come atto terroristico l’accoltellamento di tre persone in un parco della città inglese
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
GB, arrestato un 14enne: stava per compiere un attentato
Il blitz della polizia dopo mesi di pedinamenti: il giovane era ormai pronto a mettere in pratica un attentato di matrice islamica
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Il killer delle moschee di Christchurch si dichiara colpevole
Un anno fa, Brenton Tarrant ha fatto irruzione in due moschee uccidendo 51 persone: si è sempre dichiarato innocente, ma poche ore ha cambiato strategia ammettendo la colpevolezza di tutti i 92 capi d’accusa
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Si avvicina la cattura di al-Zawahiri
Secondo un ex agente dei servizi britannici, la guida di Al-Qaeda, successore di Bin Laden, farebbe parte dell’accordo degli Stati Uniti con i Talebani
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Condannato il fratello dell’attentatore di Manchester
Sarebbe stato lui a guidare, istruire e armare Salman Abedi, il terrorista che si è fatto esplodere al termine del concerto di Ariana Grande
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Il killer di Hanau, un folle estremista di destra
Tobias Rathjen avrebbe anche lasciato un video in cui spiega i motivi del suo attacco contro “etnie” che ormai hanno minato per sempre la Germania
Aimen Dean, l’artificiere di Bin Laden
Aimen Dean, l’artificiere di Bin Laden
Per anni ha costruito bombe per i militanti di al-Qaeda, poi ha deciso di cambiare sponda diventando un informatore dell’MI6 britannico. Oggi sta aiutando i servizi segreti occidentali a capire e combattere i jihadisti
Un domenica di paura in Europa
Un domenica di paura in Europa
Un uomo e una donna, il primo a Londra, la seconda a Gent, in Belgio, feriscono i passanti a colpi di coltello: il primo è stato ucciso, la seconda ferita. L’allarme terrorismo scatta in tutta Europa
La mente crudele di Salah Abdeslam
La mente crudele di Salah Abdeslam
Svelate alcune intercettazioni ambientali in cui l’unico terrorista sopravvissuto alla strage di Parigi del 2015 racconta a compagni di prigionia i dettagli di quella notte e dei giorni successivi
La Francia pronta a restituire i terroristi all’Italia
La Francia pronta a restituire i terroristi all’Italia
Lo svela “Le Parisien”, che parla di 13 nomi totali: ecco chi potrebbe tornare in Italia a breve per scontare le proprie condanne