Case a 1 euro in un piccolo e antico borgo sardo

| La curiosa iniziativa del sindaco di Ollolai in Barbagia. Il bando scade l’8 febbraio e l’Amministrazione richiede l’impegno da parte di chi acquista a ristrutturare alcuni vecchi ruderi da tempo in disuso. Il mare dista però un’ora di auto

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Scadrà l’8 febbraio alle ore 14 il termine ultimo per la presentazione delle domande legate al bando “Case a 1 euro”. No, non si tratta della solita bufala, ma della proposta che arriva da un’amministrazione comunale sarda, precisamente quella di Ollolai, piccolo borgo nel bel mezzo della Barbagia. Certo, la cifra è simbolica, dato che in cambio di un prezzo super stracciato il nuovo proprietario ha l’obbligo di ristrutturare e di mantenere in ordine l’edificio che si accaparra. Secondo quanto comunica il Comune, di fatto «il numero di richieste presentate ha potenzialmente esaurito gli immobili attualmente disponibili», ma è possibile che in seguito all’esito della valutazione delle domande effettuate sino ad oggi possano liberarsi degli immobili o addirittura gli stessi possano essere incrementati a discrezione dell’Amministrazione. Dunque vale la pena tentare se davvero si ha l’intenzione di andare a vivere in un borgo antico dove il tempo pare quasi essersi fermato.

Il borgo è circondato dal Parco nazionale del Golfo di Orosei e dalla Foresta di Montes, ed è sperduto nel nulla. Si trova a circa 900 metri di altitudine e d’inverno fa freddo. Secondo l’ultimo censimento che risale al 2016 erano 1.289 gli abitanti del borgo. Tuttavia, in un’ora si raggiungono le splendide spiagge di Cala Gonone, in provincia di Nuoro, o se si va dalla parte opposta ai lidi della costa occidentale. Certo, alcune case abbandonate e che nessun abitante poteva permettersi di ristrutturare erano ormai divenute dei ruderi. «Ho sempre pensato che il modo migliore per combattere lo spopolamento dei piccoli paesi sia quello di recuperare il patrimonio immobiliare», aveva raccontato il primo cittadino Efisio Arbau, già un anno fa alla “Nuova Sardegna”.

Il borgo do Ollolei è molto antico. I primi insediamenti umani risalgono al 4.000 a.C. Poi arrivarono clan di nuragici in fuga dalle pianure del Campidano per sottrarsi all’invasore Cartaginese, gli Iolaesi, il cui nome, nel tempo, mutò in Iliesi, da cui avrebbe avuto origine il paese. L’evento cruciale nella storia dell’antica capitale della Barbagia fu l’incendio del 5 agosto 1490, che distrusse gran parte dei rioni del villaggio, forse causato da diatribe tra famiglie opposte. Il borgo fu però ricostruito, anche più bello di prima. Anche se sperduto nel nulla, Ollolai è un borgo vivace dove si organizzano feste tutto l’anno. Solo quella dedicata a San Michele Arcangelo si tiene due volte, l’8 maggio e il 29 settembre. Poi c’è quella di San Basilio Magno (1 settembre) e quella dell’Immacolata, l’8 dicembre. La festa dedicata a Sant’Antonio abate, il 17 gennaio, e quella per San Giovanni Battista il 24 giugno. La festa di San Bartolomeo è però la più importante, dura tre giorni e si svolge in piena estate, dal 23 al 25 agosto. Infine, ogni anno a luglio si tiene il suggestivo palio degli asinelli, una fiera dal sapore medievale durante la quale si sfidano i cinque rioni storici del paese. 

Galleria fotografica
Case a 1 euro in un piccolo e antico borgo sardo - immagine 1
Case a 1 euro in un piccolo e antico borgo sardo - immagine 2
Turismo
Gli inglesi contro TripAdvisor
Gli inglesi contro TripAdvisor
La rivista dell’associazione dei consumatori inglese accusa il portale turistico più consultato al mondo di fuorviare le scelte di milioni di viaggiatori. Ma il colosso replica: controlliamo, verifichiamo e monitoriamo tutto
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Fallisce Superbreak, saltano le vacanze per migliaia di turisti
Il colosso delle agenzie di viaggio inglesi stroncato dalla concorrenza low cost, dalle vacanze fai-da-te e dalla crisi europea. Nei guai anche molte aziende turistiche italiane. Piano per i rimborsi
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
UK: sesso, alcol e violenza sulle navi da crociera
Un’inchiesta di un quotidiano inglese apre una finestra sulle crociere all-inclusive più a buon mercato, dove scorrono fiumi di alcol e la droga è ovunque. Risse e sangue sono all’ordine del giorno
La vita dei concierge a cinque stelle
La vita dei concierge a cinque stelle
Sono addestrati ad esaudire le richieste più strane, insolite e bizzarre. Il loro credo la soddisfazione del cliente, l’obiettivo: non pronunciare mai la parola impossibile. Perché tanto per loro, non esiste
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Agente di viaggio a domicilio, è boom
Unico modo per evitare code in agenzia e decisioni frettolose. Con il consulente si possono pianificare le attività più complicate e interessanti. Lo spiega Gianpaolo Romano di CartOrange in vista del Bit di Milano
La macchina della verità in aeroporto
La macchina della verità in aeroporto
Un sistema sofisticato che analizza i micromovimenti facciali: se si è considerati soggetti tranquilli via libera all’ingresso nella UE, altrimenti scattano esami più approfonditi
L’Antitrust blocca Ryanair
L’Antitrust blocca Ryanair
Sospesa la nuova norma che prevedeva un supplemento per il bagaglio a mano da cabina: “Induce in errore il consumatore”
Selfie-killer, muore coppia indiana
Selfie-killer, muore coppia indiana
E' accaduto nel parco di Yosemite in California. Un turista li ha fotografati un attimo prima di un volo di 245 metri nel vuoto. Le autorità Usa: "Cartelli no-selfie zone nei vista-point pericolosi
Il tempo dei voli no-stop
Il tempo dei voli no-stop
Una ventina di ore senza scalo per attraversare il pianeta: è l’ultima frontiera dell’aviazione civile, quella su cui stanno puntando tutte le compagnie aree
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Nasce il primo birra-hotel del mondo
Dagli spillatori in camera ai trattamenti della Spa, passando per visite e tour guidati: un albergo in cui ogni dettaglio è declinato alla birra