Ex M5s contro M5s, in Val Susa delusione e rabbia

| Domani alle 15 presidio davanti al Comune degli oppositori al sì ai giochi invernali del 2026. Documenti e proteste dall'area antagonista e No Tav. Il documento di Sistema Torino

+ Miei preferiti

L'ex consigliera 5s, Deborah Montalbano, ex perchè avrebbe usato un'auto blu del comune per andare a prendere la figlia a scuola, attacca la sindaca Appendino, dopo la "manifestazione di interesse" per i Giochi 2016 e il si unanime del Consiglio metropolitano di Torino alla partecipazione alle Olimpiadi. Sui social è in atto una guerra al vetriolo tra attivisti 5s ed esponenti del movimento No Tav non solo di area antagonista. Scrive sul suo blog "Sistema Torino", un gruppo di osservatori fortemente contrari alla Tav e alle Olimpiadi.

"CIAO SIAMO IL NUOVO PARTITO (POCO) DEMOCRATICO

Leggiamo da più parti uno sconvolgimento dei cittadini attoniti di fronte alla scelta della Sindaca Appendino di inviare la lettera al CONI di interesse per la candidatura olimpica 2026. 

Molti staranno pensando: e il Consiglio Comunale? E il voto democratico? E il dibattito tra le parti, la partecipazione e tutto il resto? 

Tranquilli amici sistemisti, non affrettate le conclusioni: si sa che la Sindaca è una di noi e anche lei fa le commissioni il sabato. Solito giro nel mercato di periferia, un salto dal macellaio di fiducia poi... TOH!
C'è una posta aperta, ne approfitto per mandare la lettera al CONI. Non vedo l'ora che la aprano, chissà che sorpresa per loro scoprire che una Giunta a 5 Stelle vuole il Grande Evento a 5 Cerchi! 


Inutile dire che diventa ancora più importante partecipare al presidio di lunedì pomeriggio in occasione del Consiglio Comunale più inutile della Storia dopo che il Movimento della partecipazione si è trasformato nel Partito delle Scelte del Cerchio Magico.

La lettera di Deborah Montalbano

Con molto dispiacere prendo atto che oggi la Sindaca di Torino ha inviato la lettera di manifestazione di interesse al Coni, per le Olimpiadi 2026. Dispiaciuta per l'accelerazione che ha di fatto, scavalcato la discussione che Lunedì si sarebbe dovuta tenere in Consiglio Comunale, rispetto a due mozioni (PD-Lega), con il confronto politico sul tema. Dispiaciuta per come il carrozzone Olimpionico proceda con un metodo poco democratico, sulle spalle dei cittadini, senza condivisione, utilizzando la Città attraverso campagne giornaliste atte a influenzare il giudizio dei Torinesi su decisioni già prese, accordi e ponti, concordate in tempi non sospetti. Eh, La Democrazia Partecipata? Dispiaciuta perché laddove si presenta un interesse per qualcosa, vuol dire che l'obbiettivo finale è il raggiungimento di quell'interesse, mentre continuo a leggere motivazioni, scuse, che tendono a smarcarsi dalla volontà di candidare la Città, ma sostenere la manifestazione di interesse. Giochiamo, con i Torinesi?

Come far ingoiare la pastiglia amara, un pezzo alla volta.

Dispiaciuta perché le priorità e i bisogni della Città, ancora una volta, non coincidono con gli intenti politici.

Eh, su questo, qui, credo davvero che perdiamo e che perderemo tutti!

Una grande occasione di "possibile cambiamento, persa!"

Continuerò a combattere in tutte le sedi per il mio No Olimpiadi, le motivazioni sono sempre le stesse, come riportate in questa breve intervista rilasciata qualche giorno fa, a TgSky 24.

Vado a sfogare la mia delusione!"

Torino
Addio rapine in banca, non rendono più
Addio rapine in banca, non rendono più
In Piemonte calo del 90 per cento in dieci anni. Il racket ha lasciato un settore che si è efficacemente auto-difeso. Restano in campo rapinatori occasionali e tossicodipendenti
Bocuse d’Or, a Torino le Olimpiadi della cucina
Bocuse d’Or, a Torino le Olimpiadi della cucina
Aelezioni continentali delle Olimpiadi d’alta cucina, neo-capitale dell’alta gastronomia italiana. Si parte il 10 giugno all’Oval Lingotto, in gara la pasticceria mondiale
Cassazione, rinviata la sentenza per 38 No Tav
Cassazione, rinviata la sentenza per 38 No Tav
Rinviata di 15 giorni, per un vizio di forma, la sentenza della Cassazione che dovrà confermare le decisioni per 38 attivisti No Tav coinvolti negli scontri del 2011. L'accusa chiede la conferma delle condanne
M5s: scambio tra ex portaborse e deputato?
M5s: scambio tra ex portaborse e deputato?
Attivisti del movimento No Tav perplessi sui risultati delle parlamentarie, mentre cala il sipario sull'aspirante candidato Mario Crociati. In Val Susa s'interrogano sul significato del caso Scibona. Il portaborse dell'ex portaborse
Banda larga, welfare e immigrazione: il centro del problema
Banda larga, welfare e immigrazione: il centro del problema
Assemblea regionale Anci a Torino con il prefetto e le istutizioni europee. Il ruolo dei piccoli comuni messo sempre più in discussione dai tagli dei bilanci cerca di ricostruirsi anche con l'aiuto dei privati